Libero

I contagi non sono simbolici

-

E allora mandiamo a scuola i ragazzi almeno per qualche giorno prima della chiusura per le festività, in modo simbolico (dicono). Simbolico di che? Mica così salviamo la loro preparazio­ne e maturazion­e: una decina di giorni sono solo una goccia d’acqua nel mare, utili solo a contagiarl­i sui mezzi di trasporto che sono rimasti inadeguati e a trasmetter­e il virus ai loro famigliari come regalo di Natale, che così sarà ancora meno consumisti­co. Enrico Venturoli Roma

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy