Libero

Zhang, idea Superlega e rosso di 102 milioni Si rivede la difesa a 4?

- MATTEO SPAZIANTE

■ La plusvalenz­a dalla cessione di Icardi al Psg (47 milioni) aiuta i conti dell’Inter a non andare troppo in rosso, riducendo l’impatto negativo del Covid. L’assemblea degli azionisti ha approvato il bilancio al 30 giugno 2020, chiuso con una perdita di 102,4 milioni (-48 nel 2018/19) e ricavi in calo a 372,4 milioni (417 nel 2019) con 51 milioni spostati nel bilancio 2020/21.

Una situazione economica comunque complicata, come per altri club, che incide anche a livello sportivo: nonostante prestazion­i e risultati non all’altezza diventa difficile esonerare Conte senza un esborso esagerato (intorno ai 40 milioni lordi) di cui nessuno si vuole prendere la responsabi­lità. Non è un caso se dalla società arrivano parole di conforto: «In Conte abbiamo indentific­ato le qualità profession­ali e umane per creare una mentalità vincente, è diventato subito un leader», le parole del presidente Steven Zhang. «Sono state poste basi solide che, nel tempo, ci consentira­nno di tornare alla vittoria», ha aggiunto l’ad Marotta.

Stasera c’è il Sassuolo: gara delicata per evitare un tracollo ma bisognerà pure pensare alla decisiva trasferta contro il Gladbach. La scossa potrebbe passare anche dal modulo, con Conte che avrebbe testato la difesa a 4.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy