Libero

Ciclabili, non si salva nemmeno il Ponte della Ghisolfa

-

■ «La ciclabile sulla Ghisolfa si farà, e non solo quella», ha scritto ieri sulla sua pagina Facebook l’assessore del Municipio 8 Paolo Romano. Le ideatrici di questa eccezional­e opera di viabilità che porterà le due ruote sulle corsie di uno dei tratti più trafficati della città - tanto da essere chiuso al traffico dalle 22 alle 6 per lasciar dormire chi vive nelle case adiacenti - sono due ragazze, Silvia e Valentina, le quali nel 2018 «hanno proposto nel Bilancio Partecipat­ivo una ciclabile là dove sembrava impossibil­e, sul Ponte della Ghisolfa», ha scritto Romano.

«Oggi, grazie all’impegno loro e di chi le ha supportate, nasce un nuovo itinerario ciclabile da Lotto a Maciachini, realizzato tramite bike lane, corsia dei bus e ciclabili protette. I lavori partiranno nella prossima primavera, e io continuerò a monitorare per evitare ritardi: continuiam­o a rendere Milano sempre più a misura di bici!».

E ha aggiunto: «Un grande grazie va anche agli Assessori Marco Granelli e Lorenzo Lipparini: avrebbero potuto arrendersi viste le difficoltà tecniche, invece hanno portato a casa un progetto ancora più ambizioso!». Il post di elogio è stato immediatam­ente riproposto anche dall’assessore Granelli, del tutto indifferen­te ai commenti che sono comparsi sotto la notizia: «Potremmo vedere il progetto?», scrivono i cittadini, «Sono stati consultati i residenti di zona? Potreste spiegare che impatto prevedete sulle altre forme di mobilità?».

Le domande sono arrivate anche dall’opposizion­e: «Perché restringer­e anche una delle ultime arterie di fluidifica­zione del traffico cittadino?», chiede il capogruppo di Forza Italia a Palazzo Marino Fabrizio De Pasquale, «Si rende conto Granelli che ostruendo la viabilità della circonvall­azione il traffico si trasferisc­e sulle strade interne? Chi sceglierà mai di avventurar­si in bici tra macchine che sfrecciano e gas di scarico? La liberazion­e da Granelli e dai suoi folli progetti ciclabili è oramai divenuta il più grande spot elettorale della opposizion­e di centrodest­ra». L’esultanza del Municipio 8 e di Granelli arriva inoltre nel giorno in cui i livelli di Pm10 a Milano sono tornati preoccupan­ti; a dimostrazi­one, ha criticato l’assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato che «la svolta green che il Comune ha voluto dare alla città s’infrange contro l’evidenza dei fatti: il capoluogo lombardo è in Pianura Padana, quindi o si fa un piano antismog di fascia ampia o tutte le altre misure non serviranno a nulla». L’esponente di FdI ha aggiunto: «Questa Giunta ha tracciato piste ciclabili ovunque, sta restringen­do le strade per disincenti­vare l’uso delle auto, sta riducendo o togliendo parcheggi, nel nuovo Piano dell’aria ipotizza un dimezzamen­to delle auto di proprietà dei milanesi: è una guerra contro i mulini a vento».

 ??  ?? Il ponte della Ghisolfa
Il ponte della Ghisolfa

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy