Marie Claire (Italy)

Fi­gli, fi­dan­za­ta, ex e al­tri di­sa­stri. RIFLESSION­I DI UN UO­MO per­so nel va­sto ma­re de­gli af­fet­ti

-

AN­CHE SE NON ERO D’AC­COR­DO, la mia com­pa­gna ha por­ta­to no­stra fi­glia di ot­to anni a ve­de­re l’ul­ti­mo Guer­re stel­la­ri. Ciò che per la ma­dre è un ri­to gio­co­so, per me è fon­te di an­sia: par­ti­ta me­si fa, è esplo­sa ora, men­tre aspet­to il lo­ro ri­tor­no. Ave­vo let­to che è uno de­gli epi­so­di più vio­len­ti del­la sa­ga; il pun­to non è la vio­len­za, ma un al­tro: no­stra fi­glia è en­tra­ta or­mai nell’ot­ta­vo pa­ral­le­lo. Que­sto pe­ri­co­lo­so in­ter­val­lo tem­po­ra­le si è ri­ve­la­to in tut­ta la sua for­za di­rom­pen­te. Ciò che la toc­ca, se­du­ce e la­scia un se­gno, da ades­so (ma­ga­ri!) in poi, pro­vie­ne dal mon­do di fuo­ri e da una ma­no invisibile, eclis­san­do la mia in­fluen­za, le mi­to­lo­gie ca­sa­lin­ghe, la mia... Sei la stes­sa iden­ti­ca per­so­na di sempre, ma all’im­prov­vi­so non ba­sti più. Guar­di in­die­tro lei avan­ti. Eri sta­to pro­prio tu, for­te di una ter­za pa­ter­ni­tà, ad an­nun­cia­re l’av­vi­ci­nar­si di quel mo­men­to in cui lan­cia­re ver­so la Vi­ta Gran­de è più im­por­tan­te del­la pro­te­zio­ne. CHE CO­SA PUÒ VE­DE­RE, ASCOL­TA­RE UNA BAM­BI­NA DI QUE­STA ETÀ? Co­sa può guar­da­re ora che l’uni­co de­si­de­rio è guar­da­re? Puoi pren­der­te­la in silenzio con i com­pa­gni di clas­se più sga­ma­ti. Da­re pu­gni al­le om­bre, quin­di. Me­glio po­le­miz­za­re: con la sua mam­ma, ov­vio. Che Gli ul­ti­mi Je­di fos­se in ar­ri­vo, lo si sa­pe­va da tem­po e ogni vol­ta che ne ab­bia­mo par­la­to, era per di­re chi, tra noi due, pos­se­des­se la ricetta per­ché no­stra fi­glia af­fron­tas­se la nuova età sen­za far­si ma­le. Io me la so­no pre­sa con la vio­len­za. Poi ho cri­ti­ca­to la pre­do­mi­nan­za del fan­ta­sy ri­spet­to al­la realtà. Han­no let­to di fi­la gli ot­to vo­lu­mi di Har­ry Pot­ter. La mia com­pa­gna, ci­tan­do ar­ti­co­li e stu­di, ha in­si­sti­to sul dan­no ben più gra­ve pro­vo­ca­to da­gli ste­reo­ti­pi sul cor­po fem­mi­ni­le pro­mos­si dal­la so­cie­tà, ecc. Ero sta­to io a far­le ve­de­re il vi­deo di So­fia di Al­va­ro So­ler, con quel cu­lo che sco­din­zo­la. E ho ta­ciu­to su De­spa­ci­to. Sta­vo guar­dan­do­lo - shorts, pan­ce di fuo­ri - con mia fi­glia quan­do è ar­ri­va­to il fra­tel­lo (al quin­to an­no di psi­co­lo­gia). Sem­bra­va sor­pre­so. «Cer­te co­se do­vreb­be sco­prir­le con gli ami­ci. Se glie­le fai ve­de­re tu, è co­me se le ap­pro­vas­si». Po­chi gior­ni fa le ho po­sto la do­man­da. Le ho chie­sto qua­le fos­se sta­ta la pri­ma co­sa che, su uno scher­mo, l’aves­se colpita dav­ve­ro. «È sta­to quan­do la mae­stra So­nia ci ha fat­to ve­de­re il vi­deo di An­dia­mo a co­man­da­re. J-Ax di­ce: Ro­vaz­zi! Ma che c... (di­ce pro­prio pun­ti­ni) fai!? Non ce l’ha più fat­to ve­de­re». So­no tor­na­to dal pri­mo­ge­ni­to. Che de­ve fa­re un pa­dre? Pro­teg­ge­re o pre­pa­ra­re al mon­do? «Pri­ma una co­sa, poi l’al­tra». E quan­do ini­zia il poi? Il si­to Com­mon­sen­se­me­dia.org spie­ga co­me af­fron­ta­re Gli ul­ti­mi Je­di (e al­tri film) con i bam­bi­ni. Apre in­ter­ro­ga­ti­vi sui ruo­li di ge­ne­re, sul­la dif­fe­ren­za tra vio­len­za psi­co­lo­gi­ca, emo­ti­va e pa­ro­di­sti­ca. Leg­go che la pic­co­la sta as­si­sten­do a morti rap­pre­sen­ta­te in modo espli­ci­to. Il si­to in­vi­ta ad af­fron­ta­re sce­ne co­sì do­man­dan­do: «Co­me ti sei sen­ti­ta do­po aver­le vi­ste?». A quel pun­to so­no tor­na­te. Hai avu­to pau­ra? «No». Nem­me­no quan­do muo­re...? «Vo­le­va mo­ri­re, era vec­chio». Ti sa­rai co­per­ta gli oc­chi! «No». P. S. La not­te suc­ces­si­va si è sve­glia­ta più vol­te, fat­to ra­ro. Mal­gra­do i miei sfor­zi più osti­na­ti, nel suo clas­si­co e in­com­pren­si­bi­le bal­bet­tio, pur­trop­po non ho cap­ta­to nien­te che so­mi­glias­se a Je­di, Si­th o Lu­ke.

«Che sia Star Wars o il vi­deo di De­spa­ci­to, a ot­to anni tua fi­glia as­sor­be tut­to. E a te pa­dre toc­ca tro­va­re la ricetta per­ché af­fron­ti la nuova età sen­za far­si ma­le»

 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy