Marie Claire (Italy)

COL­PO DI FULMINE REINCARNAT­ION BLUES DI MI­CHAEL POORE ( E/O, E 18)

-

Mi­lo, il pro­ta­go­ni­sta (per ren­de­re l’idea di que­sto li­bro ba­sta di­re che lo in­con­tria­mo nel­la pri­ma pa­gi­na, men­tre sta per es­se­re di­vo­ra­to da uno squa­lo) è un’ani­ma an­ti­ca. Si è rein­car­na­to 9.995 vol­te, pas­sa mol­to tem­po nell’al­di­qua e nell’al­di­là (un luo­go as­sai si­mi­le al­la Ter­ra con tan­to di ap­par­ta­men­ti, stra­de, piaz­ze e ne­go­zi), ha una re­la­zio­ne con la Mor­te, chia­ma­ta af­fet­tuo­sa­men­te Su­zie, che lo at­ten­de a ogni tra­pas­so per tra­scor­re­re qual­che gior­no di “nor­ma­le” vi­ta di cop­pia, e ha per con­si­glie­re due me­ge­re che cer­ca­no di in­di­riz­zar­ne il kar­ma. Nel­le sue esi­sten­ze è sta­to gril­lo, ve­do­va, mo­na­co, sol­da­to, al­be­ro, gio­co­lie­re, cri­mi­na­le in una co­lo­nia pe­na­le del fu­tu­ro... Ma pur aven­do mil­len­ni di espe­rien­za non sa che le ani­me non so­no eter­ne e che gli ri­man­go­no sol­tan­to cin­que vi­te per rag­giun­ge­re la per­fe­zio­ne pri­ma di es­se­re ri­suc­chia­to nel gran­de nul­la. Un ro­man­zo stu­pe­fa­cen­te che scop­piet­ta co­me il po­p­corn, su vi­ta, mor­te, scel­te, pos­si­bi­li­tà. Su quel­lo che ci ren­de mi­glio­ri. E dà senso a quel tran­si­to ter­re­stre che chia­mia­mo vi­ta. HH­HH

 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy