Se­rie tv: fai­de tra fa­mi­glie, cop­pie cool e stra­ni omi­ci­di. Ec­co le im­per­di­bi­li in ar­ri­vo

Marie Claire (Italy) - - SOMMARIO -

Il crea­to­re dei Simp­son Matt Groe­ning fir­ma un car­toon su un lo­sco re­gno me­die­va­le; una com­me­dia in sal­sa sha­ke­spea­ria­na nar­ra la fai­da tra due fa­mi­glie ro­ma­ne; una gior­na­li­sta scri­ve di omi­ci­di e una cop­pia cool è al­le pre­se con espe­ri­men­ti psi­chi­ci. Ec­co le se­rie im­per­di­bi­li del­la pros­si­ma sta­gio­ne ROMOLO + GIULY

Da tem­po c’era bi­so­gno di una se­rie che ci fa­ces­se ri­de­re “al­la Bo­ris”, in mo­do in­tel­li­gen­te e li­be­ra­to­rio, de­gli an­ni as­sur­di che stia­mo vi­ven­do. E fi­nal­men­te ec­co l’ere­de: Romolo + Giuly. Na­sce co­me cor­to web, ma l’umo­ri­smo era trop­po in­do­vi­na­to per la­sciar­lo lì e co­sì la guer­ra, ispi­ra­ta a Ro­meo e Giu­liet­ta, tra due fa­mi­glie di Ro­ma Nord e Ro­ma Sud, ar­ri­va an­che in tv. Fox, dal 17 set­tem­bre

SHARP OBJECTS

Sharp Objects è il pro­dot­to di tre ta­len­ti per­fet­ti. Il ro­man­zo di Gil­lian Flynn ( Go­ne Girl), gran­de crea­tri­ce di ri­trat­ti fem­mi­ni­li, da cui la se­rie è trat­ta; il re­gi­sta Jean- Marc Val­lée ( Dal­las Buyers Club, re­fe­ren­ze per la tv: Big Lit­tle Lies). E poi Amy Adams, nel ruo­lo di una gior­na­li­sta che per scri­ve­re di un omi­ci­dio de­ve af­fon­da­re nel­la par­te più buia del­la sua psi­che. Sky Atlan­tic, dal 17 set­tem­bre

THE GOOD FIGHT

Lo spin- off (se­rie che na­sce co­me co­sto­la di un’al­tra) è un pro­dot­to fa­ci­le da rea­liz­za­re (il ma­te­ria­le è già lì), dif­fi­ci­le pe­rò far­la be­ne, so­prat­tut­to se si trat­ta di un’ico­na co­me The Good Wi­fe. The Good Fight (ar­ri­va la se­con­da sta­gio­ne su Tim­vi­sion) fun­zio­na be­ne gra­zie all’idea di rac­con­ta­re il po­te­re nell’Ame­ri­ca di Trump, con un fit­to in­trec­cio tra i ca­si del­lo stu­dio le­ga­le di Dia­ne Loc­kart e l’at­tua­li­tà. Tim­vi­sion, in au­tun­no DISINCANTO Matt Groe­ning, crea­to­re dei Simp­son, è en­tra­to nel­la squa­dra di Net­flix e il 17 ago­sto de­but­ta con Disincanto, pa­ro­la per­fet­ta per de­scri­ve­re i tem­pi che vi­via­mo. I die­ci epi­so­di pe­rò se ne ten­go­no lon­ta­ni, por­tan­do­ci a Dream­land, un lo­sco re­gno me­die­va­le. La se­rie rac­con­ta le av­ven­tu­re di una prin­ci­pes­sa ubria­co­na, del suo de­mo­ne e dell’el­fo fuo­ri di te­sta che li ac­com­pa­gna. Net­flix, dal 17 ago­sto

MANIAC

La pri­ma sta­gio­ne di True De­tec­ti­ve, con Mat­thew McCo­nau­ghey e Woo­dy Har­rel­son, fu uno dei mi­glio­ri rac­con­ti tv del de­cen­nio. Il re­gi­sta, Ca­ry Fu­ku­na­ga, ci ri­pro­va con Maniac, pun­tan­do su un’al­tra gran cop­pia, Jo­nah Hill e Em­ma Sto­ne, per rac­con­ta­re un espe­ri­men­to psi­chia­tri­co: co­sa suc­ce­de se a un paz­zo vie­ne con­ces­so di vi­ve­re den­tro i pro­pri so­gni? Net­flix, in au­tun­no

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.