oro­sco­po

Marie Claire (Italy) - - OROSCOPO -

Arie­te

Dal 21/3 al 20/4 Non è la grin­ta che ti man­ca. Nem­me­no la con­cen­tra­zio­ne - che può di­ven­ta­re pura te­star­dag­gi­ne - ti fa di­fet­to. Sei re­si­sten­te, fi­si­ca­men­te e di ner­vi. Stai gio­can­do una par­ti­ta che vuoi as­so­lu­ta­men­te vin­ce­re, e se al­cu­ne non han­no an­co­ra fat­to la pri­ma mos­sa è solo per­ché ades­so non vo­glio­no con­ce­de­re van­tag­gi all’al­tro. Pas­sio­na­li­tà, an­che ir­ra­zio­na­le e sen­za fre­ni, in au­men­to ver­ti­gi­no­so.

To­ro

Dal 21/4 al 20/5 Non sei ti­po da pre­tat­ti­ca. Ti rie­sce ma­le. Sei trop­po spon­ta­nea per ri­cor­dar­ti con fred­dez­za ogni mos­sa. Me­glio es­se­re quel­la che sei, sen­za ma­sche­rar­ti. Sa­tur­no ti aiu­ta a re­si­ste­re se qual­cu­no ha da cri­ti­ca­re o vuo­le at­tac­car­ti. In amore pe­rò cer­ca di usa­re il cer­vel­lo e non pren­de­re de­ci­sio­ni epo­ca­li pro­prio in que­sto me­se. An­che l’istin­to im­pul­si­vo e sel­vag­gio va te­nu­to sot­to con­trol­lo.

Ge­mel­li

Dal 21/5 al 21/6 Non sei tu ad an­da­re in pan­chi­na, a fa­re la ri­ser­va, ad aspet­ta­re sbuf­fan­do di gio­ca­re la par­ti­ta. Sei, al con­tra­rio, il fa­ro, il per­no, il cen­tro di tut­to, do­ve le azio­ni più tra­vol­gen­ti e bril­lan­ti pren­do­no il via. Nes­su­no dis­sen­te dalle tue pro­po­ste. Nes­su­no si op­po­ne al­le tue idee. An­che nel la­vo­ro cre­sco­no sti­ma e am­mi­ra­zio­ne. Sei ra­pi­da, ma an­che equi­li­bra­ta e con­cen­tra­ta, sem­pre crea­ti­va.

Can­cro

Dal 22/6 al 22/7 Grande for­ma, grande me­se. Non è il mo­men­to di la­men­tar­si con gli dei o di ri­ven­di­ca­re ba­na­li­tà. Ora pos­sie­di quel­lo che in Su­da­me­ri­ca si chia­ma “la gar­ra”, ca­rat­te­re, grin­ta, ag­gres­si­vi­tà, am­bi­zio­ne. Puoi ag­giun­ger­ci un toc­co di for­tu­na, qual­co­sa che ar­ri­va sen­za che tu l’ab­bia chie­sto. Le na­te tra 24 e 28 giu­gno li­ti­ga­no con Sa­tur­no, che si di­ver­te a si­ste­ma­re sul cam­mi­no osta­co­li e lun­gag­gi­ni.

Leo­ne

Dal 23/7 al 23/8 Con­vie­ne fa­re at­ten­zio­ne a par­ti­re dalle pic­co­le co­se. Non de­vi es­se­re di­strat­ta o su­per­fi­cia­le, ci so­no tran­si­ti osti­ci e sci­vo­lo­si, che puoi con­trol­la­re e di­sin­ne­sca­re solo se sei con­sa­pe­vo­le di ogni azio­ne. Ri­ma­ni cal­ma, pa­ci­fi­ca e tran­quil­la. Vie­ta­to met­ter­si a li­ti­ga­re col pro­prio amore o pro­vo­ca­re trop­po qual­cu­no che hai già sta­bi­li­to es­se­re sen­za pos­si­bi­li­tà. Me­dia­re. Schi­va­re. Ren­der­si fles­si­bi­le.

Ver­gi­ne

Dal 24/8 al 22/9 Ama­re per te, ades­so, è un’at­ti­vi­tà per nien­te di­spen­dio­sa. Tut­to ti vie­ne fa­ci­le, mai pri­ma eri sta­ta co­sì vin­cen­te e spa­val­da. Sei net­ta­men­te so­pra la me­dia, an­che nel la­vo­ro, per ve­lo­ci­tà di ese­cu­zio­ne e ri­sul­ta­ti. Nes­su­no ti vie­ta di mi­glio­ra­re an­co­ra. La men­te è uno spec­chio lu­ci­do che ri­flet­te la real­tà in mo­do ni­ti­do e per­fet­to. Gli in­con­ve­nien­ti non ti sbar­ra­no la stra­da. Vit­to­ria age­vo­le.

Scor­pio­ne

Dal 23/10 al 22/11 C’è qual­co­sa o qual­cu­no che dev’es­se­re tuo esclu­si­vo pos­ses­so, ma in que­sto ot­to­bre con Mar­te in qua­dra­tu­ra de­vi trat­tar­lo be­ne, an­che la­scian­do che si espri­ma con li­ber­tà di pa­ro­la e mo­vi­men­to. Ogni tan­to l’amore pri­vi­le­gia la vi­ta co­mo­da e sen­za com­pli­ca­zio­ni. Non pre­ten­de­re di con­trol­la­re tut­to in mo­do fer­reo. Non ca­ri­ca­re i sen­ti­men­ti di at­te­se che po­treb­be­ro di­ven­ta­re de­lu­sio­ni.

Sa­git­ta­rio

Dal 23/11 al 21/12 Tu non sai cos’è il ran­co­re, vai in­con­tro al mon­do a brac­cia aper­te. Que­sto fa sì che dal cie­lo ci sia sem­pre una spe­cia­le pro­te­zio­ne, pro­prio per­ché gli dei ama­no le ani­me pu­re. An­che se qual­cu­no po­treb­be chia­mar­le in­ge­nue o trop­po fi­du­cio­se. Mar­te in ogni ca­so è dal­la tua par­te. Se ti ar­rab­bi, ora con te non si scher­za. L’amor-pas­sio­ne po­treb­be rag­giun­ge­re li­vel­li di ec­ce­zio­na­le bol­lo­re.

Ca­pri­cor­no

Dal 22/12 al 20/1 Non ri­pa­rar­ti die­tro al­lo scu­do co­me un sol­da­to del duca Fe­de­ri­co da Mon­te­fel­tro al­la conquista del Ca­stel­lo di San Leo. Hai tran­si­ti tal­men­te bel­li che an­che le for­tez­ze ine­spu­gna­bi­li ti apro­no le por­te. E la co­sa va­le an­che per l’amore. Au­tun­no di ro­man­ti­ci­smi e in­ten­si­tà di de­si­de­ri. Nes­su­na di voi si as­so­pi­sce o si di­strae. Gli stan­dard ri­man­go­no al­ti e tu puoi al­za­re ul­te­rior­men­te l’asti­cel­la.

Ac­qua­rio

Dal 21/1 al 19/2 Se pen­sa­no che tu deb­ba stra­bi­lia­re o com­bi­na­re qual­co­sa di indimenticabile si sba­glia­no. Stra­bi­li e crei l’in­cre­di­bi­le solo quan­do lo de­ci­di tu, non a co­man­do. Va­le an­che per l’amore, do­ve ora ti sen­ti so­prav­va­lu­ta­ta in ma­nie­ra fa­sti­dio­sa, ora sot­to­va­lu­ta­ta o di­men­ti­ca­ta. Ot­to­bre non fa­ci­le. At­ten­zio­ne. Vor­re­sti qual­co­sa vi­ci­no al­la fe­li­ci­tà rea­le, ma tut­to in­ve­ce pa­re trop­po ugua­le a se stes­so.

Pe­sci

Dal 20/2 al 20/3 Stai di­ven­tan­do tal­men­te spe­cia­le che quan­do ar­ri­vi si sca­te­na il pu­ti­fe­rio. Tut­ti vo­glio­no star­ti vi­ci­no, tut­ti vor­reb­be­ro pren­der­ti sot­to­brac­cio e pas­sa­re mat­ti­no, po­me­rig­gio e se­ra sen­za più stac­car­si. So­no po­che quel­le del tuo se­gno che ades­so si la­men­ta­no o so­no in sub­bu­glio. L’Io non è più on­di­va­go e il com­por­ta­men­to è au­to­re­vo­le e ca­ri­sma­ti­co. In amore non hai pau­ra di di­la­ta­re i con­fi­ni.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.