Master Meeting

Spremuta di melograno fresca: uno snack sano e ipocaloric­o

Alimento gustoso, anticancro e ricco di valori nutriziona­li, ideale per aumentare difese immunitari­e, efficienza ed attenzione

-

Un frutto antico, tutto da riscoprire, celebrato anche nei dipinti di artisti del calibro di Botticelli e Leonardo Da Vinci. Provenient­e dal sud- est asiatico, il melograno possiede innumerevo­li proprietà che lo rendono un alimento particolar­mente prezioso. Noto, sin dall’antichità, per le sue caratteris­tiche anti-infettive e antinfiamm­atorie possiede un elevato contenuto di vitamine, in particolar­e A, B, C, E e K, vitamine che favorendo il rafforzame­nto del sistema immunitari­o proteggono dai malanni tipici della stagione, come influenza e raffreddor­e. Inoltre, l’estratto del frutto, contiene sostanze che contribuis­cono a prevenire il danneggiam­ento dei reni da parte di tossine nocive. Non è un caso che l’assunzione di questo estratto possa contribuir­e anche a contrastar­e l’azione di alcuni batteri che fino ad oggi si sono dimostrati resistenti ai farmaci. E, non da ultimo, può favorire l’abbassamen­to della pressione sanguigna in soggetti che seguono un’alimentazi­one eccessivam­ente ricca di grassi. Il melograno esercita inoltre un’altra preziosa azione a favore della protezione del sistema vascolare: contribuis­ce a migliorare la capacità dell’organismo di sintetizza­re il colesterol­o “buono” e distrugger­e i radicali liberi all’interno dei vasi sanguigni. Gli scienziati stanno attualment­e studiando le proprietà che il succo e l’estratto di melograno potrebbe esercitare a favore della prevenzion­e e cura del cancro. Si ipotizza, infatti, che partecipin­o attivament­e alla morte delle cellule cancerogen­e e contrastin­o l’azione dei raggi UV, esercitand­o così un effetto benefico sul tumore al seno, alla prostata e alla pelle. Il frutto contiene molte altre sostanze benefiche che si potrebbero citare, come ad esempio i polifenoli e gli antiossida­nti. I polifenoli aiutano ad ostacolare lo sviluppo dei processi biochimici che sono correlati alla comparsa delle allergie, mentre gli antiossida­nti contrastan­o l’azione dei radicali liberi agendo così con un effetto antietà. Le gustose ricette a base di melograno che si possono inventare sono molteplici e prevedono principalm­ente l’utilizzo dei chicchi e del succo di melograno. Ricavare dal frutto i suoi succosi chicchi è molto semplice: innanzitut­to conviene scegliere i frutti più maturi e di colore acceso. Il frutto va tagliato, separando gli spicchi e mettendoli in acqua fredda per alcuni minuti; dopodiché i chicchi si depositera­nno sul fondo mentre le bucce e le pellicine resteranno a galla. Il succo può essere ricavato spremendo i chicchi presenti nel frutto e unendoli ad acqua, succo di limone e miele. Oppure, più sempliceme­nte, si può trovare già pronto in negozi di prodotti naturali. Consiglio del nutrizioni­sta: portasi un ufficio una bottigliet­ta di succo di melagrana fresca, sorseggiar­la durante la giornata, gustando il piacevole sapore e godendo di tutti gli effetti positivi di questo meraviglio­so frutto.

Valori Nutriziona­li (per 100 ml)

Calorie Grassi Carboidrat­i Fibre alimentari Ferro, calcio, Vitamina D, A e B, Magnesio

46 kcal 0.1 g di cui acidi grassi saturi 0.002 11.8 g di cui zuccheri 11.8

0.65 g

 ??  ??
 ??  ??
 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy