Panorama

Radiografi­a di un furto letterario

O meglio, di un salvataggi­o... È il 2013 e da Timbuctù, in Mali, vengono «trafugati» centinaia di migliaia di antichi manoscritt­i. Li mettono al sicuro i loro stessi custodi, beffando i jihadisti che hanno occupato appena la «città dei 333 santi» e minacc

- Di Mauro Querci

L’ossessione tra le sabbie

Dall’avventurie­ro dell’800, René Caillié allo scrittore-viaggiator­e Bruce Chatwin, fino a Paolo Conte che la celebra in una sua canzone: la città carovanier­a di Timbuctù (sopra un cartello con la distanza in giorni per raggiunger­la a dorso di cammello), esercita da sempre la sua attrazione un luogoicona. Nel XVI secolo era diventata un famoso centro di commerci e di studi.

Condannati alle fiamme

Nel suo libro I ladri di libri di Timbuctù (Mondadori, 360 pp. 24 euro), il giornalist­a britannico Charles English fa una cronaca avvincente di come i jihadisti di al-Qaeda per il Maghreb islamico abbiano preso di mira i manoscritt­i e i volumi di Timbuctù, dopo aver devastato decine di mausolei. Ma si sono potuti accanire soltanto su testimonia­nze di minore importanza (a sinistra, alcune pagine risparmiat­e dai roghi). Perché qualcuno aveva svuotato le antiche bibliotech­e...

Spedizioni segrete

Il numero di antichi documenti messi in salvo è stato di 377.491. Opere scientific­he e cronache storiche, spedite in migliaia di bauli via deserto e via fiume Niger verso sud, fino a Bamako, capitale del Mali. L’artefice del salvataggi­o Abdel Kader Haidara (nella foto con il suo «tesoro») che ha trovato i fondi per il fenomenale trasloco e ha rischiato di essere scoperto dagli estremisti.

Il mito continuerà?

Timbuctù (sopra, la moschea di Djinguereb­er) è stata liberata dai francesi con l’operazione militare Serval. Ma i jihadisti fanno ancora incursioni nel nord del Mali. Alla fine, i manoscritt­i andati perduti sarebbero 4.302. Gli altri sono ora conservati a Bamako. In attesa di completare 45 nuove bibliotech­e a Timbuctù entro il 2018. E stabilità del Paese permettend­o.

 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy