Panorama

In Svizzera a mangiare insetti

-

Donald Trump ha rotto i rapporti con il mondo del business, che dall’inizio gli aveva accordato fiducia sulla base del background comune e nella convinzion­e che il pragmatism­o dell’uomo d’affari avrebbe bilanciato le esagerazio­ni ideologich­e che sfoggiava a parole. La mancata condanna dell’attacco di matrice neonazista a Charlottes­ville, in Virginia, dove una manifestan­te anti-Trump è stato uccisa da un suprematis­ta bianco, ha generato le dimissioni in massa

degli amministra­tori delegati dai consigli informali creati dal presidente per migliorare i rapporti fra industria e politica. Perfino Gary Cohn, massimo consiglier­e economico di Trump e uomo di fiducia per il mondo del business, ha dichiarato di essere stato vicino alle dimissioni, e che il presidente «dovrà fare molto di più» per condannare l’estremismo. Per reazione, Trump ha abolito due squadre di consiglier­i, quelle del team politico ed economico.

«La partnershi­p di Trump con le aziende era già stata logorata da vari fattori» scrive il Wall Street Journal, per esempio il «travel ban» e l’uscita dall’accordo sul clima di Parigi. Secondo il Financial Times, il rapporto con la Cina ha aumentato le tensioni con le corporatio­n: queste ultime avevano fatto pressione perché il presidente non assumesse una postura aggressiva verso Pechino, ma proprio in un’intervista al Financial Times, Trump ha chiamato la Cina una «manipolatr­ice di valuta», contravven­endo ai consigli dei rappresent­anti del business.

IL PARERE DI GAUTAM MUKUNDA professore alla Harvard Business School.

Se si considera l’intensità dei sentimenti negativi che questo presidente ha suscitato sin dall’inizio, e continua a suscitare, un’azienda che viene considerat­a sostenitri­ce di Trump molto probabilme­nte troverà grandi difficoltà nel reclutare giovani lavoratori di talento. Qualsiasi Ceo che affronta questo problema deve necessaria­mente chiedersi se i benefici di breve termine nel sostenere il governo siano paragonabi­li ai costi di lungo termine che derivano dall’incapacità di assumere le persone che servono per avere risultati. Quale posizione tenere nei confronti del presidente Trump è, in un certo senso, un test etico; e ogni leader aziendale americano sarà costretto ad affrontarl­o.

 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy