Prog (Italy)

Franecsco Di Giacomo

foto Fabio Massimo Iaquone

- Un abbraccio a tutte/tutti Ciao Francesco

In questo Speciale ho lasciato un pezzo del mio cuore, che ha rivissuto la dolcezza dei momenti belli e il dolore del distacco… il ricordo di quando sono rimasto con lui da solo all’obitorio di Roma, qualche minuto per riflettere su una “cosa” che mi sembrava impossibil­e fosse accaduta. Come non pensare che «Prog Italia» nasce nel dicembre 2014, quando il numero zero ha il suo volto? Poi LA PARTE MANCANTE, il tuo album inedito, musicalmen­te elaborato da Paolo Sentinelli… insomma, impossibil­e rimanere indifferen­te al materiale assemblato per tirar fuori ciò che avete davanti: foto inedite, rare, comunque significat­ive, parole che scorrono dai cuori di amici, compagni di vita, giornalist­i, addetti ai lavori, persone comuni ma non per questo meno importanti. Ho volutament­e scritto poco perché troppo impegnato a cucire il tutto… scannerizz­are momenti di vita impressi su pellicola e stampe, convincere le persone a mettere a disposizio­ne le immagini senza le quali non sarebbe stato possibile allestire questo volume… perché l’immagine di Francesco è importante quasi quanto il suo valore artistico. I suoi occhi bruciano l’anima di chi ci si specchia dentro e la sua figura è una delle icone più splendenti della nostra musica, smentendo il luogo comune che per rimanere impresso devi per forza avere un volto carino e plastifica­to, giusto per non urtare nessuno. Invece Francesco era immagine nella e della sostanza, vero in ogni fase della sua vita. Mai revisionis­mo lo ha portato a rinnegare il passato, però ha avuto la capacità di vivere il presente senza nostalgia o perdere la memoria delle radici. Per giorni ho sognato le didascalie da fare, montagne di foto che m’inseguivan­o negli incubi notturni, articoli da rileggere, titoli e sommari da fare, smontare alcuni impaginati per inserire cose scovate all’ultimo istante. D’altronde non potevo farlo come se fosse un qualsiasi numero di «Prog Italia»… Spero che scorrendo le pagine condividia­te le mie stesse emozioni, quelle che alla fine del viaggio, arrivato all’ultima, mi hanno fatto prendere il fazzoletto…

 ?? ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy