CH­RIST­MAS TI­ME

QMagazine - - DA PRIMA PAGINA - di Gio­van­ni Bla­si

To­ron­to è for­se la cit­tà più fa­mo­sa del Pae­se: mol­ti scam­bia­no la cit­tà per la ca­pi­ta­le, tut­ta­via è “so­lo”, si fa per di­re, il ca­po­luo­go del­la pro­vin­cia dell’On­ta­rio. Inol­tre è il cen­tro più po­po­lo­so del Ca­na­da con i suoi ol­tre tre mi­lio­ni di abi­tan­ti ed è il cuo­re pul­san­te dell’eco­no­mia ca­na­de­se. La sua po­po­la­zio­ne è com­po­sta dal 36% de­gli abi­tan­ti di ori­gi­ne non au­toc­to­na e que­sto la ren­de tra le cit­tà più mul­ti­cul­tu­ra­li del glo­bo. No­no­stan­te la sua ubi­ca­zio­ne sia spo­sta­ta ver­so l’estre­mo sud-est, il cli­ma, so­prat­tut­to du­ran­te l’in­ver­no, è mol­to ri­gi­do. In­fat­ti, du­ran­te la sta­gio­ne in­ver­na­le, che va da fi­ne no­vem­bre fi­no a me­tà mar­zo, è ge­li­do, tan­to che la tem­pe­ra­tu­ra me­dia è di cir­ca -5.5 °C a gen­na­io. Tut­ta­via spes­so av­ven­go­no on­da­te di gelo, con pun­te di -20/-25 gra­di. A cau­sa del­lo scon­tro di mas­se d’aria, la tem­pe­ra­tu­ra può su­pe­ra­re lo zero an­che in pie­no in­ver­no. Que­sto fe­no­me­no spes­so pro­vo­ca lo scio­gli­men­to del­la ne­ve e la ca­du­ta di piog­gia. Per chi odia que­ste tem­pe­ra­tu­re, nel sot­to­suo­lo del­la cit­tà è sta­ta co­strui­ta il Path, una via com­mer­cia­le lun­ga 30 km che col­le­ga i luo­ghi più im­por­tan­ti del­la cit­tà tra cui 18 dei 25 grat­ta­cie­li più al­ti di To­ron­to. Il Ca­na­da è uno dei pae­si do­ve i di­rit­ti del­le per­so­ne ap­par­te­nen­ti al­la co­mu­ni­tà LGBTQI+ so­no tra i più avan­za­ti al mon­do. Ba­sti pen­sa­re che già al­la fi­ne de­gli an­ni ’90 sia­no sta­te con­ces­se unio­ni ci­vi­li si­mi­li a quel­le ri­co­no­sciu­te

“An­che da adul­to tro­vo dif­fi­ci­le dor­mi­re la vi­gi­lia di Na­ta­le. L’ec­ci­ta­zio­ne del Na­ta­le è una po­ten­te caf­fei­na, non im­por­ta la tua età”. - Car­rie La­tet

al­le cop­pie ete­ro­ses­sua­li. Nel 1998 so­no sta­te in­tro­dot­te leg­gi an­ti di­scri­mi­na­to­rie. Dal 2003 al 2005 è sta­to in­tro­dot­to il ma­tri­mo­nio omo­ses­sua­le in tut­ti gli Sta­ti del­la fe­de­ra­zio­ne. Da quel mo­men­to in poi la le­gi­sla­zio­ne a fa­vo­re del­le cop­pie omo­ses­sua­li si è sem­pre più este­sa fi­no ad in­clu­de­re an­che la pos­si­bi­li­tà di ado­zio­ne da par­te di cop­pie del­lo stes­so ses­so. Se ama­te il ti­pi­co cli­ma na­ta­li­zio To­ron­to è la cit­tà giu­sta per voi! In Ca­na­da, in­fat­ti, il Na­ta­le più che as­su­me­re un si­gni­fi­ca­to re­li­gio­so, è con­si­de­ra­to

co­me una festa du­ran­te la qua­le si ce­le­bra lo sta­re in­sie­me, l’amo­re e la fa­mi­glia. Fi­no al 22 di­cem­bre il po­po­la­re Di­stil­le­ry Di­strict ospi­ta il To­ron­to Ch­rist­mas Mar­ket: un in­sie­me di ti­pi­che ca­set­te di le­gno ad­dob­ba­te con lu­ci e na­stri co­lo­ra­ti, che ven­do­no be­van­de cal­de e do­ni fat­ti a ma­no. Al con­tra­rio, per chi ama un am­bien­te più al­la mo­da, all’in­ter­no dell’Union Sta­tion Ho­li­day Mar­ket, nei pressi del­la sta­zio­ne me­tro­po­li­ta­na Union Sta­tion, si tro­va una ver­sio­ne mo­der­na dei tra­di­zio­na­li mer­ca­ti­ni na­ta­li­zi. Qui so­no in­vi­ta­ti de­gli ar­ti­gia­ni che al­le­sti­sco­no del­le ban­che­rel­le nel­le qua­li ven­do­no ve­sti­ti, be­van­de e sim­pa­ti­che idee na­ta­li­zie. In Na­than Phil­lips Squa­re all’Ho­li­day Fair so­no al­le­sti­te gio­stre e si può as­si­ste­re a spet­ta­co­li pi­ro­tec­ni­ci e mu­si­ca­li ol­tre a com­pra­re ci­bo e al­tro nel­le clas­si­che ban­ca­rel­le di Na­ta­le. Que­st’an­no la Ca­sa Loma apre le sue por­te per tut­to il pe­rio­do na­ta­li­zio. Il pa­laz­zo ospi­ta una va­sta gam­ma di at­ti­vi­tà di­ver­ten­ti e coin­vol­gen­ti. Si può inol­tre as­si­ste­re ai nuo­vi spet­ta­co­li del fa­mo­so in­trat­te­ni­to­re il­lu­sio­ni­sta Pro­fes­sor Wick e de­gli ar­ti­sti di pat­ti­nag­gio sul ghiac­cio Glis­se on Ice. Inol­tre è al­le­sti­to un al­be­ro al­to 40 pie­di nel­la Great Hall e al­tri ot­to al­be­ri fir­ma­ti da ta­len­tuo­si de­si­gner ca­na­de­si. Que­sto luo­go ad­dob­ba­to e pie­no di ma­gia as­su­me­rà un vol­to ro­man­ti­co e fan­ta­sti­co. Non dimenticate di re­car­vi a Na­than Phil­lips Squa­re per os­ser­va­re il gran­de al­be­ro di Na­ta­le ad­dob­ba­to con più di 18.000 lu­ci­ne. Chi è in­te­res­sa­to a vi­ve­re un’espe­rien­za dav­ve­ro par­ti­co­la­re po­trà vi­si­ta­re la Mac­ken­zie Hou­se, l’ul­ti­ma ca­sa del pri­mo sin­da­co di To­ron­to, Wil­liam Lyon Mac­ken­zie. Il mu­seo in­ter­pre­ta la vi­ta ur­ba­na vit­to­ria­na del 1860 e l’evo­lu­zio­ne del­le isti­tu­zio­ni de­mo­cra­ti­che at­tra­ver­so la len­te di Mac­ken­zie il qua­le è sta­to scrit­to­re, edi­to­re e po­li­ti­co ri­bel­le. Per di­cem­bre è or­ga­niz­za­to all’in­ter­no dell’abi­ta­zio­ne un evento fi­na­liz­za­to a fa­re vi­ve­re agli ospi­ti un ti­pi­co Na­ta­le dell’800!! Chi ama gli al­be­ri ad­dob­ba­ti, si re­che­rà al “Gar­di­ner Mu­seum” per ve­der­ne al­cu­ni de­co­ra­ti in mo­do uni­co. Per chi ama lo ska­te, po­trà pra­ti­car­lo in una lo­ca­tion da ur­lo: il Na­trel Rink a Har­bour­front am­bien­ta­to sul­lo splen­di­do li­to­ra­le del La­go On­ta­rio, que­sta è la pi­sta più pa­no­ra­mi­ca del­la cit­tà.

To­ron­to - Ch­rist­mas Mar­ket

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.