Ali­ta­lia mo­del­lo Gu­bi­to­si

Il com­mis­sa­rio straor­di­na­rio ha rac­con­ta­to l’evo­lu­zio­ne del vet­to­re sve­lan­do al­cu­ni re­tro­sce­na

TTG Italia - - Primo Piano - Ri­ta Puc­ci

Una ven­di­ta “sen­za fret­ta”, e con le do­vu­te tem­pi­sti­che e mo­da­li­tà. Con l’obiet­ti­vo di met­te­re a pun­to un pro­dot­to Ali­ta­lia dav­ve­ro ap­pe­ti­bi­le, sfrut­tan­do la li­qui­di­tà di cas­sa at­tual­men­te in do­ta­zio­ne. È que­sta, in sin­te­si, la ta­bel­la di mar­cia che si è pre­fis­sa­to il com­mis­sa­rio straor­di­na­rio di Ali­ta­lia, Lui­gi Gu­bi­to­si (il quar­to da si­ni­stra e nel­la fo­to in bas­so a de­stra), e che ha spie­ga­to pun­to per pun­to dal pal­co del Bi­zT­ra­vel Fo­rum, svol­to­si nei gior­ni scor­si a Mi­la­no, in oc­ca­sio­ne del con­ve­gno dal ti­to­lo ‘Il Ri­si­ko dei cie­li’.Qui era ospi­te in­sie­me all’a.d. di Am­bro­set­ti Pao­lo Bor­zat­ta, all’a.d.di Blue Pa­no­ra­ma Gian­car­lo Ze­ni e al vp e ma­na­ging di­rec­tor Sud Eu­ro­pa e Nord Afri­ca di Tra­vel­port Da­mia­no Sa­ba­ti­no, ol­tre al pa­dro­ne di ca­sa Lu­ca Pa­ta­né, pre­si­den­te del Grup­po Uvet, che ha or­ga­niz­za­to l’ap­pun­ta­men­to.

Il com­mis­sa­rio straor­di­na­rio, e “non uno straor­di­na­rio com­mis­sa­rio”, co­me ha scher­za­to lui stes­so, ha mes­so in chia­ro al­cu­ni dei pun­ti fo­ca­li del pro­ces­so di ven­di­ta di Az, pur sen­za mai ci­ta­re il no­me dei pos­si­bi­li pre­ten­den­ti. Ma sot­to­li­nean­do che “chiun­que sia in­te­res­sa­to ad Ali­ta­lia, si­gni­fi­ca che è in­ten­zio­na­to a da­re va­lo­re all’Ita­lia, esat­ta­men­te co­me vo­glia­mo fa­re noi”. E do­po va­rie sol­le­ci­ta­zio­ni da par­te del mo­de­ra­to­re dell’even­to, il gior­na­li­sta Ni­co­la Por­ro, il com­mis­sa­rio si è la­scia­to an­che scap­pa­re che in liz­za per l’ac­qui­si­zio­ne del vet­to­re ita­lia­no “ci so­no ben più di un pa­io di no­mi”.

Tem­pi­sti­che

Una co­sa sem­bra es­se­re cer­ta: “Non ab­bia­mo al­cu­na fret­ta in ter­mi­ni di tem­po - ha sot­to­li­nea­to Gu­bi­to­si -, le ope­ra­zio­ni ver­ran­no fat­te do­po le do­vu­te va­lu­ta­zio­ni, sen­za che sia ne­ces­sa­rio ven­de­re a qual­sia­si con­di­zio­ne. An­che per­ché, al­tri­men­ti, il prez­zo lo sta­bi­li­sce chi com­pra e noi non vo­glia­mo sia co­sì”.

Il com­mis­sa­rio straor­di­na­rio ha ag­giun­to poi che il fo­re­ca­st per la cre­sci­ta di Az par­la di “ri­sul­ta­ti al­li­nea­ti al­la cre­sci­ta del set­to­re tu­ri­sti­co, vi­ci­ni al 4 per cen­to, piut­to­sto che all’1,6 per cen­to di cre­sci­ta pre­vi­sta per il Pil”. In­tan­to, in cas­sa, Ali­ta­lia di­spo­ne di una li­qui­di­tà pa­ri a “849,6 mi­lio­ni di eu­ro, che avan­za­no dal­le due tran­che di pre­sti­to pon­te da 600 e 300 mi­lio­ni di eu­ro che ci è sta­to ero­ga­to ha spe­ci­fi­ca­to il ma­na­ger -. Que­sto ca­sh flow rap­pre­sen­ta una tri­pli­ce ga­ran­zia: per gli ope­ra­to­ri che la­vo­ra­no con noi, per i for­ni­to­ri e per il clien­te fi­na­le. E ci può con­sen­ti­re di gui­da­re le trat­ta­ti­ve a no­stro fa­vo­re, sen­za sven­de­re”.

Ma l’oc­ca­sio­ne del Biz è buo­na an­che per ri­tor­na­re su un al­tro pro­get­to che a Gu­bi­to­si sta mol­to a cuo­re, la piat­ta­for­ma Di­sco­ver Ita­ly. Per­ché “l’Ita­lia - ha det­to - va spin­ta co­me pro­dot­to per le po­ten­zia­li espe­rien­ze che può per­met­te­re di vi­ve­re ai vi­si­ta­to­ri. Ci stia­mo la­vo­ran­do con una nuo­va piat­ta­for­ma che fa­rà pro­mo­zio­ne del Pae­se ed e-com­mer­ce e col­la­bo­re­re­mo an­che con part­ner di pri­mo pia­no co­me la Rai per la crea­zio­ne dei con­te­nu­ti”.

Un pri­mo bi­lan­cio

Di si­cu­ro, so­no mol­te­pli­ci le di­ret­tri­ci su cui Gu­bi­to­si, in­sie­me agli al­tri due com­mis­sa­ri che lo af­fian­ca­no, En­ri­co La­ghi e Ste­fa­no Pa­lea­ri, sta la­vo­ran­do. E i ri­sul­ta­ti sem­bra­no non man­ca­re. “Quan­do ri­co­pri un in­ca­ri­co di que­sto ge­ne­re e de­vi ri­met­te­re in pie­di un’azien­da che ha se­rie dif­fi­col­tà su più fron­ti - ha ri­ve­la­to Gu­bi­to­si -, sep­pur in bre­vis­si­mo tem­po de­vi ra­gio­na­re e la­vo­rar­ci co­me se vi ri­ma­nes­si per sem­pre. Al­tri­men­ti non rie­sci a con­clu­de­re en­tro le sca­den­ze pre­fis­sa­te”.

La cre­sci­ta del net­work è uno de­gli aspet­ti su cui si no­ta­no i pro­gres­si del vet­to­re com­mis­sa­ria­to: do­po l’In­dia e le Mal­di­ve co­me new en­try au­tun­na­li, le pros­si­me aper­tu­re per l’esta­te ri­guar­da­no Jo­han­ne­sburg e il Ke­nya e il po­ten­zia­men­to del­le fre­quen­ze su To­kyo, gior­na­lie­ro da mar­zo 2018. Tut­to a con­fer­ma del­le gran­di ener­gie che Az sta in­ve­sten­do sul lun­go rag­gio,p er­ché “ser­ve al Pae­se e ser­ve ai clien­ti, ma non si può fa­re sen­za fee­de­rag­gio. Da Ro­ma è più sem­pli­ce per una que­stio­ne di con­cen­tra­zio­ne di mac­chi­ne, men­tre Mxp avreb­be spa­zio per più long haul, ma per ora non si può”. Per il mo­men­to la stra­te­gia di ef­fi­cien­ta­men­to dell’azien­da è ar­ti­co­la­ta“uti­liz­zan­do di più le ri­sor­se, au­men­tan­do i vo­li e la pro­dut­ti­vi­tà, a +6 per cen­to”.

Le ra­gio­ni del ma­na­ger

Ma ol­tre a par­la­re di pro­get­ti di ri­sa­na­men­to,il Bi­zT­ra­vel Fo­rum per Gu­bi­to­si è an­che sta­to un mo­men­to per ri­ve­la­re al­cu­ni re­tro­sce­na che lo han­no por­ta­to ad Ali­ta­lia. “Quan­do mi è sta­to pro­po­sto l’in­ca­ri­co, ci ho do­vu­to pen­sa­re, non è sta­ta una scel­ta im­me­dia­ta - ha am­mes­so -. Ma fa­re qual­co­sa di buo­no per il Pae­se, co­sì co­me già mi era suc­ces­so in Rai, è una bel­la pro­spet­ti­va”. La si­tua­zio­ne che si è tro­va­to a ge­sti­re non era pe­rò tra le più sem­pli­ci:“Co­sa ho tro­va­to? Una real­tà con dei gran­di pro­fes­sio­ni­sti, e par­lo in pri­mis dei pi­lo­ti, ma non so­lo - ha ri­per­cor­so -. Ma an­che una real­tà con un ba­ga­glio di er­ro­ri a cui do­ver por­re ri­me­dio, ne ci­to so­lo un pa­io. Nel 2002 la mes­sa a ter­ra de­gli ae­rei long haul, e po­chi an­ni do­po la man­ca­ta fu­sio­ne con una real­tà so­li­da co­me Klm. Ol­tre a una cro­ni­ca sot­to­ca­pi­ta­liz­za­zio­ne, men­tre i com­pe­ti­tor cor­re­va­no”.

Il tra­spor­to ae­reo e il fu­tu­ro del com­par­to in par­ti­co­la­re in Ita­lia so­no sta­ti i gran­di pro­ta­go­ni­sti del con­ve­gno di aper­tu­ra dell’edi­zio­ne 2017 di Bi­zT­ra­vel Fo­rum a Mi­la­no. Al di­bat­ti­to, mo­de­ra­to dal gior­na­li­sta Ni­co­la Por­ro, era­no pre­sen­ti Lui­gi...

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.