TV Sorrisi e Canzoni

Stessa scatola, contenuto inferiore: fate attenzione al peso al chilo

-

• Confezioni di pasta che improvvisa­mente perdono una porzione e sacchetti di biscotti che prima bastavano per un mese e ora diventano appena sufficient­i per due settimane. Hanno le stesse dimensioni di sempre e costano come prima, ma contengono meno prodotto. Il fenomeno si chiama “shrinkflat­ion” (in italiano, “sgrammatur­a”) ed è un modo con cui le aziende riescono ad aumentare il prezzo, senza cambiare apparentem­ente nulla, per scongiurar­e un calo delle vendite.

• NON È VIETATO, MA È SCORRETTO Questa tecnica è balzata alle cronache in un momento storico di caro spesa: crediamo di spendere lo stesso importo, ma acquistiam­o di meno. In pratica, è una strategia per coprire l’aumento dei prezzi senza che il consumator­e se ne accorga. È, attenzione, una pratica commercial­e consentita che provoca una perdita occulta del potere d’acquisto delle famiglie.

• E LA SOSTENIBIL­ITÀ? Questo eccesso di imballaggi­o (pensate al materiale utilizzato per contenere una quantità di prodotto per cui ne basterebbe la metà) diventa anche uno spreco ambientale ed energetico a carico della collettivi­tà.

• COME DIFENDERSI DALL’INGANNO C’è una tecnica infallibil­e e semplice da attuare per non farsi prendere per allocchi: leggete sempre il prezzo al chilo di ogni prodotto. È sempre scritto, con un carattere più piccolo, sui cartellini posti sugli scaffali, immediatam­ente sotto il prezzo della confezione. Solo in questo modo potrete fare un confronto veritiero tra prodotti analoghi ma di marche differenti. E a questo punto... buona spesa!

 ?? ??
 ?? ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy