Ric­che fa­mi­glie pian­go­no

Vanity Fair (Italy) - - Show -

È l’80° com­plean­no di Lo­gan Roy (Brian Cox), pa­triar­ca e ma­gna­te del­la co­mu­ni­ca­zio­ne, e tut­ta la fa­mi­glia lo fe­steg­gia nel lus­suo­so ap­par­ta­men­to di New York. C’è Ken­dall (Je­re­my Strong), il fi­glio am­bi­zio­so che già la­vo­ra in azien­da, de­bo­le e tor­men­ta­to, fi­gu­ra dram­ma­ti­ca, in­se­gui­to dai fan­ta­smi pa­ter­ni. Ci so­no Ro­man (Kie­ran Cul­kin), il mi­no­re, don­na­io­lo e me­ne­fre­ghi­sta, e Sio­b­han det­ta Shiv (Sa­rah Snook), la fi­glia che cer­ca di far­si stra­da in po­li­ti­ca la­vo­ran­do per un can­di­da­to de­mo­cra­ti­co e che sem­bra la più sve­glia di tut­ti, no­no­stan­te un fi­dan­za­to ton­to. C’è an­che Con­nor (Alan Ruck), fi­glio di pri­me noz­ze che vi­ve in New Me­xi­co, po­co in­te­res­sa­to all’azien­da, ma che ri­com­pa­re ap­pe­na sen­te odo­re di ere­di­tà. Sì, per­ché pro­prio du­ran­te la fe­sta, il pa­triar­ca ha un ic­tus, va in co­ma e quin­di scat­ta la ga­ra: chi pren­de­rà il suo po­sto a ca­po dell’im­pe­ro? Suc­ces­sion (30 ot­to­bre, Sky Atlan­tic) par­te co­sì e se il pri­mo epi­so­dio è un po’ fa­ti­co­so, non bi­so­gna la­sciar­si in­ti­mi­di­re: poi di­ven­ta tra­ge­dia sha­ke­spea­ria­na pu­ra, do­ve ogni per­so­nag­gio è co­sì ter­ri­bi­le che è im­pos­si­bi­le non re­star­ne af­fa­sci­na­ti. Il me­ri­to è del crea­to­re Jes­se Arm­strong (In the Loop, Veep, Black Mir­ror), che tie­ne il rac­con­to in bi­li­co tra te­mi uni­ver­sa­li – fa­mi­glia, scon­tro ge­ne­ra­zio­na­le, odio pa­ter­no – e spun­ti di at­tua­li­tà: i Roy so­no in real­tà la fa­mi­glia di Ru­pert Mur­do­ch? «An­ni fa scris­si un co­pio­ne sui Mur­do­ch, quin­di so mol­to su di lo­ro, ma Suc­ces­sion si stac­ca dal rac­con­ta­re per­so­ne rea­li, è fan­ta­sia, c’è più li­ber­tà nar­ra­ti­va. Ri­ma­ne il fat­to che mi in­te­res­sa­no i dram­mi fa­mi­lia­ri, il mon­do dei me­dia e co­me que­sto stia in­fluen­zan­do la po­li­ti­ca, so­prat­tut­to in Usa, co­sa che ab­bia­mo vi­sto con l’ele­zio­ne di Trump. L’al­tro aspet­to che mi in­te­res­sa è la for­za del no­me e quan­to in­fluen­zi il de­sti­no di chi lo por­ta, sia che lo si ab­brac­ci, sia che si cer­chi di fug­gi­re da es­so. Po­te­re e re­la­zio­ni uma­ne, dram­ma e an­che co­mi­ci­tà: Suc­ces­sion è tut­to que­sto in­sie­me».

La fa­mi­glia di Suc­ces­sion, su Sky Atlan­tic dal 30 ot­to­bre: Je­re­my Strong, 39 an­ni; Kie­ran Cul­kin, 36; Brian Cox, 72; Sa­rah Snook, 31; Alan Ruck, 62.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.