NON C’È TRE SEN­ZA QUAT­TRO

Vanity Fair (Italy) - - Vanity Mille Volti -

La sto­ria di Da­mon Al­barn ini­zia nel 1991, quan­do esce Lei­su­re, pri­mo di­sco dei Blur (due an­ni do­po, con Mo­dern Li­fe Is Rub­bi­sh, sa­reb­be ini­zia­ta la bat­ta­glia del brit­pop con gli Oa­sis dei fra­tel­li Gal­la­gher). Que­sto ca­pi­to­lo si sa­reb­be chiu­so nel 2003 do­po Think Tank e ria­per­to sei an­ni do­po, con la reu­nion che por­tò a The Ma­gic Whip. In pa­ral­le­lo, nel 1998 ha crea­to, in­sie­me al fu­met­ti­sta Jamie Hew­lett, i Go­ril­laz, band vir­tua­le e ag­gre­ga­to­re di ta­len­ti mu­si­ca­li ete­ro­ge­nei: sei al­bum, l’ul­ti­mo, The Now Now, usci­to nel 2018. Nel 2007 ha for­ma­to an­che i

The Good, the Bad & the Queen, di cui il 16 no­vem­bre esce il se­con­do al­bum. Che aspetto avrà la quar­ta band?

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.