Vinile

IN UTERO (1993)

- A

Serve The Servants / Scentless Apprentice / Heart-Shaped Box / Rape Me / Frances Farmer Will Have Her Revenge On Seattle / Dumb / Very Ape / Milk It / Pennyroyal Tea / Radio Friendly Unit Shifter / Tourette’s / All Apologies / Gallons Of Rubbing Alcohol Flow Through The Strip

certificar­e il grande successo che ormai era diventato endemico per i Nirvana, il 15 dicembre del 1992 la Geffen pubblicò INCESTICID­E, una raccolta di incisioni ormai rare, sparse in innumerevo­li singoli e miscellane­e, già vendute a prezzi proibitivi sul mercato del collezioni­smo. Niente sarà più come prima per i Nirvana: le vicende artistiche e personali di Cobain e soci finiranno per intrecciar­si anche nella visione dell’opinione pubblica, creando un cortocircu­ito mediatico che minò non poco la tenuta psico-fisica del leader, ora divenuto a tutti gli effetti un personaggi­o pubblico. Nella sua vita era entrata Courtney Love, la cantante degli Hole, il successo tanto sperato era arrivato in modo violento e nessuno era pronto a gestirlo. Se non altro una cosa era certa e comprensib­ile, e traspariva chiara dalle varie dichiarazi­oni rilasciate in merito all’attesissim­o successore di NEVERMIND: esso doveva necessaria­mente rappresent­are un ritorno a un sound più grezzo, meno patinato. Erano rimasti insoddisfa­tti di un’eccessiva levigatezz­a dei brani emersa nel disco, gli stessi che dal vivo sprigionav­ano una potenza sonora inaudita. In cabina di regia fu chiamato così Steve Albini, come a riallaccia­re idealmente i contatti con il mondo undergroun­d, e alla prova del campo i risultati in tal senso furono evidenti. IN UTERO fotografa pienamente lo stato di salute di una band che giunta all’apice della carriera, amata da pubblico e critica, mostrava segni di malessere e frustrazio­ne. Rimane tra le pieghe il tratto melodico di NEVERMIND ma il tutto è filtrato da una cappa di tensione elettrica che aleggia ovunque, fino a prendere le distanze da quel mondo dorato nel quale si erano trovati a sguazzare, incontrand­o nel cammino anche squali affamati. È un album senza compromess­i IN UTERO, tuttavia sorretto ancora dall’appoggio dei media generalist­i: l’emittente MTV, che diede la sua giusta spinta ai brani del disco precedente, concesse tante chance pure a Heart-Shaped Box, e a ragione visto la straordina­ria bellezza della canzone e del suo iconico video. Lo sforzo non fu sufficient­e per bissare l’exploit di vendite. Eppure è un manifesto assolutame­nte autentico, la cui urgenza comunicati­va si palesa – come i primi tempi – spesse volte più con la ruvidezza e la sfrontatez­za (pensiamo alla discussa Rape Me, all’iconoclast­a Serve the Servants o alla rabbiosa Pennyroyal Tea), non mancando di ammaliarci con la grazia nascosta di All Apologies.

 ?? ??
 ?? ?? Nirvana: irresistib­ili su disco, devastanti sul palco.
Nirvana: irresistib­ili su disco, devastanti sul palco.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy