Vinile

LA LINGUA DEL BACIO

-

Dopo CUORE MIGRANTE E RISVEGLIO, Elena Sanchi pubblica un nuovo album intitolato LA LINGUA DEL BACIO. Rimane una certa tendenza ad atmosfere fiabesche e sognanti, complice una voce delicata ma originale. Il disco parte con Non dimenticar­e, probabilme­nte il pezzo più bello della raccolta insieme a Un nuovo giorno, ed è più originale anche nella struttura dell’arrangiame­nto e delle sonorità rispetto ai precedenti. Il resto dell’album scorre via piacevolme­nte e si nota, forse, una certa assenza di dinamica. Ad esempio in Un nuovo giorno ci si aspetta un crescendo vocale che non arriva mai. La stessa cosa accade, ma un po’ meno, in Lontano da qui. In realtà sembra essere una scelta precisa quella di Elena di raccontare canzoni dal sapore intimo e confidenzi­ale. Però gli arrangiame­nti sono belli e azzeccati, alcuni spunti melodici sono riuscitiss­imi e probabilme­nte avrebbero giovato di una maggior cattiveria, di una determinaz­ione maggiore. Ascoltando questo disco (questo bel disco), sembra ci si sia fermati sempre un attimo prima di osare qualcosa di dinamicame­nte più forte.

Michele Neri

 ?? ?? Inner Circle Music
Inner Circle Music

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy