Vinile

Giovanni Verini Supplizi

LABIRINTO BOSÉ. SECONDO ME, SECONDO LORO, SECONDO “ÉL”

-

Crac Edizioni, euro 23

Il libro di Giovanni Verini Supplizi è una piccola chicca, un atto d’amore da un fan verso il suo idolo. Questo si percepisce fin dalle prime pagine del testo. La biografia scorre veloce, seguendo una diMarini, namica tutta sua, ma ordinata. Gli accenni alla vita del cantante/ attore/ballerino sono pochi e si limitano a quella infanzia che, bene o male, conosciamo tutti. In queste pagine scopriamo l’intimità della casa di Picasso, del celebre torero Dominguín, padre del noto artista, e della italianiss­ima Lucia Bosè, meraviglio­sa madre del cantante, dalla quale Miguel ha preso in prestito il cognome d’arte. Atto d’amore dicevamo, ma non solo. Sapiente raccolta di tutta la discografi­a del cantautore anticonfor­mista, abile a cambiare pelle come quella del serpente, eclettico e multiforme nell’inventare la sua musica con il passare del tempo, restando sempre fedele al suo genere elettro pop, senza mai invadere gli spazi altrui. Verini Supplizi lascia trasparire tutta l’umanità dell’artista italo-spagnolo. Uomo amato e adorato da tutti i colleghi con i quali si è trovato a collaborar­e, ne sono testimonia­nza le numerose interviste raccolte nel tempo dall’appassiona­to autore del libro. Tutto questo è l’universo Bosé, il labirinto, che viene raccontato in queste quattrocen­to pagine. È un ottimo libro, dettagliat­o, con qualche aneddoto degno di nota, forse solo troppo politicall­y correct, un tantino di pepe in più non sarebbe stato male per i lettori più attenti, ma comprendia­mo la discrezion­e dell’autore.

Imma I.

 ?? ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy