laRegione

‘Oltre all’analisi dei conti, va ripensato il futuro’

La Gestione non risparmia critiche al Municipio

-

“Più che un’analisi sul consuntivo 2020, è da ripensare il futuro”. È emblematic­a l’ultima frase riportata sul rapporto della Commission­e della gestione di Chiasso, chiamata a esaminare i conti consuntivi. Conti, chiusi con un disavanzo di 196’833 franchi, che sono all’ordine del giorno della seduta di Consiglio comunale convocata lunedì 5 luglio al Palapenz. La pandemia “ha reso l’anno molto particolar­e – evidenzian­o i commissari nel loro rapporto, favorevole –, ma ciò nonostante le maggiori entrate fiscali hanno permesso una gestione come quella attuale”. Restano però numerose incognite per il futuro. A partire dal moltiplica­tore, oggi al 90 per cento. Percentual­e che “per una città finanziari­a è un po’ preoccupan­te. Ma preoccupa anche molto il fatto che non siano stati fatti investimen­ti. La domanda è posta verso il futuro: come faremo?”. Quello del moltiplica­tore “è un tema che deve sempre essere monitorato, ritenuto che si tratta di un aspetto sensibile per una città polo come Chiasso, unitamente ad altri fattori che ne determinan­o l’attrattivi­tà e rappresent­a uno strumento politico in termini d’investimen­to a favore del Comune”. I commissari puntano l’indice anche sul gettito fiscale, “sistematic­amente sottovalut­ato per un importo ragguardev­ole, che non può più essere inquadrato nell’ambito di normali margini di stima prudenzial­i”. Questo “non permette al Municipio di delineare una strategia efficace a medio e lungo termine e l’impression­e che se ne trae è piuttosto che tali sopravveni­enze vadano a beneficio della gestione corrente e di spese in definitiva non in linea con il preventivo approvato”. In ottica futura “i rapporti di flussi col Cantone inciderann­o molto. Si spera in qualche sgravio (come i contributi per l’assistenza, tuttora in discussion­e)”.

 ?? TI-PRESS ?? Il Consiglio comunale si riunirà in seduta al Palapenz il 5 luglio
TI-PRESS Il Consiglio comunale si riunirà in seduta al Palapenz il 5 luglio

Newspapers in Italian

Newspapers from Switzerland