laRegione

Dopo l’esercitazi­one il bilancio è positivo

-

Lo Stato maggiore è stato coinvolto, dal 19 al 21 ottobre, in un’importante esercitazi­one insieme ad alcuni partner della protezione della popolazion­e, quali Polizia cantonale, Protezione civile, Pompieri, Servizi ambulanze, Servizi tecnici, l’Ufficio del veterinari­o cantonale e l’Ufficio della gestione dei rischi ambientali e del suolo. Lo comunica il Dipartimen­to delle istituzion­i (Di). Lo scenario di partenza è stato quello di un focolaio di influenza aviaria, nel Mendrisiot­to. Questo evento, sommato ad altre situazioni particolar­i, ha visto la costituzio­ne di uno Stato maggiore regionale di condotta (Smrc), con sede presso il Centro pronto intervento del Mendrisiot­to, coordinato dalla Polizia cantonale. L’organizzaz­ione e la pianificaz­ione dell’esercitazi­one si sono svolte sotto la direzione della Sezione del militare e della protezione della popolazion­e. La simulazion­e ha permesso nell’ordine: allenare la costituzio­ne di uno Smrc; esercitare e perfeziona­re il ritmo di condotta dell’Smrc; esercitare le capacità di condotta dei quadri; consolidar­e le sinergie operative di tutti gli enti coinvolti; testare la prontezza, l’operativit­à e la capacità a durare degli specialist­i.

Lo scopo di questi esercizi, come ricorda il Di, è quello di verificare e assicurare il pieno funzioname­nto delle misure tecniche e organizzat­ive, al fine di garantire una maggiore sicurezza alla popolazion­e in caso di eventi particolar­mente pericolosi e che richiedono un notevole sforzo organizzat­ivo, sia a livello di mezzi sia a livello di personale messo in campo. A seguito dei risultati ottenuti, che saranno valutati nelle prossime settimane, verranno predispost­i dei correttivi, laddove necessario, per ulteriorme­nte migliorare l’efficacia d’intervento sul terreno e di condotta in situazioni che superano, per l’elevato grado di minaccia, l’ordinaria attività dei diversi enti.

La direzione dell’esercizio si è detta “soddisfatt­a” dei risultati raggiunti e intende riproporre a scadenze regolari questa importante attività di formazione continua che permette di essere pronti a rispondere in maniera adeguata alle differenti emergenze che potrebbero sorgere a livello cantonale. In particolar­e, un’esercitazi­one che vedrà impiegata anche una truppa sul terreno è prevista per il mese di ottobre del 2022.

 ?? DI ?? Dal 19 al 21 ottobre
DI Dal 19 al 21 ottobre

Newspapers in Italian

Newspapers from Switzerland