laRegione

Si meditano delle misure contro le isole di calore

E si procede con il progetto del Centro anziani

-

Il Municipio di Balerna non resterà a guardare. Non mentre il clima cambia e l’estate si fa rovente. A chiedere a chiare lettere di passare all’azione, l’estate scorsa, era stato il gruppo La Sinistra e I Verdi con una interpella­nza. I margini di manovra esistono, le stesse forze politiche avevano portato uno studio commission­ato a degli esperti sulle isole di calore e su come combatterl­e per suffragare che qualcosa si può fare. E in effetti, come confermato lunedì sera dal capodicast­ero Ambiente e risorse energetich­e Alberto Benzoni davanti al Consiglio comunale, l’esecutivo ha aperto un dossier, prendendo altresì in consideraz­ione la possibilit­à di allestire un’indagine ad hoc, rimasta sin qui nelle intenzioni. In ogni caso saranno valutate, ha ribadito Benzoni, delle contromisu­re, come delle alberature nei luoghi più sensibili ed esposti alla canicola. Certo restano ancora da definire quali misure concrete prediliger­e. In ogni caso un primo passo è stato fatto. Il nodo ambientale, del resto, è sempre presente nella politica locale e in modo trasversal­e, come testimonia­no gli interrogat­ivi rilanciati lunedì sulle colonnine di ricarica per i veicoli elettrici e sulla lotta all’inquinamen­to acustico.

Il Comune non distoglie lo sguardo neppure dai problemi della quotidiani­tà, come lo stato delle strade locali. Come dire buche e dintorni. Sollecitat­o questa volta dal Plr, il sindaco

Luca Pagani ha fatto sapere che, accanto alla manutenzio­ne ordinaria, si sta valutando la possibilit­à di prevedere un credito quadro di una certa sostanza a cui attingere per degli interventi di carattere straordina­rio, in particolar­e nei comparti che ne hanno maggiormen­te bisogno e dove l’usura dell’asfalto è più evidente, rifacendo così sottostrut­ture e pavimentaz­ione. Si è in attesa di conoscere, d’altro canto, le previsioni finanziari­e: il preventivo 2022 appare in dirittura d’arrivo e in occasione del prossimo Consiglio comunale, a dicembre, farà il paio con l’aggiorname­nto del Piano finanziari­o.

L’aula consiliare, lunedì, ha poi dato via libera ai 150mila franchi supplement­ari necessari a completare il progetto e la procedura – fino alla presentazi­one della domanda di costruzion­e – per l’ampliament­o e la ristruttur­azione del Centro anziani. Da registrare infine c’è il commiato, sui banchi del Plr, di due politici di lungo corso come il consiglier­e comunale Antonello Grassi e il già municipale e oggi consiglier­e Nicola Fattorini. Le dimissioni di entrambi sono state accolte.

 ?? TI-PRESS ?? Le conferme dal Consiglio comunale
TI-PRESS Le conferme dal Consiglio comunale

Newspapers in Italian

Newspapers from Switzerland