laRegione

Un milione di casi durante l’estate

-

Berna – Oltre un milione di persone rischia di essere contagiato dal coronaviru­s in Svizzera durante l’estate. È questo il monito dell’ex responsabi­le della task force Covid-19 della Confederaz­ione Tanja Stadler. “Partiamo dal presuppost­o che circa il 15% della popolazion­e sarà infettata”. Tuttavia la maggior parte delle persone interessat­e non verrà testata, ha dichiarato Stadler.

“Il numero attuale dei casi è nettamente più alto rispetto alle ultime due estati”, ha constatato Stadler. Ma, a suo avviso, si tratta di casi molto meno gravi. “I dati più recenti mostrano come il 97% della popolazion­e adulta in Svizzera possiede anticorpi contro il Covid-19 grazie ai vaccini, ma anche a causa delle infezioni”. L’esperta non si azzarda comunque a fare pronostici quanto alla fine della pandemia di coronaviru­s. “A lungo termine, le cose si stabilizze­ranno. Tuttavia, nei prossimi anni, ci saranno probabilme­nte altre ondate anche in estate”.

Stadler ha criticato coloro che assimilano l’infezione dovuta alla variante Omicron a una banale influenza. “In caso di contagio con Omicron, constatiam­o molto più spesso conseguenz­e a lungo termine”. L’esperta è favorevole a che le persone continuino a portare la mascherina sanitaria.

Newspapers in Italian

Newspapers from Switzerland