laRegione

Una tira l’altra

-

Berna – Il 2022 si preannunci­a da record per le ciliegie: il settore si attende un raccolto record di oltre 2’500 tonnellate, in crescita del 25% rispetto alla media degli ultimi cinque anni.

E ciò benché nell’anno in corso il gelo abbia avuto un impatto negativo su questo frutto in alcune zone del Paese, si legge in una nota di swissfruit. Negli ultimi anni, eventi meteo estremi, come le gelate tardive del 2017 e del 2021, avevano avuto un effetto ben più grave sulla produzione.

Per le ciliegie da tavola le stime per il raccolto di quest’anno parlano di 2’548 tonnellate, di cui 214 di qualità bio. Questa manna permetterà di coprire il 50% della domanda, specifica l’associazio­ne di settore. Il valore della produzione indigena di ciliegie si aggira oramai attorno ai 20 milioni di franchi.

Newspapers in Italian

Newspapers from Switzerland