A ME­NO 140° SULL’ISO­LA DI MA­N­HAT­TAN

Area Wellness - - Grandangolo - di Gior­gio J.J. Bar­to­lo­muc­ci

Una pas­seg­gia­ta per il Mid­to­wn di New York rien­tra fra le espe­rien­ze da non per­de­re du­ran­te un sog­gior­no nel­la Gran­de Me­la. Uo­mi­ni in giac­ca e cra­vat­ta cam­mi­na­no spe­di­ti con la taz­za di caf­fè in ma­no, macchine e ta­xi af­fol­la­no le stra­de gui­da­ti dai tem­pi dei se­ma­fo­ri men­tre i grat­ta­cie­li so­vra­sta­no l’uma­ni­tà di tu­ri­sti che af­fol­la la cit­tà. Adre­na­li­na e fre­ne­sia so­no fra gli in­gre­dien­ti che ani­ma­no la per­ma­nen­za a Ma­n­hat­tan e può es­se­re dif­fi­ci­le in­di­vi­dua­re l’in­di­riz­zo giu­sto per qual­che ora di re­lax. I gran­di al­ber­ghi pro­pon­go­no le so­lu­zio­ni più raf­fi­na­te, ma cer­ta­men­tyye non a bas­so co­sto, men­tre per stra­da non è inu­sua­le trovare cen­tri orien­ta­li de­di­ca­ti all’este­ti­ca, ai mas­sag­gi e al­la me­di­ta­zio­ne. Un’al­ter­na­ti­va di va­lo­re che si po­ne a me­tà stra­da è il Chill Spa­ce NYC, un cen­tro be­nes­se­re ge­sti­to dal dot­tor Jo­shua Kan­tor, un pro­fes­sio­ni­sta chi­ne­sio­lo­go che ha vo­lu­to in­ve­sti­re per am­plia­re al me­glio l’of­fer­ta del­la sua at­ti­vi­tà. Per questo, all’al­tez­za del­la 40esi­ma, fra Park Ave e Le­xing­ton Ave, la SPA del Chill Spa­ce of­fre, a se­gui­to di un con­sul­to con il dot­to­re, un me­nu di trat­ta­men­ti pen­sa­ti per sod­di­sfa­re l’esi­gen­za di re­lax di ognu­no. Al suo in­ter­no si tro­va una sau­na in­fra­ros­si con sup­por­to cro­mo­te­ra­pi­co, che emet­te un am­pio spet­tro di rag­gi ca­pa­ci di in­flui­re sul be­nes­se­re di muscoli e ar­ti­co­la­zio­ni, ol­tre che ri­muo­ve­re im­pu­ri­tà a li­vel­lo cel­lu­la­re. A ciò si ag­giun­ge una mo­der­na tec­no­lo­gia fin­lan­de­se per la crio­te­ra­pia, con una va­sca im­per­mea­bi­liz­za­ta in cui si rag­giun­ge la tem­pe­ra­tu­ra di me­no 140°, pen­sa­ta per ac­ce­le­ra­re il re­cu­pe­ro mu­sco­la­re e pro­dur­re una sca­ri­ca di en­dor­fi­ne, e una va­sca per il gal­leg­gia­men­to in cui vi­ve­re un mo­men­to di de­pri­va­zio­ne sen­so­ria­le e trovare un to­ta­le ri­las­sa­men­to di corpo e men­te. Il per­cor­so to­ta­le ha una du­ra­ta pre­vi­sta di due ore e mez­za. Per in­fo: www.chill­spa­ce­nyc.com

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.