SU­PER­CAR AL VERTICE DEL FU­TURO WORLD’S MOST FU­TURE-FOR­WARD SU­PER­CARS

Avion Luxury International Airport Magazine - - CONTENTS - di/ by Alex D’Agosta

Meno cc, meno cilin­dri, più cav­alli: al­tri­menti la corsa verso il “bru­sio” dell’elet­trico sarà sem­pre più ve­loce. Lo stanno capendo tardi i costrut­tori, a suon di leggi ma anche gra­zie all’elet­tron­ica che avanza. E in­tanto il riscal­da­mento glob­ale avanza, ma non è certo tutta colpa dell’au­to­mo­bile. Di si­curo le su­per­car in pochi anni saranno sem­pre più an­tipatiche all’opin­ione pub­blica e, in ogni caso, dif­fi­cili da omolog­are, causa re­gole sem­pre più re­strit­tive in tema di emis­sioni che, gio­co­forza, sono in fun­zione di­retta di quanto può dare un propul­sore. E così l’in­dus­tria sta tirando fuori in questi anni il meglio dell’ef­fi­cienza mai vista: sem­pre più sod­dis­fazioni e meno con­sumi, anche se il cartellino sale, e non poco, per­ché la ricerca e l’elet­tron­ica costano. L’am­bi­ente ringrazia e il pi­acere di guida anche, solo che chi cerca grat­i­fi­cazione per l’orec­chio, or­mai, deve sper­are di possedere delle for­tune, per­ché i mo­tori acus­ti­ca­mente ap­pa­ganti rester­anno sem­pre più ap­pan­nag­gio di mod­elli sem­pre oltremodo ir­rag­giun­gi­bili. Gran parte di questo, come sem­pre, si è visto a Ginevra lo scorso marzo. Ne è un es­em­pio la Ch­i­ron Sport di Bu­gatti, l’ul­tima opera da ben 2.65 mil­ioni di euro che ag­giunge pic­cole sfu­ma­ture alla prece­dente: nuovo de­flet­tore pos­te­ri­ore, sospen­sioni più rigide, 1% di peso in meno, ter­gi­cristalli in fi­bra di car­bo­nio da soli sono quisquilie, ma la sostanza già c’era

BMW sta per ri­en­trare nell’al­tissimo di gamma men­tre gli al­tri per­du­rano ad alzare l’as­ti­cella delle prestazioni con un oc­chio all’ecolo­gia. Ma il dado è tratto: per tenere alti i cav­alli, al­meno, bisogna scen­dere di cilin­drata e frazion­a­mento BMW is about to re-en­ter the top of the range, in­stead the oth­ers con­tinue to raise the per­for­mance bar while keep­ing their eye on the en­vi­ron­ment. But the die has been thrown: to keep horse­power up, capacity and cylin­der num­bers need to be reduced

con i mostru­osi 1.500 cav­alli e 420 km/h che, ora, saranno leg­ger­mente più ag­ili. Lamborghini passa an­cora la soglia psi­co­log­ica dei “cin­quemila” con la Hu­racán Per­for­mante Spy­der, ma si può per­donare: non è solo un gio­cat­tolo esager­ato, per­ché è una sportiva V10 ef­fi­cace e guid­abile in pista, che am­bisce però a far fare bella figura anche a Mon­te­carlo (spi­der e alet­tone in­cor­po­rati su Lambo sono cosa rara) già a par­tire dalla prossima es­tate e a ben meno di 300.000 €. Meno es­trema la Urus, la prima Suv del toro, Lamborghini, che pi­ace già in tutto il mondo: punta su un 4.0 V8 che rag­giunge potenze sim­ili alle pis­taiole gra­zie al turbo, ren­den­dosi tut­tavia ca­pace di emis­sione di CO2 più morig­er­ate rispetto alle “so­lite” su­per­car. Della stessa filosofia anche la nuova As­ton Martin New Van­tage, nuova fuori e quasi ir­ri­conosci­bile den­tro, che prende un V8 turbo di pari cilin­drata da AMG, le mette solo il cam­bio au­to­matico ma of­fre un Dy­namic Torque Vec­tor­ing per la prima volta su una in­glese: segno che vuole ren­dersi al top nella guid­abil­ità senza in­vidiare nulla alle ital­iane. La grinta in­glese si perde un po’ con la nuova Ben­tayga di Bent­ley, che s’in­nova alzando l’as­ti­cella del lusso, a par­tire da nuove ruote da 22” rifi­nite come se dovessero stare su una scriva­nia. Tanto di nuovo den­tro per pi­acere a “Est” del mondo ma, al­meno, un mes­sag­gio di com­pren­sione: non si va oltre il “quat­tro­mila”. McLaren, già ca­pace di un “biturbo” da 3.8 litri ered­i­tato dalla 650S, non

of­fre novità di sostanza troppo di fre­quente ma le 5 De­sign Edi­tions sono davvero una chicca per gli amanti della 570S Spi­der: met­tono in con­dizioni gli ap­pas­sion­ati di scegliere uno schema di col­ore che riguarda es­terni ed in­terni, in­clusi par­ti­co­lari tec­nici meno ovvi. Tutto un al­tro con­cept per BMW: con il pro­getto della M8 Gran Coupé si vuole po­lar­iz­zare l’at­ten­zione su un lusso tipico della casa bavarese con un nuovo lin­guag­gio di de­sign per l’es­perto pub­blico a cui è ri­volta. Una sportiva a quat­tro posti così leg­gera da­vanti e di­etro, per la ver­ità, anche un po’ ar­ro­gante, non si vedeva da tempo: è solo un pro­totipo ma già si capisce che seg­n­erà nuovi stan­dard nel con­cetto di am­mi­raglia sportiva. Per i mo­tori è an­cora presto, ma non si dovreb­bero su­per­are i sei cilin­dri e ci saranno ben­z­ina e diesel: il tempo ci dirà se e con quanta even­tuale “as­sis­tenza” ib­rida. Sal­tando la fase “i”, de­cli­nata pura o, ap­punto, ib­rida, che dà già tante sod­dis­fazioni a Monaco, per Porsche in­vece il lusso an­drà verso l’elet­tri­fi­cazione di­retta. Con la Mission E Cross Turismo, la casa di Stoc­carda prova a promet­tere un’au­tono­mia di 500 chilometri sec­ondo i test NEDC per la prima GT silen­ziosa, par­ente stretta della Panam­era ma proi­et­tata es­clu­si­va­mente al fu­turo. Fa la voce grossa in­fine la Tesla Road­ster edi­zione 2020, una 2+2 che pensa di of­frire 10.000 Nm di cop­pia e 400 km orari con 1.000 chilometri di au­tono­mia. Un sogno a meno di 200.000 dol­lari che promette di seg­nare forse defini­ti­va­mente l’af­fer­mazione o il de­clino di questo es­troso e con­tro­verso brand che, co­munque, ha cre­ato un solco dal quale nes­suno si potrà più al­lon­tanare.

A sin­is­tra. Una scelta più ampia e an­cora più stile per le nuove 570S Spi­der De­sign Edi­tions, ideate dal team di pro­get­tazione McLaren. A de­stra. Nuova Van­tage di As­ton Martin definita da un look au­dace, prestazioni e di­namiche più in­tense.

In aper­tura. Ch­i­ron Sport di Bu­gatti, è la una nuova ver­sione della Ch­i­ron. In alto. Ben­tayga V8, il nuovo SUV di lusso di Bent­ley. A de­stra. Urus, un ap­proc­cio vi­sion­ario basato sull'in­fu­sione del DNA Lamborghini nel ve­i­colo più ver­sa­tile, il SUV. Open­ing. Ch­i­ron Sport by Bu­gatti, is a new ver­sion of the Ch­i­ron. Above. The Ben­tayga V8, the new lux­ury SUV of Bent­ley. On right. The Urus, a visionary ap­proach based on the in­fu­sion of Lamborghini DNA into the most ver­sa­tile ve­hi­cle, the SUV.

On left. In­spired by the McLaren de­sign team: greater choice and even more style for the new 570S Spi­der De­sign Edi­tions. On right. New Van­tage by As­ton Martin, de­fined by bold look, in­ten­si­fied per­for­mance and dy­nam­ics.

Newspapers in English

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.