Corriere del Mezzogiorno (Campania)

«Pron­to a so­ste­ne­re An­to­nio Bas­so­li­no»

Il sin­da­co di Be­ne­ven­to: i dem cor­ro­no die­tro so­lo ai 5Stel­le

- Di Si­mo­na Bran­do­li­ni Politics · S.S.C. Napoli · Naples · Caserta · Italy · United States of America · Silvio Berlusconi · Forza Italia · Lega Nord · England · Clemente Mastella · Benevento Calcio · Salerno · Albignasego

Il Pd si sta iso­lan­do cor­ren­do die­tro ai 5S. So­no in con­tra­sto con De Lu­ca, con Bas­so­li­no e con me». Co­sì Cle­men­te Mastella al Cor­rie­re.

Cle­men­te Mastella è sin­da­co di Be­ne­ven­to. Uscen­te, vi­sto che nel­la cit­tà del­le Stre­ghe e del­lo Stre­ga si vo­te­rà co­me a Na­po­li, a Salerno e a Caserta.

Si ri­can­di­da?

«Mi ri­can­di­do».

Ma con qua­le coa­li­zio­ne? Vi­sto che al­le ul­ti­me re­gio­na­li ha ap­pog­gia­to De Lu­ca?

«Il Pd be­ne­ven­ta­no non vuo­le so­ste­ner­mi. Io non gliel’ho chie­sto, ma non ca­pi­sco l’il­lo­gi­ci­tà del­le lo­ro al­lean­ze».

Cioé con i 5 Stel­le a Na­po­li?

«O è na­tu­ra­le e si fa ovun­que op­pu­re si trat­ta di al­chi­mie. Poi se il Pd mi fa la guer­ra a Be­ne­ven­to per­ché do­vrei so­ste­ne­re il can­di­da­to del Pd a Na­po­li? Vor­rà di­re che sta­rò al fian­co di Bas­so­li­no».

Cos’è una ven­det­ta?

«Ma scu­si, Sar­ra­ci­no di­ce che a Na­po­li bi­so­gna por­ta­re l’espe­rien­za vin­cen­te di Po­mi­glia­no, Cai­va­no e Giu­glia­no. Giu­sto?».

Sì, co­sì di­ce il se­gre­ta­rio me­tro­po­li­ta­no del Pd.

«A Po­mi­glia­no già so­no in cri­si. A Cai­va­no han­no vin­to al pri­mo tur­no, ma il Pd è al 14 per cen­to, Noi in Cam­pa­nia al 9 e mez­zo, cioé il dop­pio dei 5 Stel­le».

In­som­ma sen­za la sua li­sta avreb­be­ro per­so.

«Cer­to, a Cai­va­no han­no vin­to gra­zie a noi. A Giu­glia­no non c’era­va­mo».

Al di là di Po­mi­glia­no, Giu­glia­no e Cai­va­no, si trat­ta dell’al­lean­za che go­ver­na in Ita­lia.

«Sar­ra­ci­no quin­di vuo­le bis­sa­re un’espe­rien­za di go­ver­no che ini­mi­ta­bi­le per gli scon­quas­si? Au­gu­ri a Na­po­li. In ogni ca­so mi de­vo­no spie­ga­re per­ché a Na­po­li sì e a Be­ne­ven­to e Salerno no».

Ma lei a qua­le pro­get­to pen­sa?

«Si so­no vin­te le ele­zio­ni re­gio­na­li con ci­vi­che, bi­so­gna par­ti­re da lì. Poi se si vo­glio­no re­cu­pe­ra­re i 5 Stel­le be­ne, ma non a sca­pi­to di tut­ti. Guar­di che se Bas­so­li­no è in cam­po, il Pd se lo so­gna di vin­ce­re».

Per­ché se­con­do lei Bas­so­li­no si can­di­de­rà con­tro il Pd?

«No, è il Pd che si can­di­da con­tro Bas­so­li­no. Il Pd si sta iso­lan­do cor­ren­do die­tro ai 5 Stel­le. So­no in con­tra­sto con De Lu­ca, con Bas­so­li­no e con me, con chi fan­no que­sta al­lean­za? De Lu­ca e Bas­so­li­no so­no i due po­ten­zia­li al­lea­ti del Pd più for­ti, in­ve­ce stan­no fa­cen­do una scel­ta cor­ren­ti­zia, per esclu­der­li. Se fos­si in De Lu­ca mi al­lee­rei con Bas­so­li­no».

Di­cia­mo che De Lu­ca e Bas­so­li­no non so­no pro­prio al­lea­ti na­tu­ra­li.

«Peg­gio che non an­dar d’ac­cor­do con quel­lo che c’è ora a San Gia­co­mo e che non no­mi­no? Non cre­do pro­prio. Sa­reb­be­ro cor­ret­ti, so­no in gra­do di ave­re con­tra­sti ma con sti­le isti­tu­zio­na­le».

Sem­bra una dia­tri­ba ge­ne­ra­zio­na­le.

«Io lo va­lu­to dall’ester­no. Que­sti gio­ca­re ra­gaz­zot­ti per esclu­de­re che gli vo­glio­no al­tri, è inac­cet­ta­bi­le. Tut­to que­sto nuo­vi­smo, pu­re di Sar­ra­ci­no, che sti­mo, di­co so­lo che se an­das­se­ro ne­gli Sta­tes non sa­preb­be­ro per chi vo­ta­re, vi­sto che i due con­ten­den­ti han­no più di set­tant’an­ni».

Per Na­po­li si fan­no i no­mi an­che di due mi­ni­stri di pe­so, En­zo Amen­do­la e Gae­ta­no Man­fre­di, che ne pen­sa?

«Con­si­glie­rei lo­ro di non ac­cet­ta­re, sa­reb­be­ro in ba­lia dei con­tra­sti all’in­ter­no del Pd. Fan­no i mi­ni­stri, per­ché ri­schia­re? So­prat­tut­to nel ca­so di Man­fre­di che non è un po­li­ti­co pu­ro».

Non tut­to il Pd, pe­rò la pen­sa al­lo stes­so mo­do. Pie­ro De Lu­ca in una let­te­ra al Cor­rie­re del Mez­zo­gior­no ha det­to che i dem de­vo­no so­ste­ner­la.

«Ho mol­to ap­prez­za­to la let­te­ra di De Lu­ca. Ma è un pro­ble­ma che de­vo­no ri­sol­ve­re lo­ro. Io so­ster­rò a Salerno il can­di­da­to di De Lu­ca, Bas­so­li­no a Na­po­li e ve­dia­mo se il Pd vuo­le vin­ce­re o per­de­re. Al­le re­gio­na­li han­no vin­to e so­no ne­ri per­ché De Lu­ca ha stra­vin­to. È ag­ghiac­cian­te dal pun­to di vi­sta po­li­ti­co. Fi­no a pro­va con­tra­ria De Lu­ca sta nel Pd, non fuo­ri».

Lei quin­di ha de­fi­ni­ti­va­men­te rot­to con il cen­tro­de­stra?

«So­no ram­ma­ri­ca­to per­ché la po­si­zio­ne di Ber­lu­sco­ni è con­di­vi­si­bi­le, ma non tro­va ri­scon­tro lo­cal­men­te. La su­bal­ter­ni­tà di For­za Ita­lia al­la Le­ga è inac­cet­ta­bi­le. La mia san­zio­ne nei con­fron­ti di Sal­vi­ni (lo ha mul­ta­to a Be­ne­ven­to per­ché sen­za ma­sche­ri­na, ndr) è ar­ri­va­ta do­po la mia san­zio­ne po­li­ti­ca.Un cen­tro­de­stra con la gui­da di Sal­vi­ni è or­ri­do».

La Le­ga dal­le re­gio­na­li esce ri­di­men­sio­na­ta, in­ve­ro.

«Per­ché ha sba­glia­to stra­te­gia. Ha ten­ta­to una ma­no­vra lu­ci­fe­ri­na pen­san­do di es­se­re un gran­de pro­ta­go­ni­sta del­la sce­na po­li­ti­ca, cre­de­va di es­se­re ge­ne­ra­le, poi è sta­to de­gra­da­to a capitano. Tant’è ve­ro che in mol­ti lo stan­no già ab­ban­do­nan­do».

Il can­di­da­to del cen­tro­de­stra a Na­po­li po­treb­be es­se­re un al­tro ma­gi­stra­to Ca­tel­lo Ma­re­sca. Da ex Guar­da­si­gil­li co­sa di­ce?

«Di­co che or­mai c’è una ca­ren­za cul­tu­ra­le del­la po­li­ti­ca, che quan­do an­na­spa si ap­pel­la al ma­gi­stra­to di tur­no, a de­stra e a si­ni­stra. I ma­gi­stra­ti do­vreb­be­ro fa­re i ma­gi­stra­ti, i po­li­ti­ci i po­li­ti­ci. Non con­di­vi­do la scel­ta. La Co­sti­tu­zio­ne lo con­tem­pla, ma il buon sen­so no. Si di­ven­ta di par­te co­mun­que. Se tut­to que­sto si tra­sfor­ma in quel­lo che ha det­to Le­po­re al suo gior­na­le è poi sba­glia­to: la mo­ra­le he­ge­lia­na è pe­ri­co­lo­sa in de­mo­cra­zia».

Mastella lei si ri­can­di­de­rà, ma non ha det­to an­co­ra con chi.

«Fa­rò un’al­lean­za di ve­ri­tà. Or­mai ho una cer­ta età, so­no un non­no fe­li­ce di sei ni­po­ti­ni, o fac­cio la fi­ne di Chur­chill, che por­tò l’In­ghil­ter­ra a vin­ce­re e poi gli die­de­ro il ben­ser­vi­to, o stra­vin­co. So­no fi­du­cio­so».

Se fos­si in De Lu­ca mi al­lee­rei pro­prio con Bas­so­li­no so­no en­tram­bi for­ti

Dal­le co­se che di­ce Sar­ra­ci­no vuo­le bis­sa­re una espe­rien­za di go­ver­no sba­glia­ta

Le ele­zio­ni re­gio­na­li si so­no vin­te con le li­ste ci­vi­che, bi­so­gna par­ti­re da lì

 ??  ??
 ??  ?? In pi­sta Cle­men­te Mastella sin­da­co di Be­ne­ven­to
In pi­sta Cle­men­te Mastella sin­da­co di Be­ne­ven­to

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy