L’UL­TI­MA CASSANATA

Corriere del Mezzogiorno (Puglia) - - Da Prima Pagina - Di Gian­ni Spi­nel­li

An­to­nio Cas­sa­no la­scia il cal­cio. Si ri­ti­ra. «Sta­vol­ta è fi­ni­ta per dav­ve­ro»: co­sì ha scrit­to lo stes­so Fan­tan­to­nio in una let­te­ra aper­ta dif­fu­sa via Twit­ter da Pier­lui­gi Par­do, l’uni­co gior­na­li­sta al mon­do di cui si fi­da. Cas­sa­no ha pu­re rin­gra­zia­to il pre­si­den­te dell’En­tel­la, An­to­nio Goz­zi, e i gio­ca­to­ri del­la squa­dra di Chia­va­ri «per l’oc­ca­sio­ne che mi è sta­ta con­ces­sa: ades­so co­min­cia il se­con­do tem­po del­la mia vi­ta, so­no cu­rio­so e ca­ri­co di di­mo­stra­re pri­ma di tutto a me stes­so che pos­so fa­re co­se bel­le an­che sen­za l’aiu­to dei pie­di».

Per la sto­ria, so­lo po­chi gior­ni fa, Cas­sa­no ave­va an­nun­cia­to che ri­pren­de­va a gio­ca­re per una scom­mes­sa fat­ta per i suoi fi­gli e per la mo­glie, sot­to­li­nean­do che lui sa­reb­be sta­to an­co­ra in gra­do di fa­re la dif­fe­ren­za in se­rie A. Ora si ri­ti­ra «per dav­ve­ro». E chi vuo­le ci cre­da. Pas­si per il «per dav­ve­ro». Ci sta: con quel­la boc­ca, può di­re ciò che vuo­le. La co­sa che ve­ra­men­te spa­ven­ta è l’al­tra af­fer­ma­zio­ne: «So­no cu­rio­so e ca­ri­co di di­mo­stra­re pri­ma di tutto a me stes­so che pos­so fa­re co­se bel­le an­che sen­za l’aiu­to dei pie­di».

Co­se bel­le sen­za i pie­di, os­sia con la te­sta, con il cer­vel­lo? Ter­ro­re: Cas­sa­no po­treb­be pen­sa­re di met­ter­si a ca­po di un nuovo partito, “Mo­vi­men­to Cas­sa­na­te” ov­ve­ro po­treb­be pen­sa­re di fa­re il tec­ni­co del­la Na­zio­na­le ov­ve­ro po­treb­be fa­re l’opi­nio­ni­sta a Sky al po­sto di Ada­ni ov­ve­ro in­fi­ne po­treb­be fa­re l’ospi­te fis­so da Fa­bio Fa­zio.

L’Italia è in an­sia per le sue de­ci­sio­ni. Ad­di­rit­tu­ra in fi­bril­la­zio­ne il pro­fes­sor Pal­mie­ro Mon­te­leo­ne che, an­ni fa, quan­do era cat­te­dra­ti­co pres­so la Se­con­da Uni­ver­si­tà di Na­po­li, ai mar­gi­ni di un con­ve­gno di psi­chia­tria a Fi­ren­ze, mi­se in evi­den­za co­me «cer­ti com­por­ta­men­ti di Cas­sa­no sfio­ras­se­ro ca­rat­te­ri­sti­che che quan­to­me­no se­gna­la­va­no un di­sa­gio psi­co­lo­gi­co e del­la per­so­na­li­tà... Cas­sa­no do­vreb­be chie­der­si il per­ché dei suoi at­teg­gia­men­ti e ma­ga­ri chie­de­re aiu­ti a spe­cia­li­sti».

Pro­fes­so­re, ma qua­le di­sa­gio psi­co­lo­gi­co? Non esa­ge­ria­mo: An­to­nio Cas­sa­no le di­mo­stre­rà pre­sto di es­se­re un Ge­nio. Fi­no­ra ha scher­za­to al­la stes­sa ma­nie­ra de­gli ar­ti­sti, che non han­no re­go­le e van­no a brac­cio sen­za pen­sar­ci due vol­te. Lo ri­co­no­sca, pro­fes­so­re: non è da tut­ti met­te­re in fi­la gli ex­ploit di Cas­sa­no. Ro­ba di li­vel­lo al­tis­si­mo. Sia­mo noi che guar­dia­mo da lon­ta­no a non ca­pi­re. Per pu­ni­zio­ne, è do­ve­ro­so, met­ter­ci da par­te e lasciare che il Ge­nio li­be­ri la sua so­stan­za gri­gia, sen­za l’aiu­to dei pie­di. Fan­tan­to­nio i ve­ri mi­ra­co­li non li ha an­co­ra mo­stra­ti.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.