Za­ia: «È mia l’uni­ca de­nun­cia in Pro­cu­ra»

Corriere del Veneto (Padova e Rovigo) - - REGIONE ATTUALITÀ -

VE­NE­ZIA Il pre­si­den­te del­la Re­gio­ne ri­cor­da, «l’uni­ca de­nun­cia pre­sen­ta­ta in Pro­cu­ra è la mia». Luca Za­ia par­la di Ca’ del­la Ro­bi­nia, l’ex di­sco­te­ca di Ner­ve­sa del­la Bat­ta­glia nel Tre­vi­gia­no per cui la Re­gio­ne ha stan­zia­to 3 mi­lio­ni di eu­ro. I sol­di so­no sta­ti ero­ga­ti ma l’im­mo­bi­le, in­ve­ce di di­ven­ta­re una fat­to­ria di­dat­ti­ca per por­ta­to­ri di di­sa­bi­li­tà, è sta­to tra­sfor­ma­to in una bir­re­ria. Ora la Pro­cu­ra ha chiu­so l’in­chie­sta e ha iscrit­to nel re­gi­stro de­gli in­da­ga­ti 9 per­so­ne, tra cui l’ex as­ses­so­re re­gio­na­le al So­cia­le Re­mo Ser­na­giot­to e il suo di­ri­gen­te Ma­rio Mo­do­lo. «At­ten­dia­mo che i ma­gi­stra­ti fac­cia­no il lo­ro la­vo­ro e ap­pli­chi­no la leg­ge - com­men­ta Za­ia -, Mo­do­lo dal 2014 non è più di­pen­den­te del­la Re­gio­ne, ha la­scia­to ogni in­ca­ri­co nell’en­te e nel­le Usl». Ser­na­giot­to, og­gi eu­ro­par­la­men­ta­re, è sta­to elet­to nel­le li­ste di For­za Ita­lia ma nel 2015 è pas­sa­to al grup­po Con­ser­va­to­ri e ri­for­mi­sti. Ora, il suo ex par­ti­to si trin­ce­ra die­tro un «no com­ment». «So­no ar­ri­va­to da po­co e non es­sen­do più con noi non co­no­sco Re­mo Ser­na­giot­to nè la vi­cen­da, non ho idea di che co­sa si stia par­lan­do», spie­ga Adria­no Pa­ro­li, com­mis­sa­rio del coor­di­na­men­to re­gio­na­le di For­za Ita­lia del Ve­ne­to. E se Pa­ro­li, ex par­la­men­ta­re ed ex sin­da­co di Bre­scia, non co­no­sce l’ex as­ses­so­re, di ben al­tro te­no­re so­no le rea­zio­ni del­la mi­no­ran­za in Re­gio­ne sul ca­so di Ca’ del­la Ro­bi­nia. «Si rac­co­glie ciò che si se­mi­na - com­men­ta il ca­po­grup­po del Pd Ste­fa­no Fra­cas­so -. Quan­do Ser­na­giot­to era as­ses­so­re, le no­stre ri­chie­ste che i fon­di an­das­se­ro al­le isti­tu­zio­ni ac­cre­di­ta­te dal­la Re­gio­ne non fu­ro­no ascol­ta­te e con la scu­sa del­la crea­zio­ne di ser­vi­zi in­no­va­ti­vi si so­no vi­ste co­se in­de­gne. Mi au­gu­ro che la ma­gi­stra­tu­ra chiu­da que­sta vi­cen­da e che la giun­ta ria­pra i fi­nan­zia­men­ti per chi è ri­co­no­sciu­to nel­le Usl per i ser­vi­zi di di­sa­bi­li­tà e non au­to­suf­fi­cien­za». Da sin­da­co di Mon­te­bel­lu­na, la se­na­tri­ce del Pd Lau­ra Pup­pa­to si è spes­so scon­tra­ta con Ser­na­giot­to: «Mi sa­rei pre­oc­cu­pa­ta se la Pro­cu­ra non aves­se de­ci­so di pro­ce­de­re - di­ce -, con il ban­do per pro­get­ti aper­to a sog­get­ti non ac­cre­di­ta­ti con Co­mu­ni e Usl fu crea­to un si­ste­ma, e noi lo con­te­stam­mo du­ra­men­te, che fa­vo­ri­va le con­ni­ven­ze, Ca’ del­la Ro­bi­nia è so­lo il ca­so più ecla­tan­te». (g. b.)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.