Spac­cia a Por­ta Al­ti­nia, pro­fu­go ar­re­sta­to

Bli­tz dei ca­ra­bi­nie­ri ai giar­di­net­ti: l’uo­mo è ospi­te al­la Se­re­na. Scop­pia la po­le­mi­ca: «Al­fa­no ha crea­to un ghet­to»

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Treviso -

TRE­VI­SO È ar­ri­va­to in Ita­lia due me­si fa per sfug­gi­re al­le vio­len­ze del re­gi­me che gui­da il suo Pae­se, il Gam­bia. Qui ha fat­to ri­chie­sta di asi­lo ed è sta­to ac­col­to al­la ca­ser­ma Se­re­na, a Dos­son. E qui ha ini­zia­to a spac­cia­re dro­ga. Per que­sto il 30en­ne M.K. è sta­to ar­re­sta­to mer­co­le­dì po­me­rig­gio nel par­co di Por­ta Al­ti­nia, a Tre­vi­so. È ac­cu­sa­to di de­ten­zio­ne, ai fi­ni di spac­cio, di 8 do­si di ma­ri­jua­na.

Il pat­tu­glia­men­to

I ca­ra­bi­nie­ri gli con­te­sta­no di aver ven­du­to due do­si ad un gio­va­ne, che ha con­fer­ma­to la ces­sio­ne, e di aver ten­ta­to di di­sfar­si di al­tre sei do­si non ap­pe­na si è ac­cor­to dell’ar­ri­vo dei mi­li­ta­ri. Dro­ga re­cu­pe­ra­ta e se­que­stra­ta po­co do­po. La pro­cu­ra ha di­spo­sto il processo per di­ret­tis­si­ma, rin­via­to al 23 ot­to­bre. Ma il 30en­ne gam­bia­no, nell’udien­za di ie­ri, di­fe­so dall’av­vo­ca­to Ro­ber­to Ulia­na ha re­spin­to ogni ad­de­bi­to: «Quel­la dro­ga tro­va­ta non era mia», ha di­chia­ra­to. Ed è sta­to scar­ce­ra­to: il rea­to per il qua­le è sta­to ar­re­sta­to, in­fat­ti, non pre­ve­de la de­ten­zio­ne in car­ce­re, ma su ri­chie­sta del­la pro­cu­ra il giu­di­ce gli ha im­po­sto la mi­su­ra cau­te­la­re dell’ob­bli­go di fir­ma e di di­mo­ra a Dos­son, nel­la stes­sa ca­ser­ma Se­re­na in cui è ac­col­to co­me pro­fu­go. Ol­tre al­la con­dan­na per spac­cio, il 30en­ne ri­schia che la Pre­fet­tu­ra emet­ta a suo ca­ri­co un prov­ve­di­men­to di re­vo­ca dell’ospi­ta­li­tà. Ma in­tan­to quan­to ac­ca­du­to sta sca­te­nan­do vi­ve rea­zio­ni, a co­min­cia­re da quel­la del sin­da­co di Tre­vi­so Gio­van­ni Ma­nil­do: «Se sa­rà ac­cer­ta­to che è un pu­sher do­vrà es­se­re ri­man­da­to da do­ve è ve­nu­to. Que­sto ca­so ser­va da mo­ni­to per tut­ti gli al­tri».

Ma­nil­do: se è ve­ro, via

Ma­nil­do ha di­chia­ra­to l’in­ten­zio­ne di far­si pro­mo­to­re af­fin­ché la ri­chie­sta d’asi­lo, se con­ces­sa pri­ma del­la sen­ten­za de­fi­ni­ti­va, ven­ga re­vo­ca­ta se il gam­bia­no fos­se di­chia­ra­to col­pe­vo­le. «Chie­de­rò a pre­fet­to e que­sto­re che tut­ti gli ac­cer­ta­men­ti ven­ga­no ese­gui­ti in tem­pi ra­pi­dis­si­mi. Tre­vi­so è una cit­tà ac­co­glien­te ma l’ac­co­glien­za ha re­go­le che de­vo­no es­se­re ri­spet­ta­te». Con­cor­da la col­le­ga Mi­riam Giu­ria­ti di Ca­sier: «Ho già chie­sto al pre­fet­to l’espul­sio­ne im­me­dia­ta».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.