«Sen­za la­vo­ro e sol­di, ma lo ri­fa­rei»

Lo scon­for­to di Mat­tiel­li: «Tu­te­la­ti i de­lin­quen­ti, non gli one­sti»

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Regione Attualità - B.C. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Se spa­re­rei di nuo­vo? Sì. In fin dei con­ti non so­no io quel­lo che ru­ba in gi­ro

VI­CEN­ZA Er­mes Mat­tiel­li è ri­ma­sto ol­tre un’ora ad aspet­ta­re, im­mo­bi­le, che rien­tras­se­ro i giu­di­ci per pro­nun­cia­re la sen­ten­za. Un tem­po in­ter­mi­na­bi­le, in un si­len­zio de­so­lan­te, a fis­sa­re il vuo­to, guar­da­re il sof­fit­to, ad im­mer­ge­re il vi­so tra le ma­ni. Poi la con­dan­na. Una vol­ta fuo­ri dall’au­la, sen­za il suo av­vo­ca­to cor­so via per un’al­tra udien­za, è un’ani­ma in pe­na sen­za me­ta, stra­ni­to, al­la ri­cer­ca dell’usci­ta. Vi­si­bil­men­te scon­vol­to, par­la qua­si a mo­no­sil­la­bi, con lun­ghe pau­se.

Il col­le­gio l’ha con­dan­na­ta...

«Sì, con­dan­na­to. Que­sta è una ma­fia le­ga­liz­za­ta, non ho al­tre pa­ro­le».

Ma­fia le­ga­liz­za­ta?

«Pro­prio co­sì: tu­te­la­no cit­ta­di­ni».

i la­dri, mi­ca gli one­sti

Spe­ra­va in un’as­so­lu­zio­ne?

«La ve­ri­tà? No, non ci spe­ra­vo. L’ave­vo già det­to che del­la giu­sti­zia mi fi­do po­co. Non ci spe­ra­vo per­ché, co­me se di­xe, can no ma­gna can, xe

sem­pre la so­li­ta sto­ria… Me ga ca­pio?».

Il suo av­vo­ca­to ha già an­nun­cia­to ri­cor­so.

«Non so, non so più che fa­re, io non ne ca­pi­sco mol­to, mi af­fi­do a lui».

Ri­sar­ci­rà dun­que i 135 mi­la eu­ro?

«E co­me? Con qua­li sol­di? Non so pro­prio co­me fa­rò. È una ci­fra che non ne pos­sie­do as­so­lu­ta­men­te, non ho più nem­me­no un la­vo­ro, lei que­sto lo sa, ve­ro?».

Ma il suo de­po­si­to di fer­ro­vec­chio?

«Nien­te più: so­no sen­za un la­vo­ro, di­soc­cu­pa­to. E per col­pa lo­ro. Mi han­no fat­to chiu­de­re l’at­ti­vi­tà: no­ve me­si di se­que­stro del de­po­si­to, un ver­ba­le per il ma­te­ria­le in gia­cen­za da ol­tre un an­no e per pre­sun­to in­qui­na­men­to…».

Di­ca la ve­ri­tà: og­gi spa­re­reb­be di nuo­vo?

«Sì. In fin dei con­ti non so­no mi­ca io quel­lo che va a ru­ba­re in gi­ro».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.