Le ope­re d’ar­te in ven­di­ta e la «fred­dez­za» dell’An­ci «Pa­ri op­por­tu­ni­tà per tut­ti»

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Primo Piano - Da­vi­de Ta­miel­lo Glo­ria Ber­ta­si © RIPRODUZIONE RISERVATA

VE­NE­ZIA «Se mi tro­vas­si in con­di­zio­ni di gra­vi dif­fi­col­tà ven­de­rei an­che io i miei qua­dri. A Mi­ra­no non ho cer­to un Klimt o uno Cha­gall, ma il sen­so del di­scor­so non cam­bia: se a Ve­ne­zia ver­rà con­ces­sa una de­ro­ga per alie­na­re le sue ope­re, la stes­sa pos­si­bi­li­tà do­vrà es­se­re este­sa a tut­ti i Co­mu­ni». Ma­ria Ro­sa Pa­va­nel­lo, pre­si­den­te di An­ci Ve­ne­to e sin­da­co di Mi­ra­no, chie­de che per il «ca­so Ve­ne­zia» si ap­pli­chi un prin­ci­pio di equi­tà. L’as­so­cia­zio­ne dei Co­mu­ni non ha una po­si­zio­ne uf­fi­cia­le sul­le ri­chie­ste del sin­da­co Lui­gi Bru­gna­ro ai par­la­men­ta­ri ve­ne­zia­ni e al go­ver­no di mi­su­re (e per cui ha già pre­sen­ta­to una ri­chie­sta uf­fi­cia­le per il go­ver­no) straor­di­na­rie per Ve­ne­zia, che ten­ga­no con­to del­la sua spe­ci­fi­ci­tà e dei mag­gio­ri co­sti che la cit­tà af­fron­ta ri­spet­to al­le al­tre. Ma la cau­te­la con cui par­la la pre­si­den­te di­ce mol­to sul­la «fred­dez­za» dell’An­ci ri­spet­to al «ca­so». Sì, il ca­po­luo­go la­gu­na­re ha co­sti di­ver­si e sì, ri­spet­to al­le al­tre real­tà ha esi­gen­ze di­ver­se. Co­sti ed esi­gen­ze che, pe­rò, a que­sto pun­to van­no cer­ti­fi­ca­te. «E’ chia­ro che Ve­ne­zia co­sta di più del­le al­tre cit­tà – con­ti­nua Pa­va­nel­lo – ma ci di­ca­no quan­to. de­ci­da­no qua­li so­no que­ste usci­te, cer­ti­fi­chi­no quan­to si spen­de per la ma­nu­ten­zio­ne e per i ser­vi­zi che esu­la­no dai co­sti stan­dard. So­lo par­ten­do da que­sto si può af­fron­ta­re il no­do del­le mi­su­re ex­tra». Un con­cet­to mol­to si­mi­le a quel­lo esposto nei me­si scor­si dal sot­to­se­gre­ta­rio all’Eco­no­mia Pier Pao­lo Ba­ret­ta, che ha più vol­te sot­to­li­nea­to che pri­ma di ot­te­ne­re qua­lun­que con­ces­sio­ne, Ve­ne­zia de­ve pre­sen­ta­re un pia­no di rien­tro. In al­tre pa­ro­le, ser­ve di­mo­stra­re che se an­che Ve­ne­zia ha del­le evi­den­ti usci­te in più per ma­nu­ten­zio­ne e ser­vi­zi (in­tor­no al 30 per cen­to) è pe­rò in re­go­la con il re­sto dei co­sti stan­dard. E’ quel­lo a cui sta la­vo­ran­do il sin­da­co che sta pre­pa­ran­do un dos­sier da in­via­re a Ro­ma. Ad oc­cu­par­se­ne po­treb­be es­se­re So­se spa, il cen­tro stu­di di so­lu­zio­ni per il si­ste­ma eco­no­mi­co (do­ve la­vo­ra an­che il se­gre­ta­rio me­tro­po­li­ta­no del Pd Mar­co Stra­diot­to) il cui am­mi­ni­stra­to­re de­le­ga­to è il pre­si­den­te del­la fon­da­zio­ne Ve­ne­zia, Giam­pie­tro Bru­nel­lo.

In­tan­to nel mon­do del­la cul­tu­ra gi­ra la vo­ce che po­treb­be es­se­re lo Sta­to ad ac­qui­sta­re i qua­dri di Ve­ne­zia. Un aiu­to al­la cit­tà sot­to for­ma di in­ve­sti­men­to cul­tu­ra­le. Esem­pi non ce ne so­no. Nes­sun sin­da­co di Ve­ne­zia ha mai ven­du­to un’ope­ra d’ar­te mo­bi­le, sem­mai c’è sta­to il con­tra­rio: quand’era as­ses­so­re al­la cul­tu­ra Do­me­ni­co Cri­vel­la­ri, a ini­zio an­ni Ot­tan­ta, il Co­mu­ne com­prò un Ca­na­let­to per­ché tor­nas­se a Ve­ne­zia, con i

L’in­con­tro Ve­ner­dì il pre­mier tor­na in la­gu­na per un in­con­tro in­ter­na­zio­na­le e ve­drà il sin­da­co Pa­va­nel­lo Ve­ne­zia co­sta di più, è ve­ro. Ma cer­ti­fi­chi­no quan­to è il di più Ba­ret­ta Tas­sa sul­le cro­cie­re? Va­lu­te­re­mo più avan­ti per tut­ti i Co­mu­ni

sol­di del­la Leg­ge spe­cia­le. «In que­sti gior­ni sia­mo con­cen­tra­ti sul­la leg­ge di sta­bi­li­tà e, al­me­no per quan­to mi ri­guar­da, non ho avu­to mo­do di oc­cu­par­mi del­la que­stio­ne dei qua­dri di Ve­ne­zia. Quel­lo che pen­so io è che sa­reb­be be­ne re­stas­se­ro in am­bi­to pub­bli­co», di­ce il sot­to­se­gre­ta­rio Ba­ret­ta.

Un ap­pun­ta­men­to clou per par­lar­ne sa­rà quel­lo di ve­ner­dì 16 a Ve­ne­zia, quan­do in la­gu­na ar­ri­ve­rà Mat­teo Ren­zi per un sum­mit in­ter­na­zio­na­le sull’in­nal­za­men­to del­le ac­que. In quell’oc­ca­sio­ne il sin­da­co cer­che­rà di par­lar­gli an­che del­le al­tre ipo­te­si sul tap­pe­to, co­me la tas­sa sui cro­ce­ri­sti. «Sia­mo im­pe­gna­ti nel ri­dur­re le tas­se in que­sto mo­men­to - con­ti­nua Ba­ret­ta - l’im­po­sta sul­le cro­cie­re le au­men­te­reb­be. Nel­la pri­ma ste­su­ra del­la leg­ge di sta­bi­li­tà non ci sa­rà, ma avre­mo tem­po per ap­pro­fon­di­re la que­stio­ne con i sin­da­ci che la ri­chie­do­no».

Il Co­mu­ne di Ve­ne­zia non è in­fat­ti l’uni­co, tan­to che è sta­ta in­se­ri­ta tra le ri­chie­ste dell’An­ci na­zio­na­le.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.