Do­po il cam­bio di die­ta il bim­bo ve­ga­no sta be­ne

Bel­lu­no, il pic­co­lo era fi­ni­to in ospe­da­le. Ora sta be­ne: «Ab­bia­mo ca­pi­to l’er­ro­re, sta­re­mo più at­ten­ti»

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Da Prima Pagina - Di An­drea Zuc­co

BEL­LU­NO «Ab­bia­mo ca­pi­to l’er­ro­re, sta­re­mo più at­ten­ti all’ali­men­ta­zio­ne di no­stro fi­glio». Pron­to il die­tro­front dei ge­ni­to­ri del bam­bi­no di due an­ni ri­co­ve­ra­to con gra­vi ca­ren­ze ali­men­ta­ri a causa di una die­ta ve­ga­na.

Il ca­so si è ve­ri­fi­ca­to al­cu­ne set­ti­ma­ne fa a Bel­lu­no. Il bim­bo si stan­ca­va fa­cil­men­te e ri­spon­de­va apa­ti­ca­men­te agli sti­mo­li, e co­sì i ge­ni­to­ri lo ave­va­no por­ta­to dal­la pe­dia­tra di fa­mi­glia. La pro­fes­sio­ni­sta ave­va os­ser­va­to un ri­tar­do nel­la cre­sci­ta ac­com­pa­gna­to da al­cu­ni lie­vi di­stur­bi di ti­po mo­to­rio, e co­sì ave­va con­si­glia­to al­la ma­dre e al pa­dre del pic­co­lo un esa­me in ospe­da­le. Al «San Martino» di Bel­lu­no i me­di­ci ave­va­no scoperto le ca­ren­ze ali­men­ta­ri, di­spo­nen­do un ricovero in Pe­dia­tria.

Die­tro i pro­ble­mi di sa­lu­te del pic­co­lo, si è scoperto, non c’era la man­can­za di car­ne e lat­ti­ci­ni a ta­vo­la, ben­sì la die­ta del­la ma­dre ve­ga­na: lo svez­za­men­to non era an­co­ra av­ve­nu­to e il bam­bi­no si nu­tri­va sol­tan­to con il lat­te ma­ter­no, carente di pro­tei­ne e so­prat­tut­to di vi­ta­mi­na B12.

«Que­sto com­por­ta­va de­fi­cit mol­to si­mi­li a quel­li di una die­ta ve­ga­na ve­ra e pro­pria – spie­ga il pri­ma­rio di Pe­dia­tria Lui­gi Me­mo – du­ran­te il ricovero so­no sta­ti som­mi­ni­stra­ti am­pi do­sag­gi di vi­ta­mi­na B12, e il bim­bo ha ri­spo­sto be­ne».

I ge­ni­to­ri, pun­tua­liz­za, «so­no sta­ti mol­to bra­vi a ca­pi­re che nei pri­mi an­ni di vi­ta di un bam­bi­no non si può im­prov­vi­sa­re nul­la sot­to il pun­to di vi­sta del­la die­ta, e han­no de­ci­so di agi­re di con­se­guen­za».

Co­sì, do­po po­co più di una settimana di ricovero, il pic­co­lo è sta­to dimesso. Per lui è ini­zia­to il per­cor­so di svez­za­men­to, ac­com­pa­gna­to da ap­por­ti in­te­gra­ti­vi di vi­ta­mi­na B12. Con l’aiu­to del­la pe­dia­tra, i ge­ni­to­ri del bam­bi­no han­no in­di­vi­dua­to l’ali­men­ta­zio­ne mi­glio­re per il lo­ro fi­glio­let­to, fa­cen­do te­so­ro dell’er­ro­re fat­to in buo­na fe­de.

Fi­no­ra, a Bel­lu­no que­sto pa­re es­se­re il pri­mo epi­so­dio di mal­nu­tri­zio­ne in­fan­ti­le ri­con­du­ci­bi­le, sep­pur in mo­do in­di­ret­to, a una die­ta sen­za pro­tei­ne di ori­gi­ne ani­ma­le.

«Sot­to il pun­to di vi­sta quan­ti­ta­ti­vo, le fa­mi­glie che se­guo­no un re­gi­me ve­ga­no non sem­bra­no es­se­re mol­te – spie­ga Me­mo – In ogni ca­so, è be­ne ri­cor­da­re che al mo­men­to non ci so­no pro­ve scien­ti­fi­che suf­fi­cien­ti per af­fer­ma­re che l’ali­men­ta­zio­ne ve­ga­na sia si­cu­ra nel pri­mo an­no di vi­ta, a me­no che non si prov­ve­da a ga­ran­ti­re un sup­ple­men­to di vi­ta­mi­na B12».

Nel frat­tem­po, il ca­so ha di­vi­so le co­scien­ze. La no­ti­zia ha sca­te­na­to una se­rie di rea­zio­ni, Per ve­ga­ni­smo si in­ten­de una «fi­lo­so­fia di vi­ta» che si ba­sa sul to­ta­le ri­fiu­to di ogni for­ma di sfrut­ta­men­to de­gli ani­ma­li, quin­di non so­lo a fi­ni ali­men­ta­ri ma an­che per l’ali­men­ta­zio­ne o lo spet­ta­co­lo. Le die­te ve­ga­ne (Ve­gan) so­no dei mo­del­li nu­tri­zio­na­li so­stan­zial­men­te ve­ge­ta­ria­ni, che pe­rò non si li­mi­ta­no a esclu­de­re dall’ali­men­ta­zio­ne la car­ne di qual­sia­si ani­ma­le, ma an­che tut­ti i pro­dot­ti di ori­gi­ne ani­ma­le, come uo­va, for­mag­gi, lat­te e mie­le. spe­cie sul web: da una par­te c’è chi ac­cu­sa i ge­ni­to­ri di ir­re­spon­sa­bi­li­tà e di «fon­da­men­ta­li­smo ve­ga­no», dall’al­tra chi di­fen­de co­mun­que la scel­ta di un’ali­men­ta­zio­ne pri­va di ci­bi di ori­gi­ne ani­ma­le pur­ché, pun­tua­liz­za­no in mol­ti, va­lu­ta­ta in­sie­me a un nu­tri­zio­ni­sta, spe­cie per quan­to ri­guar­da i più pic­co­li.

«I ge­ni­to­ri del bam­bi­no, che io ri­spet­to, de­vo­no far ri­fe­ri­men­to al pe­dia­tra, - pun­tua­liz­za il dot­tor Me­mo - so­prat­tut­to per il ri­schio che man­chi­no al­la die­ta ele­men­ti fon­da­men­ta­li al­la cre­sci­ta come la vi­ta­mi­na B12». In ogni ca­so, ag­giun­ge, «quel­la del pic­co­lo è una bra­va mam­ma, e se­gui­va quel ti­po di die­ta in buo­na fe­de. Ha su­bi­to ac­cet­ta­to i no­stri con­si­gli, in­te­gran­do la die­ta con gli ele­men­ti nu­tri­ti­vi ne­ces­sa­ri, e ora il fi­glio sta be­ne».

L’esper­to I ge­ni­to­ri han­no ca­pi­to che la die­ta di un bam­bi­no non si può im­prov­vi­sa re, e ora han­no de­ci­so di agi­re di con­se­guen­za

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.