Cor­sa e pas­sio­ne I Rug­gers pron­ti a te­ner­si la A

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Sport - © RI­PRO­DU­ZIO­NE RI­SER­VA­TA

TRE­VI­SO Una sto­ria di pal­la ova­le e pas­sio­ne. Una tra­di­zio­ne che ha fat­to di una so­cie­tà il sim­bo­lo di uno sport fra i più ama­ti dai tre­vi­gia­ni. È tut­to pron­to, in­som­ma, per l’esor­dio ca­sa­lin­go del­la Rug­gers Tar­vi­sium, al­la 47esi­ma sta­gio­ne sui cam­pi da rugby ita­lia­ni. Una so­cie­tà che an­co­ra una vol­ta vuo­le con­fer­mar­si come squa­dra rap­pre­sen­tan­te del­la cit­tà di Tre­vi­so per la Se­rie A, vi­sti gli im­pe­gni eu­ro­pei del Be­net­ton. Un tra­guar­do rag­giun­to nel­la scor­sa sta­gio­ne e che, come obiet­ti­vo, si vuo­le con­so­li­da­re an­che per la sta­gio­ne in av­vio. «Vo­glia­mo pro­se­gui­re nel­la no­stra tra­di­zio­ne di club “for­ma­ti­vo” per i gio­va­ni e gio­va­nis­si­mi gio­ca­to­ri, nel tra­di­zio­na­le in­se­gna­men­to del rugby e del­le sue re­go­le che im­pon­go­no un giu­sto con­fron­to con gli av­ver­sa­ri, con gli edu­ca­to­ri e so­prat­tut­to con lo­ro stes­si», spie­ga­no i di­ri­gen­ti tre­vi­gia­ni, che ie­ri si so­no pre­sen­ta­ti al­la cit­tà.

Il pri­mo obiet­ti­vo spor­ti­vo del­la so­cie­tà è man­te­ne­re la ca­te­go­ria. Per far­lo la Rug­gers Tar­vi­sium si è af­fi­da­ta a Craig To­ni Green, che ha al­le­na­to il Giap­po­ne ne­gli ul­ti­mi due an­ni ma ha una sto­ria di suc­ces­si spor­ti­vi: ha gio­ca­to col Be­net­ton (una vol­ta cam­pio­ne d’Ita­lia da gio­ca­to­re e 4 da al­le­na­to­re), è sta­to na­zio­na­le e cam­pio­ne del mon­do con gli All Blacks nel 1987. «Co­no­sco la Tar­vi­sium da tan­ti an­ni, da quan­do gio­ca­vo ne­gli an­ni Ottanta, co­no­sco la so­cie­tà e vi­vo a cin­que­cen­to me­tri dal cam­po, è un ri­tor­no a ca­sa. Ne­gli ul­ti­mi an­ni ho fat­to ven­ti ore di vo­lo per an­da­re a To­kio, ades­so sa­rà si­cu­ra­men­te più fa­ci­le - scher­za -. Il 90% dei gio­ca­to­ri del Tar­vi­sium pro­vie­ne dal vi­va­io, na­sce dal­le gio­va­ni­li e ar­ri­va­no in pri­ma squa­dra. Que­sto si­gni­fi­ca che sen­to­no la ma­glia che in­dos­sa­no da sem­pre, la vi­vo­no fin dal pri­mo mo­men­to in cui so­no sce­si in cam­po e aiu­ta nei mo­men­ti dif­fi­ci­li. Bi­so­gna ave­re la ca­pa­ci­tà di tro­va­re quel­li giu­sti nel­la se­le­zio­ne, ma la squa­dra og­gi ha un buon equi­li­brio da que­sto pun­to di vi­sta e pos­sia­mo fa­re una buo­na sta­gio­ne». (m. v.)

McLean/1 Con­tro Mun­ster ed Edim­bur­go ab­bia­mo fat­to ve­de­re ot­ti­me co­se, ades­so ri­par­tia­mo da lì

McLean/2

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.