Tre migranti al la­vo­ro in ne­ro

Bli­tz a Villorba, 20 eu­ro al gior­no in car­roz­ze­ria. «Non un ca­so iso­la­to»

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Treviso - Ni­co­la Za­net­ti © RI­PRO­DU­ZIO­NE RI­SER­VA­TA

VILLORBA «Te­mo pur­trop­po che non si trat­ti di un ca­so iso­la­to. E’ la di­mo­stra­zio­ne che la mag­gior par­te di quel­li arrivati in Ve­ne­to so­no migranti eco­no­mi­ci, non cer­to in fu­ga dal­la guer­ra». II sin­da­co di Villorba Mar­co Se­re­na è la­pi­da­rio su quan­to ac­ca­du­to qual­che gior­no fa nel­la sua cit­tà.

Un bli­tz del­la po­li­zia lo­ca­le ha scoperto la pre­sen­za di tre pro­fu­ghi che la­vo­ra­va­no in ne­ro per con­to di un re­si­den­te di ori­gi­ni cam­pa­ne, pro­prie­ta­rio di una car­roz­ze­ria in zo­na industriale. 20 eu­ro di pa­ga gior­na­lie­ra per i gio­va­ni migranti ni­ge­ria­ni. Due di lo­ro so­no ospi­ta­ti in una co­mu­ni­tà di Mo­glia­no Ve­ne­to, il ter­zo a Co­ne­glia­no. Ogni gior­no fa­ce­va­no la spo­la per Villorba: un pa­io la­vo­ra­va nel­la car­roz­ze­ria, l’al­tro nel­la ge­stio­ne di un de­po­si­to di mer­ce ru­ba­ta da­gli eco­cen­tri di tut­ta la pro­vin­cia. La pri­ma segnalazione di stra­ni mo­vi­men­ti nell’area del ca­pan­no­ne ha con­vin­to i vi­gi­li ad ap­pro­fon­di­re l’in­da­gi­ne con una se­rie di ap­po­sta­men­ti, pri­ma di en­tra­re in azio­ne a col­po si­cu­ro. Quan­do ave­va­no già in­di­vi­dua­to due dei tre migranti in azio­ne, l’ar­ri­vo di un fur­go­ne ha sve­la­to la se­con­da at­ti­vi­tà il­le­ci­ta. All’in­ter­no del mezzo si tro­va­va­no ap­pa­rec­chi ed elettrodomestici sot­trat­ti ai Cerd. Le in­da­gi­ni ora do­vran­no sta­bi­li­re come l’uo­mo ab­bia re­clu­ta­to i ra­gaz­zi, e se fos­se la pri­ma vol­ta. L’om­bra in­quie­tan­te è quel­la di un som­mer­so fat­to di pro­fu­ghi im­pie­ga­ti come ma­no­do­pe­ra in ne­ro. Quel­li sco­per­ti dal­la po­li­zia lo­ca­le si tro­va­no in at­te­sa del ri­co­no­sci­men­to del lo­ro sta­tus, e per leg­ge non pos­so­no la­vo­ra­re. «Que­sto è lo spec­chio del­la ge­stio­ne fol­le dei no­stri go­ver­nan­ti – tuo­na Se­re­na, il sin­da­co che nel lu­glio scor­so ca­ri­cò in pull­man 47 pro­fu­ghi ab­ban­do­na­ti nel suo co­mu­ne e li por­tò al Co­man­do dei ca­ra­bi­nie­ri di Tre­vi­so - stia­mo ac­co­glien­do chiun­que, sen­za di­stin­zio­ni, la­scian­do che per­so­ne sen­za scru­po­li ap­pro­fit­ti­no del­la si­tua­zio­ne. In­tan­to i no­stri ar­ti­gia­ni fan­no la fa­me» .

Se­re­na La di­mo­stra­zio ne che i pro­fu­ghi so­no per lo più migranti eco­no­mi­ci

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.