Mor­te nel la­go, per la pro­cu­ra non ci so­no col­pe

Inchiesta chiu­sa, è sta­to un in­ci­den­te. Gio­ve­dì a Vit­to­rio i fu­ne­ra­li di Tommaso

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Treviso - M. Cit. © RIPRODUZIONE RISERVATA

RE­VI­NE LA­GO Non ci so­no re­spon­sa­bi­li­tà di ter­zi per la mor­te di Tommaso Co­raz­za, il 18en­ne di Vit­to­rio Ve­ne­to, af­fo­ga­to nel­le ac­que del la­go di Re­vi­ne all’al­ba di sa­ba­to scor­so, do­po una gi­ta in pe­da­lò con un’ami­ca 17en­ne. Que­ste so­no le con­clu­sio­ni al­le qua­li è ar­ri­va­ta la pro­cu­ra di Tre­vi­so, che sull’in­ci­den­te del la­go ave­va aper­to un fa­sci­co­lo sen­za ipo­te­si di rea­to e a ca­ri­co di igno­ti, ne­ces­sa­rio a chia­ri­re la di­na­mi­ca di quan­to ac­ca­du­to. Ma le in­da­gi­ni svol­te dai ca­ra­bi­nie­ri di Vit­to­rio Ve­ne­to, han­no ra­pi­da­men­te chia­ri­to il qua­dro. Si è trat­ta­to a tut­ti gli ef­fet­ti di un in­ci­den­te, con­se­guen­za di una bra­va­ta fi­ni­ta ma­le.

Quel­la di sa­ba­to not­te do­ve­va es­se­re un’av­ven­tu­ra da vi­ve­re in­sie­me all’ami­ca e com­pa­gna di scuo­la per Tommaso, che fre­quen­ta­va l’isti­tu­to pro­fes­sio­na­le stei­ne­ria­no con in­di­riz­zo in agri­col­tu­ra bio­di­na­mi­ca a San Ven­de­mia­no. Per que­sto, do­po es­se­re ar­ri­va­ti a La­go con la sua mi­ni­car, han­no rag­giun­to la spiag­gia er­bo­sa e han­no pre­le­va­to uno dei pe­da­lò, che i vo­lon­ta­ri del­la Pro Lo­co, che ha in ge­stio­ne il no­leg­gio, ave­va­no si­ste­ma­to in­sie­me agli al­tri, a una de­ci­na di me­tri dal­la ri­va del la­go. Per que­sto il na­tan­te era sen­za tap­po, ma Tommaso e l’ami­ca non lo sa­pe­va­no. Così l’han­no spin­to in ac­qua e han­no pe­da­la­to fi­no a cir­ca 200 me­tri dal­la ri­va, do­ve il pe­da­lò ha ini­zia­to a im­bar­ca­re ac­qua. Si so­no spa­ven­ta­ti, han­no pro­va­to a tor­na­re in­die­tro ma la bar­ca si è ro­ve­scia­ta fa­cen­do­li ca­de­re nel la­go. Han­no pro­va­to a tor­na­re a ri­va, l’ami­ca ci è riu­sci­ta, lui po­co do­po in­ve­ce è spa­ri­to sot­to la su­per­fi­cie.

L’esa­me ester­no del ca­da­ve­re, ha con­fer­ma­to che Tommaso è mor­to per af­fo­ga­men­to e ipo­ter­mia. A tra­dir­lo è sta­to pro­ba­bil­men­te il fred­do che gli ha re­so sem­pre più dif­fi­ci­le nuo­ta­re, fi­no a far­lo af­fo­ga­re. Inu­ti­le la ri­chie­sta di aiu­to da par­te dell’ami­ca ai re­si­den­ti nel bor­go vi­ci­no al­la spiag­gia, e l’ar­ri­vo tem­pe­sti­vo di vi­gi­li del fuo­co e Suem 118. Il cor­po di Tommaso è sta­to ri­pe­sca­to so­lo il mat­ti­no do­po.

Chiu­sa l’in­da­gi­ne, la pro­cu­ra ha da­to il nul­lao­sta per i fu­ne­ra­li che si svol­ge­ran­no gio­ve­dì, al­le 15, nel­la cat­te­dra­le di Vit­to­rio Ve­ne­to. Mer­co­le­dì se­ra, in­ve­ce, ci sa­rà una ve­glia di pre­ghie­ra do­ve gli ami­ci di Tommaso, si strin­ge­ran­no ai ge­ni­to­ri, al­la so­rel­la ge­mel­la Ra­che­le e ai fra­tel­li mag­gio­ri An­drea e Giu­lio.

Vin­to da ac­qua e fred­do

Tommaso Co­raz­za è mor­to ve­ner­dì not­te nel­le ac­que del La­go di Re­vi­ne per af­fo­ga­men­to e ipo­ter­mia, do­vu­ta al­la bas­sa tem­pe­ra­tu­ra

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.