Na­sce la «cit­ta­del­la Lu­xot­ti­ca»

Uf­fi­ci, ne­go­zi e un tea­tro, nuo­vo quar­tie­re vi­ci­no all’azien­da

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Belluno - Mar­co de’ Fran­ce­sco © RIPRODUZIONE RISERVATA

AGOR­DO Lu­xot­ti­ca, gi­gan­te glo­ba­le dell’eyewear, in­ve­ste an­co­ra sul ter­ri­to­rio. Se ne sa po­co. An­che il sin­da­co di Agor­do, Si­sto Da Roit, chie­de «pa­zien­za, per qual­che gior­no: do­po­tut­to, già lu­ne­dì al­le 18,30 in con­si­glio co­mu­na­le sa­rà pre­sen­ta­ta la va­rian­te al pia­no re­go­la­to­re de­po­si­ta­ta a feb­bra­io da Lu­xot­ti­ca». Di più non di­ce. Ma la cu­rio­si­tà è tan­ta. Il fat­to è che l’azien­da è pro­prie­ta­ria di un ter­re­no di ol­tre 26mi­la me­tri qua­dra­ti nel­la zo­na ter­ri­to­ria­le omo­ge­nea in lo­ca­li­tà Mo­gn. Ora è un pra­to, ma a quan­to si ca­pi­sce, si vuo­le rea­liz­za­re una gran­de strut­tu­ra di ser­vi­zi a di­spo­si­zio­ne dell’in­te­ra co­mu­ni­tà. Si par­la di con­ve­gni­sti­ca e di at­ti­vi­tà ri­crea­ti­ve. An­che di con­cer­ti. Ma è pre­sto per ca­pi­re che fun­zio­ne avrà l’ope­ra. In­tan­to, pe­rò, i la­vo­ri pro­ce­do­no a Se­di­co. A me­tà mar­zo la con­fe­ren­za dei ser­vi­zi ha ap­pro­va­to una va­rian­te per com­ple­ta­re il pia­no in­du­stria­le di Lu­xot­ti­ca nel Bel­lu­ne­se.

Il player mon­dia­le dell’oc­chia­le­ria ha, da un anno e mez­zo, un pro­get­to a Se­di­co: vuo­le rea­liz­za­re il prin­ci­pa­le cen­tro di lo­gi­sti­ca del grup­po in Ita­lia. Lu­xot­ti­ca pun­ta a crea­re un’area in­du­stria­le da 110 mila me­tri qua­dri, di cui 56 mila co­per­ti da fab­bri­ca­ti, con­si­de­ra­to il nu­cleo ori­gi­na­rio di 36mi­la. Il pia­no è in due stral­ci: il primo ri­guar­da un am­plia­men­to del ca­pan­no­ne di 20mi­la me­tri qua­dra­ti in due pia­ni, 10mi­la a te­sta, ed è già ter­mi­na­to; do­po la con­clu­sio­ne dei la­vo­ri edi­li, so­no sta­ti trasferiti i mac­chi­na­ri; e par­te del per­so­na­le è già ope­ra­ti­vo. C’è un per­cor­so gra­dua­le di in­se­ri­men­ti. Il se­con­do com­por­ta un’esten­sio­ne di pa­ri di­men­sio­ni. At­tual­men­te, do­po la con­fe­ren­za dei ser­vi­zi, sia­mo in una fa­se di con­sul­ta­zio­ni, in cui i cit­ta­di­ni pos­so­no chie­de­re chia­ri­men­ti. L’obiet­ti­vo dell’azien­da è quel­lo di apri­re i can­tie­ri en­tro la fi­ne dell’anno. An­che qui si as­si­ste­rà, una vol­ta fi­ni­ti i la­vo­ri (che, per Lu­xot­ti­ca, du­ra­no me­si, non an­ni) al trasferimento pro­gres­si­vo di la­vo­ra­to­ri. E all’as­sun­zio­ne di nuo­vi. Quan­ti? Con­si­de­ra­ti i due am­plia­men­ti, il pre­si­den­te ese­cu­ti­vo Leo­nar­do Del Vec­chio ave­va sti­ma­to 400 o 500 la­vo­ra­to­ri in più. For­se sa­ran­no di me­no, ma di que­sti tem­pi non so­no po­chi.

Lu­xot­ti­ca Ad Agor­do, al­lo stu­dio il pro­get­to per un nuo­vo quar­tie­re

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.