Zat­ta: «Sa­rà un fi­na­le in cre­scen­do»

Rug­by, il pre­si­den­te del Be­net­ton in­qua­dra le ul­ti­me sfi­de do­po la vit­to­ria su­gli Ospreys

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Sport - Mat­teo Va­len­te © RIPRODUZIONE RISERVATA

TRE­VI­SO una se­ra­ta da cui ri­co­min­cia­re. Il primo pas­so ver­so il ri­tor­no a un ruo­lo da pro­ta­go­ni­sti nel rug­by eu­ro­peo. Per il Be­net­ton quel­la con­tro gli Ospreys non si può con­si­de­ra­re «so­lo» una vit­to­ria, ma la pro­va che il la­vo­ro im­po­sta­to da coa­ch Kie­ran Cro­w­ley sta por­tan­do frut­ti. Per il ri­sul­ta­to e per il gio­co espres­so dai Leo­ni: una con­ti­nui­tà di ren­di­men­to che si era già vi­sta con l’Ul­ster, e che nel­la ga­ra con gli Ospy­re ha tro­va­to an­che con­cre­tez­za. E an­che se può sem­bra­re un os­si­mo­ro in ter­mi­ni spor­ti­vi, con­si­de­ran­do che man­ca­no quat­tro gior­na­te al ter­mi­ne del­la sta­gio­ne, quel­lo di sa­ba­to può e de­ve con­si­de­rar­si un pun­to di par­ten­za per il rug­by bian­co­ver­de, co­me spie­ga il nu­me­ro uno tre­vi­gia­no, Ame­ri­no Zat­ta.

Pre­si­den­te Zat­ta, co­me si può leg­ge­re la vit­to­ria con­tro gli Ospreys?

«È sta­ta una vit­to­ria mol­to im­por­tan­te per tut­ti, spe­cial­men­te per la squa­dra che è riu­sci­ta a rea­liz­za­re quel­lo che vo­le­va fa­re da tem­po. Con­si­de­ro que­sta vit­to­ria co­me la con­se­guen­za del la­vo­ro fat­to dall’ini­zio del­la sta­gio­ne: che fos­se cam­bia­to qual­co­sa si era per­ce­pi­to nel­le ul­ti­me partite, in ma­nie­ra più evi­den­te lo si era vi­sto a Bel­fa­st do­ve ab­bia­mo per­so ma ab­bia­mo fat­to una buo­na ga­ra».

Sa­ba­to in­ve­ce il col­po di co­da vin­cen­te...

«Con­tro gli Ospreys i ra­gaz­zi han­no mes­so in cam­po le si­cu­rez­ze ac­qui­si­te in que­sto pe­rio­do e han­no di­mo­stra­to quel­lo che sen­ti­va­no di ave­re. È un suc­ces­so che per­met­te­rà di con­vin­cer­si del­la qua­li­tà di que­sto grup­po e del­le po­ten­zia­li­tà che ogni gio­ca­to­re ha a di­spo­si­zio­ne».

Si può con­si­de­ra­re que­sta vit­to­ria co­me il pun­to di ri­par­ten­za per il Be­net­ton?

«Coa­ch Cro­w­ley ha im­po­sta­to un la­vo­ro im­por­tan­te sia con i gio­ca­to­ri che con lo staff tecnico. È evi­den­te che per as­si­mi­la­re un nuo­vo me­to­do di la­vo­ro ser­va del tem­po, co­me in tut­te le co­se. Io spe­ro che que­sto ri­sul­ta­to con­vin­ca tut­to l’ambiente che sia­mo sul­la stra­da giu­sta per po­ter to­glier­ci bel­le sod­di­sfa­zio­ni nel fu­tu­ro, con­ti­nuan­do con que­sta im­po­sta­zio­ne. Cre­do mol­to in que­sto pro­get­to».

Qua­li obiet­ti­vi ave­te per fi­na­le di sta­gio­ne?

«Ab­bia­mo an­co­ra quat­tro partite, due in ca­sa e due fuo­ri. La pros­si­ma set­ti­ma­na ci ve­drà im­pe­gna­ti sul cam­po de­gli Scar­le­ts: so­no quin­ti e san­no of­fri­re un bel rug­by, gio­can­do mol­to be­ne».

Può es­se­re il mat­ch per sfa­ta­re il «ta­bù» tra­sfer­ta?

«Sa­rà una ga­ra

il

dif­fi­ci­le, ma dob­bia­mo es­se­re con­sa­pe­vo­li di ave­re le ca­pa­ci­tà per po­ter­ce­la gio­ca­re. Poi a Mo­ni­go af­fron­tia­mo Edim­bur­go che è una squa­dra al­la no­stra por­ta­ta, in­fi­ne con­clu­de­re­mo con Mun­ster e il der­by con le Ze­bre. So­no partite im­por­tan­ti, se con­ti­nuia­mo con l’at­teg­gia­men­to di sa­ba­to pos­sia­mo bat­ter­ci con tut­te».

Per concludere, co­me sa­rà in­ve­ce il nuo­vo Be­net­ton?

«Per co­me ci sia­mo mos­si sul mer­ca­to pen­sia­mo di ave­re una squa­dra più com­pe­ti­ti­va, con­si­de­ran­do il la­vo­ro già fat­to. Cer­che­re­mo di pre­pa­rar­ci be­ne dall’ini­zio, se­guen­do le ri­chie­ste del coa­ch per riu­sci­re ad al­za­re l’asticella del­le no­stre pre­sta­zio­ni».

Pro 12 Il Be­net­ton di Kie­ran Cro­w­ley sa­ba­to se­ra ha scon­fit­to gli Ospreys a Mo­ni­go con una par­ti­ta con­cre­ta e sen­za sba­va­tu­re: ora per i Leo­ni bian­co­ver­di le ul­ti­me quat­tro gare del­la sta­gio­ne

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.