Il fe­sti­val

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Spettacoli - Fran­ce­sco Ver­ni © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lo show è pro­dot­to da San­dy Me­di­ni (del­la fa­mi­glia cir­cen­se Bel­luc­ci Me­di­ni) e uni­sce un ca­st in­ter­na­zio­na­le di ar­ti­sti del cir­co (al­cu­ni dei qua­li ar­ri­va­no dal Cir­que du So­leil) ad al­tri che pro­ven­go­no da pal­co­sce­ni­ci tea­tra­li, in un con­ti­nuo gio­co di con­ta­mi­na­zio­ne tra ar­ti.

«Noi cre­dia­mo che il ri­spet­to non im­pon­ga di evi­ta­re di af­fron­ta­re cer­ti te­mi, e nem­me­no che pre­scri­va di trat­tar­li so­lo con de­fe­ren­za. Es­se­re ir­ri­ve­ren­ti è un mo­do per sol­le­va­re que­stio­ni, scuo­te­re lo sta­tus quo, ac­cen­de­re l’at­ten­zio­ne ag­giun­ge l’au­tri­ce e or­ga­niz­za­tri­ce San­dy Me­di­ni - per noi que­sto spet­ta­co­lo è un mo­do per di­re che an­che le per­so­ne che noi met­tia­mo fuo­ri dal­la so­cie­tà, a cui at­tac­chia­mo l’eti­chet­ta di “diverso”, spes­so han­no sen­si­bi­li­tà e ta­len­ti che non co­no­sce­re­mo mai, per pau­ra o per sup­po­nen­za».

Lo spet­ta­co­lo si ba­sa an­che sull’in­te­ra­zio­ne con il pub­bli­co. Una vol­ta en­tra­ti si vie­ne «ac­col­ti» da­gli at­to­ri del Psy­chia­tric Cir­cus, se­di­ci in tut­to, che si av­vi­ci­na­no nel­le lo­ro ma­sche­re da clo­wn paz­zo, in­fer­mie­ra o psi­co­ti­co, esi­ben­do­si in ri­sa­te fra­go­ro­se o scop­pian­do pal­lon­ci­ni per crea­re uno sta­to di agi­ta­zio­ne e un’at­mo­sfe­ra sur­rea­le de­gna del mi­glior Alex de la Igle­sia. Lo spet­ta­co­lo ve­ro e pro­prio, gui­da­to da Pa­dre Jo­sef si de­cli­ne­rà poi tra numeri di gio­co­le­ria, acro­ba­ti e fa­chi­ri­si­mo sem­pre in­se­ri­ti nel con­te­sto dell’ospe­da­le psi­chia­tri­co di me­tà No­ve­cen­to, del­le cu­re e dei pa­zien­ti che vi so­no ospi­ta­ti. «In­cro­ci di ci­vil­tà» por­te­rà a Ve­ne­zia da do­ma­ni fi­no al 1 apri­le, 25 scrit­to­ri pro­ve­nien­ti da 20 Pae­si

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.