Ge­ni­to­ri in­fu­ria­ti: «Lo sa­pe­va­te da un an­no, do­ve­va­te av­ver­tir­ci»

L’in­con­tro tra le fa­mi­glie e i di­ri­gen­ti dell’Usl: «La pro­cu­ra ha im­po­sto il se­gre­to»

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Regione Attualità - Sil­via Ma­diot­to © RIPRODUZIONE RISERVATA

TRE­VI­SO La lun­ga sa­la di pol­tro­ne ros­se non si è riem­pi­ta del tut­to. «Vuol di­re che le in­for­ma­zio­ni da­te in que­ste set­ti­ma­ne sono state esau­sti­ve». L’Usl 2 ne ave­va pre­no­ta­ta una con più di cin­que­cen­to po­sti, tan­ti quan­ti i bam­bi­ni sui qua­li si so­spet­ta che l’as­si­sten­te sa­ni­ta­ria Ema­nue­la Pe­tril­lo non ab­bia ef­fet­tua­to la vac­ci­na­zio­ne nel mo­do cor­ret­to fra gennaio e giu­gno del 2016, ma non è ser­vi­ta. Una set­tan­ti­na di mam­me e pa­pà ie­ri sera si è pre­sen­ta­ta all’in­con­tro or­ga­niz­za­to dall’azien­da sa­ni­ta­ria, fra do­man­de, ten­sio­ni e ac­cu­se. La pau­ra è tan­ta, i ge­ni­to­ri vo­glio­no es­se­re si­cu­ri che non suc­ce­da più.

Il di­ret­to­re del di­par­ti­men­to di pre­ven­zio­ne Gio­van­ni Gal­lo ha ri­co­strui­to la vi­cen­da, i bam­bi­ni che non pian­ge­va­no, i so­spet­ti del­le col­le­ghe, la va­lu­ta­zio­ne sie­ro­lo­gi­ca sui primi cinquanta bam­bi­ni, gli esi­ti ne­ga­ti­vi «ed era im­pro­ba­bi­le che fos­se­ro do­vu­ti al ca­so, è una storia estre­ma­men­te gra­ve, ma ne co­no­scia­mo i con­fi­ni». A dif­fe­ren­za dell’Usl friu­la­na, è il sot­to­te­sto. E un da­to con­cre­to è emer­so: sono tre i lot­ti di sie­ri usa­ti in quel pe­rio­do, iniet­ta­ti sia da Pe­tril­lo che da al­tre as­si­sten­ti. «Ma nel­lo stes­so lot­to ab­bia­mo esi­ti di­ver­si». Quin­di l’Usl 2 esclu­de che pos­sa trat­tar­si di un lot­to di­fet­to­so. La col­pa non è del vac­ci­no, va ri­cer­ca­ta al­tro­ve.

Quan­do sono ini­zia­te le do­man­de dal pub­bli­co però la ten­sio­ne è au­men­ta­ta, evi­den­zian­do che la pre­oc­cu­pa­zio­ne è an­co­ra mol­ta e che al­cu­ni ge­ni­to­ri sono ar­rab­bia­ti, in­fu­ria­ti. Pri­mo pa­pà: do­ve­va­te tu­te­lar­ci, lo sa­pe­va­te da un an­no, e l’ab­bia­mo sa­pu­to po­chi giorni fa. «Ci sia­mo scu­sa­ti – ha ri­spo­sto il di­ret­to­re ge­ne­ra­le Fran­ce­sco Be­naz­zi -. La strut­tu­ra ha ri­spo­sto im­me­dia­ta­men­te. Non ci sono sta­ti dan­ni e ab­bia­mo la si­tua­zio­ne sot­to con­trol­lo. Vo­glia­mo che chi ha sba­glia­to sia pu­ni­to». È que­sta la pau­ra del­le fa­mi­glie: Pe­tril­lo era li­be­ra di agi­re, non rie­sco­no a com­pren­de­re per­ché non ci fos­se­ro te­le­ca­me­re, e si chie­do­no per­ché que­sto pro­ble­ma sia ri­ma­sto se­gre­to per me­si, per­ché i ge­ni­to­ri sia­no sta­ti gli ul­ti­mi a sa­pe­re dell’al­lar­me, pur es­sen­do i bam­bi­ni sco­per­ti dal vac­ci­no. «L’au­to­ri­tà giu­di­zia­ria ha im­po­sto il se­gre­to istrut­to­rio – ha spiegato l’av­vo­ca­to dell’Usl 2 Fa­bio Crea -. So­lo li­be­ra­ta da que­sto se­gre­to l’azien­da ha po­tu­to in­for­ma­re im­me­dia­ta­men­te i ge­ni­to­ri». Al­tro pa­pà: che mi­su­re in­ten­de­te prendere per­ché non suc­ce­da più? «La preparazione del no­stro per­so­na­le. È mol­to dif­fi­ci­le pre­ve­de­re un com­por­ta­men­to ano­ma­lo di ti­po vo­lon­ta­rio, ma il si­ste­ma ha sa­pu­to rea­gi­re e ab­bia­mo gli stru­men­ti per fa­re fron­te a que­sta si­tua­zio­ne e at­tua­re ul­te­rio­ri mi­su­re». «Gra­zie di es­ser­vi pre­sta­ti a sma­sche­ra­re in­sie­me a noi una per­so­na che da quel­lo che pen­sia­mo non si è com­por­ta­ta in mo­do cor­ret­to – ha ag­giun­to Be­naz­zi -. Spe­ria­mo che que­sta vi­cen­da si chiu­da nel tem­po più bre­ve pos­si­bi­le».

Ie­ri il dg ha in­con­tra­to an­che i sin­da­ci tre­vi­gia­ni, ri­ce­ven­do un plau­so e un in­cen­ti­vo a con­ti­nua­re per sco­pri­re la ve­ri­tà. A ri­chie­de­re l’ap­pun­ta­men­to era sta­to il Co­mu­ne di Tre­vi­so. «L’Usl 2 ha agi­to con giu­di­zio, i dan­ni sa­reb­be­ro po­tu­ti es­se­re an­che più si­gni­fi­ca­ti­vi – ha com­men­ta­to il vi­ce­sin­da­co Ro­ber­to Gri­go­let­to -. La Pro­cu­ra fa­rà quel che de­ve, dal can­to no­stro spe­ria­mo che le fa­mi­glie pos­sa­no vol­ta­re pa­gi­na e la­sciar­si al­le spalle que­sta tri­ste vi­cen­da».

Be­naz­zi Ci sia­mo scu­sa­ti Non ci sono sta­ti dan­ni e la si­tua­zio­ne è sot­to con­trol­lo

(Ba­lan­za)

Pre­oc­cu­pa­ti Mam­me e pa­pà del­le cen­ti­na­ia di bam­bi­ni che do­vran­no es­se­re ri­chia­ma­ti ie­ri a Tre­vi­so

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.