Un gio­va­ne tre­vi­gia­no è il pi­ra­ta di Mu­si­le

Ven­tu­nen­ne in­ca­stra­to dal­le te­le­ca­me­re. «So­no scap­pa­to per pau­ra». Vit­ti­ma uno scoo­te­ri­sta

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Treviso - Eleo­no­ra Bi­ral © RIPRODUZIONE RISERVATA

CASIER «Mi so­no spa­ven­ta­to. Ho avu­to pau­ra e so­no scap­pa­to». I ca­ra­bi­nie­ri di San Do­nà di Pia­ve ie­ri po­me­rig­gio so­no an­da­ti a cer­car­lo a ca­sa, a Dos­son di Casier, ma lui non c’era. Al­cu­ni mi­nu­ti do­po si è pre­sen­ta­to in ca­ser­ma e si è co­sti­tui­to. Ha 21 an­ni il pi­ra­ta del­la stra­da che do­me­ni­ca po­me­rig­gio, al vo­lan­te del­la sua au­to, men­tre per­cor­re­va la Ca­po­si­le–Por­te­gran­di a Mu­si­le ha ur­ta­to una mo­to. Il cen­tau­ro, Ro­ber­to Pet­te­nuz­zo, 45en­ne di Vil­la del Con­te (Padova), è fi­ni­to sull’er­ba, sul­le ri­ve del Si­le e po­co do­po è mor­to. E il gio­va­ne au­to­mo­bi­li­sta, an­zi­ché fer­mar­si e pre­star­gli soc­cor­so, ha pre­mu­to l’ac­ce­le­ra­to­re del­la sua Ford Ka bian­ca e ha pro­se­gui­to la cor­sa.

Era spa­ven­ta­to: co­sì ha det­to ie­ri ai ca­ra­bi­nie­ri. È scap­pa­to per­ché già in pas­sa­to gli era sta­ta so­spe­sa la pa­ten­te a cau­sa di un sor­pas­so ef­fet­tua­to sul­la li­nea con­ti­nua. Se­con­do la ri­co­stru­zio­ne dei ca­ra­bi­nie­ri il 21en­ne P.L. pro­ve­ni­va da Je­so­lo e ha com­piu­to un sor­pas­so sen­za as­si­cu­rar­si che da die­tro non ar­ri­vas­se­ro al­tri vei­co­li. Da qui l’ur­to con la mo­to. Pet­te­nuz­zo è sta­to sbal­za­to sul­le ri­ve del Si­le e, all’ar­ri­vo del Suem, nes­sun ten­ta­ti­vo di ria­ni­mar­lo ha fun­zio­na­to. I ca­ra­bi­nie­ri si so­no mes­si su­bi­to sul­le trac­ce del pi­ra­ta, che è sta­to in­ca­stra­to gra­zie al­le te­le­ca­me­re di sor­ve­glian­za co­mu­na­li. Gli in­ve­sti­ga­to­ri han­no chiu­so il cer­chio in po­che ore e ie­ri nel pri­mo po­me­rig­gio han­no rag­giun­to la sua abi­ta­zio­ne. Lui, pe­rò, non c’era. Tem­po qual­che mi­nu­to di cer­car­lo in pae­se e il ra­gaz­zo si è pre­sen­ta­to in ca­ser­ma a Casier per co­sti­tuir­si, for­se do­po aver ca­pi­to che ave­va le ore con­ta­te. Il fat­to che si sia con­se­gna­to gli ha evi­ta­to l’ar­re­sto, ma non una de­nun­cia per omi­ci­dio stra­da­le con l’ag­gra­van­te dell’omis­sio­ne di soc­cor­so.

Ed è sta­to in­da­ga­to per omi­ci­dio stra­da­le an­che il con­du­cen­te di una Peu­geot 4008 che po­che ore pri­ma, all’ora di pran­zo, fa­cen­do una in­ver­sio­ne a U in via del­la Ri­ce­vi­to­ria a Ca­val­li­no Tre­por­ti, non si è ac­cor­to del so­prag­giun­ge­re di una mo­to. Il cen­tau­ro, Fran­co Za­nel­la, di 52 an­ni, non è riu­sci­to a evi­ta­re l’im­pat­to e ha per­so la vi­ta. L’uo­mo, co­no­sciu­to in pae­se per­ché la­vo­ra­va in un pa­ni­fi­cio in via Tre­pon­ti­na, è mor­to a po­ca di­stan­za da ca­sa. Quel­la di do­me­ni­ca sul­le stra­de del Ve­ne­zia­no è sta­ta una gior­na­ta di san­gue. Nel­la not­te a Cin­to Cao­mag­gio­re c’era sta­ta un’al­tra vit­ti­ma: il dj Fa­bio Ta­sca. L’uo­mo, 34 an­ni, in­tor­no al­le 5 è usci­to di stra­da con la sua au­to in via Por­to­grua­ro ed è fi­ni­to con­tro un pla­ta­no. I ri­lie­vi del­le for­ze dell’or­di­ne han­no con­fer­ma­to che nes­sun al­tro vei­co­lo è ri­ma­sto coin­vol­to.

Dan­neg­gia­to Lo scoo­ter del 45en­ne pa­do­va­no ur­ta­to dal gio­va­ne poi scap­pa­to

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.