Sal­ga­re­da e il mon­do Un premio ri­cor­da Pa­ri­se e i re­por­ta­ge

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Front Page - di Pao­lo Col­tro

Mac­ché la Vi­cen­za d’an­tan, o la Roma di via Ve­ne­to, o Sai­gon o via Sol­fe­ri­no a Mi­la­no: è Sal­ga­re­da il luo­go di Gof­fre­do Pa­ri­se, gli sguar­di ul­ti­mi co­scien­ti do­len­ti fuo­ri di se stes­so e den­tro di sé. Sal­ga­re­da della ca­set­ta ros­sa, della pre­sen­za di Gio­set­ta, del ca­ne Pe­to­te che sco­din­zo­la sen­za sa­pe­re dei re­ni a ra­men­go, dei sa­li­ci e dei mo­ra­ri fuo­ri della fi­ne­stra, del fru­scio per­cet­ti­bi­le del Pia­ve, del mor­mo­ra­re dei ri­cor­di. Pa­ri­se è in quel­le stan­ze di cam­pa­gna per­cor­se da ru­mo­ri na­tu­ra­li, quin­di di si­len­zi ani­ma­ti, così co­me si ani­ma­no le sue pa­gi­ne pen­sa­te, quel­le de L’ele­gan­za è fri­gi­da, o la vo­ce «Ses­so» dei Sil­la­ba­ri. Do­di­ci anni vis­su­ti lì, quan­do non viag­gia­va. Gof­fre­do il ce­le­bre, Gof­fre­do lo scon­tro­so, Gof­fre­do il con­tro­cor­ren­te ge­nia­le si scio­glie nel­la so­li­tu­di­ne che lo salva dal mon­do bru­li­can­te di pre­sen­ze, di cui si è stan­ca­to. A Sal­ga­re­da c’è la tran­quil­li­tà dell’ego, un ego in­tel­let­tual­men­te for­tis­si­mo, fi­si­ca­men­te mal­con­cio: è la giu­sta mi­stu­ra per tor­na­re uo­mo più si­mi­le agli al­tri, co­sa dif­fi­ci­le per Pa­ri­se. La scel­ta di quell’an­go­lo di ver­de e ven­to e si­len­zio è una re­trai­te dal­lo sno­bi­smo esi­bi­to, un ro­mi­to­rio con­sa­pe­vo­le. Ma Pa­ri­se non ri­nun­cia­va al mon­do. Pen­sa­va piut­to­sto: che il mon­do ri­nun­ci a me. Sal­ga­re­da è la sua tom­ba spi­ri­tua­le, le ce­ne­ri so­no un po’ più in là, a Pon­te di Pia­ve, ma al­la ca­set­ta ros­sa aleg­gia lo spirito che di­ven­ta­va, da vi­vo, sa­lu­to ai com­pae­sa­ni, fi­gu­ra vian­dan­te, fo­re­sto ac­qui­si­to. E Sal­ga­re­da, il Co­mu­ne, vuo­le ri­cor­da­re que­sto mar­zia­no at­ter­ra­to da al­tri pia­ne­ti (la let­te­ra­tu­ra, il gior­na­li­smo, il ci­ne­ma) in un an­go­lo tra le ca­vez­za­gne, tra ri­ve d’er­ba e pian­te, in una ter­ra di mez­zo qual è la gra­va del Pia­ve, in un pun­to che chia­ma­no «el gon­fo», per­ché il fiu­me cur­va e sem­bra for­ma­re un gol­fo. Sal­ga­re­da gli dedica un premio che sfug­ge, per la gran­dez­za del per­so­nag­gio, all’in­fla­zio­ne e al­la ple­to­ra dei ri­co­no­sci­men­ti de­di­ca­ti or­mai a chic­ches­sia. Non ci ha pen­sa­to Vi­cen­za, la pa­tria; e nem­me­no Mi­la­no, la bot­te­ga; e nem­me­no Roma, il palcoscenico. Ci ha pen­sa­to quel pae­si­no sper­du­to di cui Pa­ri­se s’è in­na­mo­ra­to per­ché sper­du­to e an­ti­te­ti­co al suo mon­do vis­su­to fi­no ad al­lo­ra. Il premio è per il re­por­ta­ge, quel­la for­ma di rac­con­to in cui Pa­ri­se ha fu­so lo scrit­to­re con il gior­na­li­sta, an­dan­do sot­to la pel­le di si­tua­zio­ni, even­ti, luo­ghi. «Rac­con­ti leg­ge­ri co­me uc­cel­li» era il ti­to­lo del Cor­rie­re per ri­cor­da­re Gof­fre­do il gior­no della sua mor­te, il 31 ago­sto 1986. Dal­la Ci­na, dal Bia­fra, dal Laos, a Pa­ri­gi, a New York, nel Ci­le del po­po­lo do­po il col­po di sta­to di Pi­no­chet: la scrit­tu­ra di­sin­can­ta­ta e pro­fon­da di Pa­ri­se ha af­fa­sci­na­to co­me for­se og­gi non si può più. Al­tre velocità, al­tri mez­zi, ma il re­por­ta­ge re­sta ap­pro­fon­di­men­to, de­scri­zio­ne, ana­li­si. Ci cre­do­no gli or­ga­niz­za­to­ri, sti­mo­la­ti da un’idea di An­to­nio Bar­za­ghi: as­sie­me al Co­mu­ne di Sal­ga­re­da, la Re­gio­ne Ve­ne­to e Con­f­com­mer­cio Tre­vi­so. Tre le se­zio­ni pre­vi­ste: re­por­ta­ges te­le­vi­si­vi, re­por­ta­ges su car­ta stam­pa­ta, ser­vi­zi tv o su quo­ti­dia­ni o pe­rio­di­ci che ri­guar­di­no il Ve­ne­to (sto­ria, ar­te, at­ti­vi­tà pro­dut­ti­ve). So­no ac­cet­ta­ti la­vo­ri tra­smes­si o pub­bli­ca­ti dal gen­na­io 2016 al 30 mag­gio 2017, il ter­mi­ne ul­ti­mo di con­se­gna è il 15 lu­glio pros­si­mo. Van­no spe­di­ti al­la se­gre­te­ria del premio: Co­mu­ne di Sal­ga­re­da, via Roma 11, email se­gre­te­ria@co­mu­ne.sal­ga­re­da.tv.i t. La giu­ria è pre­sti­gio­sa: pre­sie­du­ta da Ce­sa­re De Mi­che­lis, com­pren­de Pao­lo Mie­li, Cor­ra­do Au­gias, Ric­car­do Ja­co­na, Fran­co Isep­pi. So­no già ar­ri­va­ti una ven­ti­na di la­vo­ri, tut­te le ope­re ver­ran­no spe­di­te ai sin­go­li giu­ra­ti che si riu­ni­ran­no il 30 settembre al­la ca­set­ta ros­sa per de­ci­de­re. Ai vin­ci­to­ri del­le tre se­zio­ni cin­que­mi­la eu­ro cia­scu­no. Ce­ri­mo­nia di pre­mia­zio­ne al tea­tro Co­mu­na­le di Tre­vi­so il 21 ot­to­bre.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.