LE VA­CAN­ZE SU MI­SU­RA

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Da Prima Pagina - Di Pie­ro For­mi­ca © RIPRODUZIONE RISERVATA

Men­tre la tor­ta del tu­ri­smo lie­vi­ta, il Ve­ne­to è chia­ma­to a sco­pri­re sem­pre più la sua iden­ti­tà e da­re la mi­glio­re im­ma­gi­ne di sé al tu­ri­sta. Nell’età del­la mo­bi­li­tà sen­za con­fi­ni, quan­do tu­ri­smo, stu­dio, affari e la­vo­ro pa­io­no fon­der­si in un amal­ga­ma che fa in­tra­ve­de­re un nuo­vo vol­to dell’ac­co­glien­za, ci sono le­zio­ni da trar­re. Tutt’al­tro che de­sti­na­to a ca­de­re, il mer­ca­to dei viag­gi e dell’ospi­ta­li­tà si espan­de­rà. Ba­sti pensare che il solo au­men­to del­la po­po­la­zio­ne mon­dia­le com­por­te­rà un 20% in più di viag­gia­to­ri la cui pro­pen­sio­ne a co­niu­ga­re personalità e de­sti­na­zio­ne ten­de sen­si­bil­men­te a cre­sce­re. Il boom mo­stra la personalità del viag­gia­to­re che sce­glie la me­ta iden­ti­fi­can­do il suo mo­do di es­se­re con il luo­go di de­sti­na­zio­ne. Co­me di­re che il tu­ri­smo pun­ta a tra­sfor­mar­si da fe­no­me­no di mas­sa in espe­rien­za per­so­na­liz­za­ta. Iden­ti­tà e de­sti­na­zio­ne per­so­na­liz­za­ta sono, in pro­spet­ti­va, le due va­ria­bi­li prin­ci­pa­li dell’equa­zio­ne del tu­ri­smo. Il tu­ri­sta ve­de la me­ta pre­scel­ta con l’oc­chio del­le sue pre­fe­ren­ze. Pri­ma di ini­zia­re il viag­gio, ha già in men­te un’idea del luo­go da vi­si­ta­re e del­le sue ca­rat­te­ri­sti­che: una fo­to­gra­fia da au­ten­ti­ca­re at­tra­ver­so l’espe­rien­za di­ret­ta. Dan­do mo­stra il Ve­ne­to di un’iden­ti­tà di­stin­ti­va ed emo­ti­va­men­te ac­cat­ti­van­te, l’im­ma­gi­ne per­ce­pi­ta dal tu­ri­sta sarà tan­to se­du­cen­te da con­vin­cer­lo a sce­glie­re le ter­re ve­ne­te nel suo ven­ta­glio di pos­si­bi­li de­sti­na­zio­ni. Città, spiag­ge e mon­ta­gne sa­ran­no tan­to più at­trat­ti­ve quan­to più riu­sci­ran­no a pro­por­si co­me spec­chio del tu­ri­sta. Al­la stre­gua dell’av­ven­tu­ra di Ali­ce in «At­tra­ver­so lo spec­chio e quel che vi tro­vò», il tu­ri­sta si chie­de co­sa mai pos­sa es­ser­ci dall’al­tra parte del­lo spec­chio. Rie­sce a ol­tre­pas­sar­lo e sco­pre che la personalità del­la me­ta pre­scel­ta fa il pa­io con la sua. Nel­la cas­set­ta de­gli at­trez­zi che pren­de il no­me di «de­sti­na­zio­ne personalità» si rin­ven­go­no me­to­do­lo­gie e stru­men­ti in­no­va­ti­vi per va­lu­ta­re, mo­ni­to­ra­re e an­ti­ci­pa­re la pos­si­bi­li­tà di una de­sti­na­zio­ne di at­trar­re un cer­to ti­po di tu­ri­sta, co­sì esplo­ran­do sen­tie­ri di gran­de va­lo­re per il mar­ke­ting tu­ri­sti­co. Se il tu­ri­smo di mas­sa è un mo­stro che fa­go­ci­ta in­ve­sti­men­ti nel­le in­fra­strut­tu­re d’ac­co­glien­za e mo­bi­li­tà ur­ba­na, il tu­ri­smo a mi­su­ra del­la personalità del vi­si­ta­to­re esi­ge una ri­fi­ni­tu­ra at­ten­ta e raf­fi­na­ta di quel­le ope­re ar­ti­sti­che mo­del­la­te nei se­co­li che sono le città, i pae­si e i bor­ghi ve­ne­ti.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.