An­zia­na spa­ri­ta da tre gior­ni: era in Ger­ma­nia

Se­ren, Sos per un’an­zia­na par­ti­ta mer­co­le­dì per far vi­si­ta al­la so­rel­la. Tro­va­ta a 200 chi­lo­me­tri dalla me­ta

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Belluno - Andrea Zuc­co © RIPRODUZIONE RISERVATA

SE­REN DEL GRAPPA Do­ve­va an­da­re a tro­va­re la so­rel­la che abi­ta in Sviz­ze­ra, ma non era mai ar­ri­va­ta a de­sti­na­zio­ne e per tre gior­ni e mez­zo era ri­sul­ta­ta ir­rin­trac­cia­bi­le: mo­men­ti di gran­de ap­pren­sio­ne per una 73 en­ne di Se­ren del Grappa, ri­tro­va­ta in Ba­vie­ra in buo­ne con­di­zio­ni di sa­lu­te.

I fa­mi­glia­ri si era­no ri­vol­ti pri­ma ai ca­ra­bi­nie­ri del­la Com­pa­gnia di Fel­tre e poi al ce­le­bre pro­gram­ma «Chi l’ha vi­sto?». La don­na, pen­sio­na­ta, vi­ve da so­la. No­no­stan­te l’età, non ri­nun­cia a qual­che vi­si­ta al­la so­rel­la a Ro­man­shorn, in Sviz­ze­ra. Mer­co­le­dì, la pen­sio­na­ta si era mes­sa al­la gui­da del­la sua Fiat Pan­da per rag­giun­ge­re la cit­ta­di­na, che si trova sul la­go di Co­stan­za e a po­chi chi­lo­me­tri dal con­fi­ne con la Ger­ma­nia. Un viag­gio im­pe­gna­ti­vo, di cir­ca 420 chi­lo­me­tri, ini­zia­to la mat­ti­na pre­sto.

L’ul­ti­ma a sen­ti­re la pen­sio­na­ta al te­le­fo­no era sta­ta un’al­tra so­rel­la, la se­ra pri­ma del­la par­ten­za per Ro­man­shorn. A lei la don­na ha det­to di es­se­re in­de­ci­sa se rag­giun­ge­re la Sviz­ze­ra pas­san­do dal pas­so Re­sia (con il pas­sag­gio per l’Austria) o dalla val Mo­na­ste­ro (con in­gres­so di­ret­to nel Can­ton Gri­gio­ni). In ogni caso, sa­reb­be pas­sa­ta per l’Al­to Adi­ge e, secondo i pro­gram­mi, sa­reb­be do­vu­ta ar­ri­va­re dalla so­rel­la emi­gra­ta non più tar­di del­la gior­na­ta di mer­co­le­dì. In­ve­ce, la 73en­ne non è mai ar­ri­va­ta a de­sti­na­zio­ne. La pen­sio­na­ta, per giun­ta, era ir­rag­giun­gi­bi­le al cel­lu­la­re, e co­sì le due so­rel­le si sono pre­oc­cu­pa­te e hanno da­to l’al­lar­me.

Gio­ve­dì, la pa­ren­te in Ita­lia ha de­po­si­ta­to la de­nun­cia di scom­par­sa ai ca­ra­bi­nie­ri. Ve­ner­dì, l’ap­pel­lo per il ri­tro­va­men­to è sta­to re­ce­pi­to da «Chi l’ha vi­sto?». Dalle pri­me in­da­gi­ni, sono emer­si al­cu­ni ele­men­ti uti­li al­la ri­cer­ca. Si sa­pe­va che la Pan­da del­la don­na era pas­sa­ta da Trento al­le 5 del mat­ti­no di mer­co­le­dì per im­boc­ca­re poi l’au­to­stra­da ver­so Nord. Al­la fi­ne, ie­ri po­me­rig­gio la Po­li­zia te­de­sca ha in­ter­cet­ta­to il vei­co­lo del­la 73 en­ne se­re­ne­se a Gar­mi­sch, in Ger­ma­nia.

Nel­la cit­ta­di­na ba­va­re­se, no­ta lo­ca­li­tà scii­sti­ca, si è con­clu­sa la ri­cer­ca del­la don­na scom­par­sa, che è sta­ta ri­tro­va­ta in buo­ne con­di­zio­ni di sa­lu­te. Ri­ma­ne da ca­pi­re co­me mai si tro­vas­se lì, al­me­no 200 chi­lo­me­tri più a Est del­la città in cui abi­ta la so­rel­la emi­gra­ta in Sviz­ze­ra e co­me abbia tra­scor­so i gior­ni di ir­re­pe­ri­bi­li­tà. La di­sav­ven­tu­ra dell’an­zia­na gui­da­tri­ce, co­mun­que, si è ri­sol­ta nel mi­glio­re dei mo­di.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.