Sette ro­ghi, bru­cia­no i Col­li Eu­ga­nei: caccia al pi­ro­ma­ne

Padova, i vi­gi­li del fuo­co han­no im­pie­ga­to tut­to il po­me­rig­gio per spe­gne­re i fo­co­lai tra Este e Bao­ne

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Da Prima Pagina - Di Andrea Pi­sto­re

ESTE Bru­cia­no i Col­li Eu­ga­nei e lo fanno nel pe­rio­do di mas­si­ma al­ler­ta na­zio­na­le. Ieri po­me­rig­gio sette ro­ghi sono di­vam­pa­ti a Ca­dao­ne tra i co­mu­ni di Este e di Bao­ne con di­ver­se co­lon­ne di fu­mo che si sono al­za­te in cie­lo e che era­no vi­si­bi­li da tan­ti pun­ti del­la pro­vin­cia. Per spe­gne­re tut­ti i fo­co­lai è sta­to ne­ces­sa­rio l’in­ter­ven­to di mol­ti uo­mi­ni dei vi­gi­li del fuo­co che han­no ri­chie­sto l’au­si­lio di un eli­cot­te­ro del cor­po fo­re­sta­le del­lo sta­to.

Il più gros­so dei ro­ghi è di­vam­pa­to al­le pen­di­ci del Mon­te Ce­ro dal­la par­te del­le «Sca­ia­re» do­ve è sta­to fon­da­men­ta­le l’ap­por­to del ve­li­vo­lo per ar­ri­va­re nei pun­ti più im­per­vi che i pom­pie­ri a pie­di non riu­sci­va­no a raggiungere. Solo nel tar­do po­me­rig­gio i ro­ghi sono sta­ti do­ma­ti.

Nel frat­tem­po, pe­rò, sono scat­ta­te le in­da­gi­ni per com­pren­der­ne la cau­sa. Sul po­sto sono in­ter­ve­nu­ti an­che i ca­ra­bi­nie­ri del­la com­pa­gnia di Este per i pri­mi ri­lie­vi e per ge­sti­re il traf­fi­co vei­co­la­re nel­la zo­na. Sem­bra qua­si scon­ta­ta la ma­tri­ce do­lo­sa de­gli epi­so­di, che sono ini­zia­ti tut­ti in un las­so tem­po­ra­le ab­ba­stan­za breve.

A prendere fuo­co sono sta­ti di­ver­si pun­ti a ri­dos­so del­la stra­da, lun­go la «Pa­no­ra­mi­ca» che scen­de ver­so San Gior­gio. È pro­ba­bi­le quin­di che il ma­lin­ten­zio­na­to o il grup­po di pi­ro­ma­ni ab­bia vo­lu­to in­cen­dia­re le aree nel­lo stes­so mo­men­to, uti­liz­zan­do la se­de stra­da­le per dar­si al­la fu­ga. Sul­le mo­da­li­tà di combustione stan­no an­co­ra in­da­gan­do i vi­gi­li del fuo­co che non scar­ta­no nes­su­na ipo­te­si, nep­pu­re quel­la che per ac­cen­de­re i ro­ghi sia sta­to usa­to ma­te­ria­le in­fiam­ma­bi­le o ad­di­rit­tu­ra qual­che ar­ti­fi­zio pi­ro­tec­ni­co.

Dei sette in­cen­di ap­pic­ca­ti, due sono sta­ti ac­ce­si nel co­mu­ne di Este in via Man­do­la­ri e gli altri cin­que sono di­vam­pa­ti nel ter­ri­to­rio di Bao­ne, in via Mu­ra­le, via Spia­si e via Sa­la­ro­la. Pro­prio que­st’ul­ti­mo è sta­to quel­lo più este­so, che ha ri­guar­da­to al­me­no due et­ta­ri del Mon­te Ce­ro, ed è sta­to an­che quel­lo più dif­fi­ci­le da spe­gne­re. Per do­mar­lo in­fat­ti è sta­to ne­ces­sa­rio ri­cor­re­re all’eli­cot­te­ro.

Le fiam­me sono sta­te spen­te com­ple­ta­men­te solo ver­so le 20.30 quan­do an­che l’ul­ti­ma ca­ta­sta di le­gna in mezzo al bo­sco ha smes­so di ar­de­re.

La zo­na dei Col­li Eu­ga­nei è così piom­ba­ta nell’in­cu­bo pi­ro­ma­ni che già ne­gli an­ni pas­sa­ti l’ave­va col­pi­ta. In que­sti gior­ni sono di­ver­si i ca­si che si sono ve­ri­fi­ca­ti in tut­to il ter­ri­to­rio na­zio­na­le, com­pli­ci an­che le tem­pe­ra­tu­re re­cord e l’as­sen­za di piog­gia che ha re­so i bo­schi al­ta­men­te in­fiam­ma­bi­li. Con 371 ro­ghi nell’estate del 2017, l’Ita­lia è il pri­mo Pae­se in Eu­ro­pa per in­cen­di bo­schi­vi se­con­do i da­ti ag­gior­na­ti a fi­ne lu­glio. Eli­cot­te­ri e Ca­na­dair vo­la­no quo­ti­dia­na­men­te per le ri­chie­ste di in­ter­ven­to un po’ in tut­te le re­gio­ni. A Ti­vo­li ieri due per­so­ne han­no per­so la vi­ta in una piccola co­stru­zio­ne all’in­ter­no di un ter­re­no dov’era in cor­so un va­sto in­cen­dio: le due don­ne all’in­ter­no del­la ca­sa sono mor­te tra gli al­be­ri in­cen­dia­ti. E a Ra­gu­sa ha fat­to scal­po­re la sto­ria dei vi­gli del fuo­co vo­lon­ta­ri che ac­cen­de­va­no di­ret­ta­men­te gli in­cen­di per per­ce­pi­re i die­ci eu­ro di in­den­ni­tà ogni vol­ta che in­ter­ve­ni­va­no. Per quat­tor­di­ci di lo­ro è scat­ta­ta la de­nun­cia.

An­che i Col­li Eu­ga­nei sono sta­ti spes­so vit­ti­me dei pi­ro­ma­ni. Il ca­so più ecla­tan­te ri­sa­le all’estate del 2015, quan­do il cor­po fo­re­sta­le del­lo sta­to ave­va ar­re­sta­to Da­nie­le Cre­scen­zo, un 38en­ne re­si­den­te ad Ar­quà Pe­trar­ca che era sta­to in­ca­stra­to dal­le te­le­ca­me­re di si­cu­rez­za piaz­za­te nelle zo­ne in cui di­vam­pa­va­no gli in­cen­di. L’uo­mo era sta­to ac­cu­sa­to di due ro­ghi che era­no di­vam­pa­ti l’8 e il 9 ago­sto di quell’an­no. Quel­la vol­ta per in­cen­dia­re il bo­sco era sta­to usa­to un fa­scio di er­ba sec­ca che ave­va bru­cia­to cir­ca 200 me­tri qua­dra­ti di ter­re­no bo­schi­vo ad Ar­quà Pe­trar­ca. Il gior­no do­po il 38en­ne si era ri­pe­tu­to, di­strug­gen­do qua­si 4mi­la me­tri qua­dra­ti di ve­ge­ta­zio­ne con la stes­sa tec­ni­ca.

Fu­ga in au­to Il pi­ro­ma­ne ha ap­pic­ca­to il fuo­co a bor­do stra­da ed è fug­gi­to in mac­chi­na

Le fiam­me e l’eli­cot­te­ro

I vi­gi­li del fuo­co han­no im­pie­ga­to ore per spe­gne­re i ro­ghi ap­pic­ca­ti sui Col­li. Sot­to uno dei mag­gio­ri fo­co­lai di in­cen­dio

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.