Dro­ga ac­qui­sta­ta on­li­ne con bit­coin

Tre ar­re­sta­ti dai ca­ra­bi­nie­ri. Al­lar­me per lo spac­cio di so­stan­ze sco­no­sciu­te

Corriere del Veneto (Venezia e Mestre) - - DA PRIMA PAGINA - VE­NE­ZIA Bi­ral

Si chia­ma «deep web» o «dar­k­net». En­trar­ci non è fa­ci­le se non si è esper­ti di web ma, una vol­ta den­tro, es­se­re rin­trac­cia­ti è qua­si im­pos­si­bi­le. Ed è lì che al­cu­ni ra­gaz­zi­ni, poi ar­re­sta­ti dai ca­ra­bi­nie­ri di Por­to­grua­ro, ave­va­no fat­to ac­qui­sti: md­ma, ma­ri­jua­na e speed. Pri­mo a fi­ni­re nei guai, due gior­ni fa, A.R., 23en­ne di Cin­to Cao­mag­gio­re con 100 gram­mi di md­ma in ca­sa. Li ave­va ac­qui­sta­ti su in­ter­net e se li era fat­ti in­via­re con una nor­ma­le spe­di­zio­ne po­sta­le.

Si chia­ma «deep web» o «dar­k­net». En­trar­ci non è fa­ci­le per chi non è un esper­to del web ma, una vol­ta den­tro, es­se­re rin­trac­cia­ti è qua­si im­pos­si­bi­le. All’in­ter­no di quel mon­do che or­mai non è più co­sì tan­to oscu­ro del deep web si tro­va di tut­to: dal­le ar­mi al­la dro­ga. E pro­prio qui al­cu­ni ra­gaz­zi­ni — che so­no sta­ti ar­re­sta­ti dai ca­ra­bi­nie­ri del nu­cleo ope­ra­ti­vo e ra­dio­mo­bi­le di Por­to­grua­ro — ave­va­no fat­to ac­qui­sti: Md­ma, me­tan­fe­ta­mi­na, ma­ri­jua­na e an­che speed. Una so­stan­za, que­st’ul­ti­ma, com­po­sta di caf­fei­na e an­fe­ta­mi­ne che ri­du­ce la stan­chez­za e l’ap­pe­ti­to e pro­vo­ca un au­men­to del bat­ti­to car­dia­co che può por­ta­re all’in­far­to. Il pri­mo a fi­ni­re nei guai, due gior­ni fa, è sta­to A.R., 23en­ne di Cin­to Cao­mag­gio­re che a ca­sa ave­va cen­to gram­mi di Md­ma. Li ave­va ac­qui­sta­ti su in­ter­net, fa­cen­do­se­li poi spe­di­re via po­sta. Per­ché è co­sì che fun­zio­na. Si en­tra nel deep web e si na­vi­ga in in­co­gni­to. A vol­te gli «spac­cia­to­ri vir­tua­li», per de­sta­re me­no so­spet­ti, si na­scon­do­no die­tro ad an­nun­ci fa­sul­li. Li­bri, cd e al­tro ma­te­ria­le che, in real­tà, è dro­ga. Chi co­no­sce gli «in­ser­zio­ni­sti» va sul si­cu­ro, gli al­tri si af­fi­da­no al­le de­scri­zio­ni di­ret­te, con tan­to di fo­to. Si crea­no i con­tat­ti e si pa­ga con l’uni­co si­ste­ma am­mes­so, il Bit­coin, la mo­ne­ta vir­tua­le crea­ta nel 2009 da un pro­gram­ma­to­re che uti­liz­zò lo pseu­do­ni­mo Sa­to­shi Na­ka­mo­to. I Bit­coin si com­pra­no tra­mi­te al­cu­ni soft­ware, pa­gan­do, ma c’è an­che chi li ac­qui­sta di per­so­na per re­sta­re an­co­ra più ano­ni­mo. Il mer­ca­to del­la dro­ga on­li­ne è tri­pli­ca­to ne­gli ul­ti­mi an­ni, con la mo­ne­ta vir­tua­le si può com­pra­re di tut­to e con me­no ri­schi del­la stra­da. C’è la co­cai­na pu­ra all’84 per cen­to che vie­ne ven­du­ta a 70 eu­ro al gram­mo, con­tro gli 80 che si sbor­sa­no per quel­la ta­glia­ta. C’è ogni ti­po di dro­ga, a co­min­cia­re dal­la ma­ri­jua­na che co­sta fi­no a cin­que eu­ro in me­no ri­spet­to all’ac­qui­sto dal pu­sher di fi­du­cia. Ma ci so­no an­che pro­po­ste nuo­ve e mai pro­va­te. Da tem­po gli esper­ti del set­to­re lan­cia­no l’al­lar­me sul­le dro­ghe sin­te­ti­che

Shop­ping I gio­va­ni ave­va­no Md­ma, me­tan­fe­ta­mi­na e speed

che si ac­qui­sta­no on li­ne, le cui so­stan­ze so­no spes­so sco­no­sciu­te, con ef­fet­ti di­rom­pen­ti su chi li as­su­me. So­stan­ze sco­no­sciu­te an­che ai me­di­ci chia­ma­ti ma­ga­ri a soc­cor­re­re ra­gaz­zi igna­ri di co­sa han­no as­sun­to dav­ve­ro.

Il gio­va­ne di Cin­to ave­va ac­qui­sta­to Md­ma, ma gli al­tri ra­gaz­zi sco­per­ti dai ca­ra­bi­nie­ri di Por­to­grua­ro ave­va­no com­pra­to di­ver­si ti­pi di so­stan­ze da ri­ven­de­re. Si trat­ta di una 19en­ne di Zop­po­la, A.C., e di un 24en­ne di Ca­ne­va, M.D.L., ol­tre a un 24en­ne por­de­no­ne­se, L.F. A ca­sa dei pri­mi due, a Cor­de­nons, i mi­li­ta­ri han­no tro­va­to, in un cas­so­net­to di una fi­ne­stra, tre chi­li di ma­ri­jua­na e al­cu­ne do­si di eroi­na, ol­tre a un bi­lan­ci­no, ri­ta­gli di cel­lo­pha­ne e mil­le eu­ro. Nel fri­go di F.L., invece, c’era­no 70 gram­mi di me­tan­fe­ta­mi­na. Ad ag­gra­va­re la po­si­zio­ne del gio­va­ne c’è il fat­to che quan­do i mi­li­ta­ri so­no ar­ri­va­ti a ca­sa sta­va «ta­glian­do» la dro­ga con fe­co­la di pa­ta­te e ave­va con­fe­zio­na­to tre sac­chet­ti di speed con par­te del­la me­tan­fe­ta­mi­na tro­va­ta a ca­sa del 23en­ne di Cin­to. Il so­spet­to de­gli in­ve­sti­ga­to­ri è che tut­ti ac­qui­stas­se­ro le so­stan­ze su in­ter­net per ri­ven­der­le. Il pm di Por­de­no­ne Ni­co­la Rus­so ha di­spo­sto la cu­sto­dia in car­ce­re per la cop­pia di Cor­de­nons e gli ar­re­sti do­mi­ci­lia­ri per il 24en­ne.

In cre­sci­ta Il mer­ca­to del­le so­stan­ze stu­pe­fa­cen­ti ac­qui­sta­te on li­ne è tri­pli­ca­to ne­gli ul­ti­mi tre an­ni. Gli esper­ti lan­cia­no l’al­lar­me di so­stan­ze sin­te­ti­che sco­no­sciu­te

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.