«C’è an­co­ra mol­to da sco­pri­re e ca­pi­re sul­la sua fi­gu­ra»

Corriere della Sera (Brescia) - - PAOLO VI SANTO - Pie­ran­to­nio Tre­mo­la­da Ve­sco­vo di Bre­scia Dal­la let­te­ra pa­sto­ra­le 2018 “Il Bel­lo del vi­ve­re”

Tra i vol­ti dei san­ti che ci so­no ca­ri uno at­ti­ra in que­sto mo­men­to la no­stra at­ten­zio­ne. È il vol­to di un ra­gaz­zo bresciano che i pa­ren­ti e gli ami­ci chia­ma­va­no Bat­ti­sta e che, con il no­me di Pao­lo VI, è di­ve­nu­to una del­le fi­gu­re più im­por­tan­ti del­la re­cen­te sto­ria del­la Chie­sa. La sua gran­dez­za, che ta­le è agli oc­chi de­gli uo­mi­ni sol­tan­to per­ché lo è pri­ma agli oc­chi di Dio, tro­ve­rà pie­no e de­fi­ni­ti­vo ri­scon­tro il pros­si­mo 14 ot­to­bre con la sua canonizzazione, cioè con la pro­cla­ma­zio­ne al mon­do del­la sua esem­pla­re san­ti­tà. Fi­glio di ge­ni­to­ri il­lu­stri, Gio­van­ni Bat­ti­sta Mon­ti­ni ap­par­tie­ne a una del­le più im­por­tan­ti fa­mi­glie di Bre­scia. Di que­sto egli mai si van­te­rà; quan­do le vie del Si­gno­re lo por­te­ran­no mol­to in al­to nel ser­vi­zio al­la Chie­sa e lo por­ran­no in rap­por­to con le gran­di mol­ti­tu­di­ni, egli sen­ti­rà il di­sa­gio di un’in­ter­pre­ta­zio­ne del­le sue ori­gi­ni che ten­de­va a re­le­gar­lo nel­la cer­chia ri­stret­ta de­gli al­to­lo­ca­ti nel­la so­cie­tà. (...) Il fu­tu­ro Pao­lo VI non si sen­tì mai un ari­sto­cra­ti­co. Nep­pu­re fu un in­tel­let­tua­le, se con que­sto ter­mi­ne si in­ten­de un uo­mo con­fi­na­to nel mon­do ac­ca­de­mi­co e stac­ca­to dal vis­su­to del­la gen­te co­mu­ne. (...) Egli ama­va sta­re in mez­zo ai suoi gio­va­ni e i suoi gio­va­ni era­no sin­ce­ra­men­te af­fe­zio­na­ti al lo­ro “don Bat­ti­sta”, am­mi­ra­ti dal­la sua in­tel­li­gen­za acu­ta, umi­le e mi­te. È que­sto l’uo­mo che di­ven­te­rà Pa­pa il 21 giu­gno 1963 con il no­me di Pao­lo VI, do­po l’im­por­tan­te espe­rien­za co­me ar­ci­ve­sco­vo di Mi­la­no, ini­zia­ta nell’an­no 1954. (...) Che co­sa amiamo di più di que­sto San­to Pa­pa? An­zi­tut­to la fe­de. Era un ve­ro uo­mo di Dio: i suoi oc­chi buo­ni la­scia­va­no in­tra­ve­de­re l’oriz­zon­te nel qua­le co­stan­te­men­te si muo­ve­va. Sen­ti­va la pre­sen­za del gran­de mistero di be­ne che ab­brac­cia il mon­do. Era in­na­mo­ra­to di Cristo, il Si­gno­re del­la sto­ria, il Sal­va­to­re dell’uma­ni­tà fe­ri­ta. L’amo­re per que­sta uma­ni­tà e per il mon­do è la se­con­da ca­rat­te­ri­sti­ca che col­pi­sce in Pao­lo VI: un amo­re sin­ce­ro e pro­fon­do, una ve­ra sim­pa­tia, che mai vie­ne me­no, nep­pu­re quan­do si scon­tra con l’ar­ro­gan­za in­gra­ta. La sua acu­ta in­tel­li­gen­za era tut­ta po­sta a ser­vi­zio nel no­me del Si­gno­re e quin­di an­che di di­fen­der­lo e di pu­ri­fi­car­lo; ma egli so­prat­tut­to felice di mo­strar­ne la qua­li­tà, le po­ten­zia­li­tà, le ri­sor­se. A fian­co dell’amo­re per il mon­do, c’è l’amo­re per la Chie­sa: ogni suo scrit­to per­so­na­le ne è per­va­so. Un amo­re ap­pas­sio­na­to, ac­com­pa­gna­to da un sen­so lu­ci­dis­si­mo del suo mistero e del­la sua al­tis­si­ma mis­sio­ne. In­fi­ne la sua umil­tà e mi­tez­za, che emer­go­no an­che dal mon­do in cui si rap­por­ta con gli am­bien­ti del­le sue ori­gi­ni. Pao­lo VI ri­mar­rà sem­pre af­fe­zio­na­to ai luo­ghi del­la sua in­fan­zia, ma an­che al­la sua dio­ce­si. Di­ven­ta­re Pa­pa non si­gni­fi­cò mai per lui smet­te­re di es­se­re bresciano. Avrei tan­to de­si­de­rio che Pao­lo VI fos­se me­glio co­no­sciu­to, an­che qui nel­la sua ter­ra. So­no con­vin­to che vi sia an­co­ra mol­to da sco­pri­re di lui, del­la sua eredità spi­ri­tua­le. Co­no­scer­lo di più ci per­met­te­rà di amar­lo di più e di ca­pi­re per qua­le via po­trem­mo giun­ge­re a una sin­ce­ra de­vo­zio­ne po­po­la­re nei suoi con­fron­ti. Con­si­de­ro que­sto un no­stro com­pi­to per gli an­ni a ve­ni­re, a par­ti­re dal­la ce­le­bra­zio­ne del­la canonizzazione del pros­si­mo 14 ot­to­bre.

Il do­cu­men­to La pri­ma let­te­ra pa­sto­ra­le di mon­si­gnor Pie­ran­to­nio Tre­mo­la­da è de­di­ca­ta al­la sa­ni­tà e par­la an­che del­la ri­sco­per­ta di Pao­lo VI

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.