AV­VO­CA­TO, LEI È UNA STAR

Corriere della Sera - Io Donna - - Donne In Onda - Al Ja­zee­ra blog.io­don­na.it/fran­co-ven­tu­ri­ni

con­ce­den­do la gra­zia al gior­na­li­sta di Mo­ham­med Fah­my, il pre­si­den­te egi­zia­no Ab­del Fat­tah al Si­si si è di si­cu­ro me­ri­ta­to uno dei ra­dio­si sor­ri­si dell’av­vo­ca­to di­fen­so­re Amal Cloo­ney. In au­la, a di­re il ve­ro, la mo­glie dell’ex sca­po­lo d’oro del ci­ne­ma ame­ri­ca­no non ave­va ot­te­nu­to un gran­de suc­ces­so: il suo as­si­sti­to, al pa­ri di un col­le­ga, era sta­to con­dan­na­to a tre an­ni di car­ce­re. E lei, l’av­vo­ca­to Amal, ave­va di­chia­ra­to quel che do­ve­va di­chia­ra­re, è una sen­ten­za in­giu­sta, co­sì si col­pi­sce la li­ber­tà di in­for­ma­zio­ne, e via di­cen­do. Ma gi­ra­va già vo­ce, al Cai­ro, che quel­la con­dan­na era sol­tan­to la ne­ces­sa­ria pre­mes­sa del­la gra­zia pre­si­den­zia­le. Tan­to più che la pre­sen­za in au­la di Amal ave­va la­scia­to il se­gno, co­me ac­ca­de nel­le au­le di giu­sti­zia di tut­to il mon­do. Lei fa be­ne il suo me­stie­re e nient’al­tro, ma è fa­mo­sa, è bel­la, è ele­gan­te, vie­ne ac­col­ta dal pub­bli­co co­me una di­va piut­to­sto che co­me un le­ga­le, e poi sor­ri­de, sor­ri­de spes­so. Sa­rà per que­sto che il de­po­sto pre­si­den­te del­le Mal­di­ve l’ha vo­lu­ta nel­la sua squa­dra di av­vo­ca­ti di­fen­so­ri, do­po es­se­re sta­to con­dan­na­to a tre­di­ci an­ni? Sa­rà per que­sto che in Gre­cia si è oc­cu­pa­ta del­la re­sti­tu­zio­ne di fram­men­ti del Par­te­no­ne de­te­nu­ti in Gran Bre­ta­gna, al­me­no fno a quan­do Ate­ne ha ri­nun­cia­to al­la cau­sa do­ven­do pen­sa­re a so­prav­vi­ve­re? Sa­rà per que­sto, per la sua pro­fes­sio­na­li­tà ac­com­pa­gna­ta da sor­ri­si, che Amal ri­ce­ve ri­chie­ste di pa­tro­ci­nio cer­ta­men­te più nu­me­ro­se dei co­pio­ni che ven­go­no sot­to­po­sti al con­sor­te Geor­ge? Mi­ste­ri del­la giu­sti­zia.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.