Da “Girls Ju­st Want To Ha­ve Fun” a “De­tour” ho sem­pre cer­ca­to di ren­de­re fe­li­ci le per­so­ne. L’ot­ti­mi­smo è fon­da­men­ta­le: se pen­si che le co­se pos­sa­no an­da­re me­glio, al­la fi­ne ac­ca­drà

Corriere della Sera - Io Donna - - Il Lato Segreto Di Un’icona - Ndr). (ri­de): De­tour

sta a 15 an­ni. Mi era chia­ris­si­mo: in­ten­de­vo vi­ve­re con la stes­sa li­ber­tà de­gli uo­mi­ni. Quin­di è sta­ta la pri­ma in fa­mi­glia a stu­dia­re. co­sì, ades­so ca­pi­sco be­nis­si­mo la si­tua­zio­ne dif­fi­ci­le che gli uo­mi­ni stan­no vi­ven­do: so­no ma­dre di un ma­schio, so­no mo­glie (dell’at­to­re Da­vid Thorn­ton, Al suo im­pe­gno ha ag­giun­to una nuo­va cau­sa, mi­no­re so­lo all’ap­pa­ren­za: quel­la per i ma­la­ti di pso­ria­si. So­no sta­ta gra­ve­men­te ma­la­ta an­ch’io e non sa­pe­vo co­sa fa­re. Me ne ri­ma­ne­vo a let­to, col­pi­ta in ogni par­te del cor­po, dal­la te­sta ai pie­di. Non c’è un ri­me­dio che fun­zio­ni per chiun­que, bi­so­gna col­la­bo­ra­re coi me­di­ci per tro­va­re quel­lo più adat­to a sé. È un pro­ble­ma in­fiam­ma­to­rio che, se non trat­ta­to, può con­dur­re ad al­tri. E in­fat­ti quan­do ha ini­zia­to a dan­neg­giar­mi la vo­ce, do­po es­ser­mi an­cor più de­pres­sa, ho de­ci­so di rea­gi­re: mi so­no cu­ra­ta. E ora l’aspet­ta il tour con i nuo­vi bra­ni. Sì, tor­ne­rò pu­re in Ita­lia. Ma non mi esi­bi­rò in Si­ci­lia glie­le can­te­rò da lon­ta­no... I bra­ni di ren­do­no la gen­te al­le­gra e, in pe­rio­di co­me quel­lo che stia­mo at­tra­ver­san­do - in cui sia­mo tut­ti scon­vol­ti - que­sta è la co­sa più im­por­tan­te. Se pen­si che le co­se pos­sa­no an­da­re me­glio, ci an­dran­no.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.