LA PRO­MES­SA DI MARIAPIA

Corriere della Sera - Io Donna - - Colonne D’autore/ 1 - Una sto­ria qua­si per­fet­ta,

sti­mo mol­to mariapia ve­la­dia­no, la tro­vo una scrit­tri­ce pu­ra, sia per il ni­to­re del­lo sti­le sia per la pu­li­zia del lin­guag­gio, e la pro­ta­go­ni­sta del suo ul­ti­mo ro­man­zo -

Guan­da - le as­so­mi­glia: Bian­ca, in­se­gnan­te di pit­tu­ra in un li­ceo del­le arti, che di­se­gna fiori e gra­zie a que­sti si le­ga al pro­prie­ta­rio di un’azien­da di de­si­gn. Ho let­to il li­bro al­la ri­cer­ca di uno spun­to, e ne ho tro­va­ti mol­ti: il rap­por­to di for­za sot­te­so a ogni amo­re, la te­ne­rez­za per il fi­glio Ga­brie­le - Mariapia Ve­la­dia­no è un in­se­gnan­te e si ve­de be­ne che ama i pro­pri al­lie­vi -, il rit­mo af­fi­da­to a dia­lo­ghi ser­ra­ti che ren­do­no il ro­man­zo dav­ve­ro per­fet­to per una tra­spo­si­zio­ne tea­tra­le, o per un film fran­ce­se con un’at­tri­ce co­me Isa­bel­la Ad­ja­ni o Em­ma­nuel­le Béart (nel­la ver­sio­ne pre­ce­den­te al pas­sag­gio del chi­rur­go pla­sti­co). Ma la ve­ra ra­so­ia­ta ar­ri­va all’ul­ti­ma pa­gi­na. I fi­na­li dei ro­man­zi non si rac­con­ta­no, ma que­sta fra­se ve la pos­so di­re: “Co­mun­que lui era si­cu­ro di non aver­le pro­mes­so nien­te”. Quan­te vol­te, al mo­men­to di chiu­de­re una sto­ria, o più fre­quen­te­men­te di la­scia­re che lei o lui la chiu­da, ab­bia­mo pen­sa­to co­me a una con­so­la­zio­ne: non le/gli ho pro­mes­so nul­la. Chis­sà se è cor­ret­tez­za o ipo­cri­sia. Se do­po ci si sen­te mi­glio­ri, più vi­vi, pron­ti a ri­par­ti­re; op­pu­re si è più de­bo­li, co­me quan­do ci si è am­pu­ta­ti un pez­zo di sé.

acaz­zul­lo@rcs.it blog.io­don­na.it/al­do- caz­zul­lo

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.